Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Turista canadese violentata: fermato 28enne autore anche d’altro stupro

Rintracciato dai carabinieri, assieme ai Ris di Parma, un 28enne salvadoregno considerato responsabile della violenza in auto da parte del "falso tassista"

Turista canadese violentata: fermato 28enne autore anche d’altro stupro

Milano, turista canadese violentata da "falso tassista": fermato 28enne salvadoregno


Un salvadoregno di 28 anni, con precedenti per tentato omicidio, e' ritenuto l'autore della violenza sessuale ai danni di una turista canadese avvenuta il 17 settembre scorso a Milano. La violenza era stata denunciata dalla vittima, che si era fidata del salvadoregno, spacciatosi per tassista, ed era salita con lui in macchina nei pressi di via Padova, diretta alla stazione degli autobus di Lampugnano, da dove voleva partire per Venezia. Invece di imboccare quel percorso pero', dopo averla caricata vicino all'albergo, il tassista abusivo l'aveva portata in un'area nascosta nei pressi di Crescenzago e l'aveva abusata. La violenza si era consumata fuori dall'auto, quando l'aggressore le aveva tappato la bocca e poi aveva anche tentato di rubarle la borsa. La donna, dopo aver raccontato tutto ai carabinieri della compagnia porta Monforte, era poi tornata in Canada. Le indagini, nel frattempo, hanno consentito in poco tempo di risalire al presunto autore della violenza sessuale, rintracciato ieri ad Alessandria; alle ricerche hanno collaborato anche i Ris di Parma, che hanno analizzato gli indumenti della vittima, in cerca di tracce biologiche. A quanto risulta, il 28enne avrebbe frequentazioni nella pandilla della Ms18 e precedenti per tentato omicidio.

Turista violentata a Milano: i precedenti del salvadoregno

 

Era gia' stato condannato per tentato omicidio nel 2011 e ha un precedente per una violenza sessuale commessa nel 2010: e' questo il curriculum criminale del 28enne salvadoregno fermato perche' considerato responsabile della violenza ai danni di una turista canadese commessa a meta' settembre a Milano. A questi particolari e' stato possibile risalire grazie all'analisi del dna, in seguito all'indagine condotta dal Ris di Parma; infatti le tracce biologiche trovate sul luogo del fatto e sulla vittima, una volta analizzate, hanno dato come risultato il soggetto che era lo stesso della violenza del 2010 della quale allora non era stato trovato il responsabile.

I particolari sono stati rivelati oggi in conferenza stampa dagli investigatori e dal pm, Gianluca Prisco che ha coordinato le indagini. Accanto alle rilevazioni del Ris i carabinieri della Compagnia Porta Monforte di Milano hanno analizzato tre telecamere di sorveglianza presenti sul percorso che la ragazza aveva compiuto insieme al salvadoregno, che in quell'occasione, il 17 settembre, l'aveva caricata in macchina e si era finto tassista. Nel 2010 il 28enne violento' una ragazza sul treno Milano-Limbiate, sedendole accanto e costringendola a un rapporto e infine sottraendole il cellulare. I. A. J. B., queste le sue iniziali, farebbe parte di una gang di latinos, di quelle che in passato hanno seminato il panico in citta' e a questa dinamica risalirebbe il tentato omicidio per cui fu condannato nel 2011. Al momento dell'arresto il salvadoregno si trovava ad Alessandria, a casa della fidanzata: e' stato possibile rintracciarlo grazie all'analisi delle celle telefoniche che da circa 15 mila numeri sono riuscite ad individuarne 13 utili. Al momento si trova ad Alessandria in attesa di essere condotto al carcere di San Vittore


In Vetrina

Grande Fratello Vip 2 sesso. Di nuovo sesso al GF VIP 2. Cecilia e Ignazio...

In evidenza

Il fatto della settimana Gigi Buffon visto dall'artista
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare

Motori

Tesla Semi: debutta il camion elettrico

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.