A- A+
Milano
Vincoli paesaggistici, Maran polemizza con M5S: "Interrogazione fa ribrezzo"
Pierfrancesco Maran

Vincoli paesaggistici, Maran polemizza con M5S: "Interrogazione fa ribrezzo"

L'assessore all'urbanistica del Comune di Milano, Pierfrancesco Maran, non le manda a dire ai consiglieri comunali del M5S che hanno depositato un'interrogazione in cui si chiedono spiegazioni circa i rapporti tra l'amministrazione comunale e Italia Nostra in merito ai vincoli paesaggistici e in particolare alle recenti dichiarazioni di Italia Nostra circa la riqualificazione di Piazza delle Armi.

Sulla pagine Facebook dell'assessore Maran, si legge:

"La posizione dei 5Stelle: se non la pensi come loro evidentemente sei prezzolato. Quando un'interrogazione rappresenta un modo di vedere il mondo. Qualche giorno fa ad un convegno sui nuovi vincoli proposti dal Ministero dei Beni Culturali sono intervenuti anche rappresentanti di Italia Nostra Milano, Legambiente Lombardia, FAI - Fondo Ambiente Italiano, WWF Lombardia (quest'ultimo esentato dall'interrogazione). Nei loro interventi hanno espresso una posizione che evidentemente non è stata gradita ai 5 Stelle (anche perché era di buon senso). L'esito non è ragionare su cosa hanno detto ma lasciare intendere che ci siano dietro interessi altri. Dopo le ONG "taxi del mare", siamo alle ONG prezzolate per cambiare opinione. A me questa interrogazione fa ribrezzo, leggetela perché rappresenta sia un modo malato di intendere il rapporto tra un partito e il Governo che non dovrebbe essere trattato come clava contro le città con maggioranze diverse sia perché interpreta al meglio la distanza anche culturale che sento rispetto a questo Governo e ai partiti che lo animano.E tuttavia dovrò rispondere.La cosa ironica della risposta sarà che i fondi del Comune di Milano in realtà vanno in larga parte a Italia Nostra nazionale, cioè quelli che ci attaccano e fanno causa ogni volta che possono. Non ho capito se firmiamo contratti con loro perché siamo liberal o perché siamo fessi, voglio continuare a pensare che lo facciamo perché siamo diversi dai 5 Stelle e perché, nonostante Italia Nostra nazionale, poi a lavorare sul territorio ci sono delle persone meravigliose che qualificano la nostra città e le nostre aree verdi (e che esercitano il loro legittimo diritto di opinione fortunatamente spesso diversi da quelli di Roma). La domanda aggiuntiva sarebbe: quindi il Governo taglia i fondi a ONG e associazioni perché non dicono le cose che volete che dicano?"

Di seguito le due pagine che compongono l'interrogazione dei consiglieri Corrado, Sollazzo e Bedori, a cui fa riferimento l'assessore Maran:

Pagina 1 Vai al file 

Pagina 2 Vai al file

Commenti
    Tags:
    maranm5s










    A2A
    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    i blog di affari
    De Wan -via Manzoni 44 Milano- si collega con il mondo sulla piattaforma Elio
    di Paolo Brambilla - Trendiest
    L'incarico a Benny Gantz, ma Tel Aviv rischia il terzo ritorno alle urne
    di Bepi Pezzulli
    L'emergenza climatica? Forse una notizia del diavolo
    di Ernesto Vergani


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.