A- A+
UrbanFile: appunti per Milano
Un parcheggio sulle mura romane. Ma con un murales e qualche albero…
Urbanfile: il Carrobbio di Milano

Se dal Carrobbio entriamo in via San Vito, dopo qualche metro chi troviamo in largo Gallarati Scotti, uno spiazzo veramente brutto, usato come parcheggio, con una parete cieca enorme che incombe su di un lato e un leggero dislivello di quasi due metri verso via Stampa.

Stessa cosa se ci immettiamo, sempre dal Carrobbio, sotto il portico del palazzo moderno per entrare in via Stampa, che qui pare un vicolo di servizio. Oggi osservando quest'insieme di vie parallele, via San Vito e via Stampa, che poi diventano via Disciplini e via Cornaggia, stentiamo a credere di essere nel cuore storico di Milano.

01 2017 04 15 Via San Vito 1 01
01 bis 2017 04 28 Carrobbio Stampa 1
01 tris 2017 04 28 Carrobbio Stampa 2
 
02 2017 04 15 Via San Vito 1Carrobbio Via Stampa 3
 
03 2017 04 15 Via San Vito 1Carrobbio Via Stampa 4

 

Ci troviamo infatti proprio nel punto dove la Mediolanum romana aveva eretto le proprie mura difensive. Se guardiamo una mappa di Milano noteremo che ci sono queste due linee parallele, che sono le suddette vie, che dopo un lungo tratto rettilineo, curvano bruscamente di 90 gradi per terminare in via Amedei (in teoria volendo, si può proseguire ancora per altre vie comprendendo anche via Larga). Queste vie seguono il percorso delle antiche mura tardo repubblicane, che dalla Porta Ticinensis (attuale Carrobbio) circondavano la città romana.

04 Milano TIcinese Vetra 300
05 Milano TIcinese Vepra 1700

 

Come vediamo da una nostra ricostruzione grafica, le mura, spesse circa due/tre metri, si ergevano per sette/nove metri e avevano ai piedi un canale difensivo e molto probabilmente anche navigabile. Nel fossato scorrevano le acque dei torrenti Seveso, Nirone, Olona e Acqualunga (quest'ultimo era un ruscello che correva pressappoco lungo l'odierno corso Buenos Aires e Corso Venezia). Sempre dalla nostra illustrazione (qui sotto), si nota anche il perché c'è un dislivello evidente tra le vie Stampa-Cornaggia e San Vito Disciplini di quasi due metri, le prime si trovavano all'interno delle mura e le seconde al posto del canale.

06 Mura Romane Milano
 

 

Tratti di mura vennero rinvenuti nei sotterranei dei palazzi di via San Vito 18 e 26, ancora conservati.

07 Muro Romano Mediolanum Via San Vito Tratto di mura conci Anfiteatro romano 32 metri
08 Muro Romano Via San Vito
 

 

Naturalmente lungo il percorso della via San Vito sino alla fine del '700 si trovava una chiesa che ha dato il nome alla via, San Vito al Carrobbio. Ma non era l'unica chiesa, vi era anche la più grande San Michele alla Chiusa, chiesa doppia sopravvissuta sino al 1930. Altra chiesa con convento era Sant'Ambrogio de' Disciplini, soppressa anch'essa nel 1700; qualcosa sopravvisse sino alla fine degli anni Venti, oggi ne rimane solo il ricordo nel nome della via.

09 Via Disciplini angolo via Della Chiusa San Michele alla Chiusa 1927
10 Carrobbio limbocco di via San Vito 1915 20

 

Attualmente di storico in queste vie rimane ben poco, già destinate negli anni Venti e Trenta del secolo scorso a venire modernizzate; durante la Seconda Guerra Mondiale e sotto le bombe del 1943 quel poco che rimaneva finì in macerie. Il guaio di questa parte di città fu il fatto di essere in prevalenza una zona popolare, fatta di brutte case e frequentata da "brutta gente". Purtroppo una ricostruzione post bellica realizzata con un piano regolatore che non tenne conto del pre-esistente ma che volle raddrizzare vie storiche, ha avuto l'effetto di creare in centro una delle zone residenziali, forse, tra le più brutte di Milano. Palazzi male assortiti, che forse starebbero meglio in una via periferica, edifici troppo alti e privi di un gusto architettonico degno di nota.
Via San Vito.

11 2017 04 15 Via San Vito 6
12 2017 04 15 Via San Vito 12
13 2017 04 15 Via San Vito 13

 

Il Resto di via Stampa dove si vede perfettamente che le nuove costruzioni non hanno rispettato nulla del contesto, in previsione di un piano regolatore che avrebbe stravolto il quartiere ma che non è stato attuato al completo, lasciando molti edifici vecchi oramai sperduti o spazi sistemati alla bell'e meglio, per fortuna a verde.

14 2017 04 16 Via Stampa 5
15 2017 04 16 Via Stampa 8
16 2017 04 16 Via Stampa 13
17 2017 04 16 Via Stampa 15
18 2017 04 16 Via Stampa 18
19 2017 04 16 Via Stampa 19

 

Via Cornaggia, forse l'unica parte più "originale" del quartiere, dove si vede molto bene anche la svolta a gomito con un meraviglioso selciato classico milanese. Anche se ci sono casi dove i nuovi edifici a stento si incastrano con i vecchi.

20 via cornaggia
21 2017 04 17 Via Cornaggia 2
22 2017 04 17 Via Cornaggia 16 Amedei

 

Mentre la parte di via Disciplini e la via Privata del Don, crediamo sia la peggiore di tutte, dove il disordine urbano è evidente e dove ogni architetto si è sbizzarrito senza dare un vero senso al nuovo contesto.

23 2017 04 18 Via Disciplini 11
 
24 2017 04 18 Via Disciplini 1
 
25 2017 04 18 Via Disciplini 12

 

Ultimo tratto del nostro percorso lungo le antiche mura romane ci fa giungere in via Barellai, dopo l'incrocio con la bella via Amedei.

26 2017 04 19 Via Barellai Italia 1
27 2017 04 19 Via Barellai Italia 2

 

Forse questo quartiere, per essere migliorato, potrebbe essere valorizzato da un arredo urbano decente e degno di un centro città. Lampioni, aiuole, alberi piantati a dovere potrebbero risolvere il guasto causato negli anni passati. Purtroppo per le architetture non si può far nulla, a meno che non arrivi un milionario e compri tutto e ricostruisca com'era la zona, quindi cosa piuttosto improbabile. Per esempio, perché lasciare largo Gallarati Scotti a parcheggio senza alberi? Perché non piantare degli alberi e pur lasciando il parcheggio, tanto necessario, così avremmo una piazza un po' più bella? Magari fare un bel murales su quella parete cieca? Insomma, piccoli accorgimenti che potrebbero fare la differenza.

28 A 2017 04 15 Via San Vito 8
 
29 A 2017 04 15 Via San Vito 8B
 
30 A 2017 04 15 Via San Vito 8C

 

blog.urbanfile.org
www.dodecaedrourbano.com

Tags:
urbanfile

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Gli abiti iconici che hanno fatto la storia della maison Versace
di Anna Capuano
Basta incendi: va ricostituito il Corpo forestale dello Stato
di Maurizio Tortorella
Dopo gli ANGELI di Victoria’s Secret, arrivano le DIVE di Twins.
di Paolo Brambilla - Trendiest

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.