A- A+
Moda
Moda, trend della primavera-estate 2016

di Silva Valier

La città, che mai come quest’anno in occasione di Expo è coinvolta a 360° in numerose iniziative, è stata per una settimana lo scenario della moda per la primavera-estate 2016 con Milano Moda Donna, tre fiere womenswear White, Super e Mipap e dozzine di eventi indipendenti.

La moda, si sa, stagione dopo stagione cambia e si trasforma e per la prossima calda stagione molte sono le nuove e fresche idee emerse, proposte anche da nuovi, interessanti giovani stilisti.

Tra i trend vincenti il colore, elemento creativo fondamentale, che si declina in tinte accese, vivaci, luminose e audaci. Spazio ai maxi abiti, ai pantaloni ampi e a gamba larga, alle gonne a pieghe, giacchini bomber e blazer, stivali stile cowboy, zoccoli e calzature con il plateau. Un’eleganza femminile all’insegna della freschezza, fatta di pezzi speciali, abbinati senza seguire diktat di moda particolari.

In occasione del giubileo con la moda, Laura Biagiotti studia un nuovo dialogo tra abito e natura. Ultra femminili, sono abiti fluttuanti dai volumi fluidi, con trasparenze e fantasie floreali che si ispirano alle orchidee. Il leggendario “abito Bambola” evolve in forme, filati e contaminazioni inattese, si arricchisce di riflessi opulenti con gli strass e si compone di strati di pizzo e tulle. In scena anche lavorazioni artigianali con fiori e stilemi realizzati con passamanerie e nastri di gros intarsiati nello chiffon, nel lino e nella maglia. La nuova maglieria pone l’accento su un’opulenta varietà di lavorazioni: fibre sottilissime incontrano intrecci più materici come la rete.

Positano, Ibiza, Rio, Tokyo, New York sono i nomi di suggestive località cui si ispira la collezione firmata Hanita che prende forma da un immaginario viaggio intorno al mondo per cogliere dei diversi paesi mood moda e temi fra i più diversi ma abbinati in un mix che ne evidenzia il buon gusto.

Giulia Marani per la stagione p/e 2016 presenta un’ulteriore fusione tra arte e moda, creando insieme alla pittrice Ester Grossi la nuova collezione Sunrise, fatta di materiali ricercati, d’accostamenti cromatici seducenti, di soggetti astratti; senza mai perdere di vista il capo e la tela. Sono creazioni fluttuanti dai tagli sinuosi e lineari, con inserti laminati che ravvivano lo sguardo. Basta ad esempio soffermarsi sulla gonna stampata in alcantara traforata: il materiale e la sua tecnica di lavorazione trasmettono una piacevole sensazione al tatto e un effetto di vedo non vedo.

E’ reversibile lo spolverino firmato Colombo, realizzato in leggerissimo e prezioso cashmere double di colore unito da un lato e stampato dall’altro. Il disegno si ispira ai fiori della “Primavera” di Botticelli reinterpretati in chiave moderna e in toni di colore più accesi che illuminano il viso. Il lato unito lascia solo trasparire gli effetti cromatici dei fiori. La linea è fluida, semplice ed essenziale per un’elegante vestibilità.

Raffinata femminilità, sapore ultrachic e appeal sono i tratti distintivi delle borse della Maison  V°73  che per la prossima bella stagione cerca ispirazione nei moods del futuro, presente e passato, regalandoci esplosioni di colori e un caleidoscopio di forme per accontentare anche l’occhio più esigente. Il pezzo must have è rappresentato dalla Cruise Montenapoleone, una shopping bag rivisitata, semplice ed elegante, in canvas con i profili e i manici in pelle, che riporta sul fronte l’indirizzo della showroom milanese.

Woolrich John Rich & Bros. presenta una new woman collection sviluppata pensando alla ricerca e all’impiego di nuovi materiali e tessuti per offrire una serie di capi estremamente confortevoli con elevate performance tecniche per affrontare al meglio la stagione. Special project di tutta la collezione è il Kimono Prescott Parka in collaborazione con la mills giapponese Okajima, storico marchio di tessuti stampati da kimono. Il capo è reversibile, completamente water resistant nella parte tinta unita, mentre l’altro lato è realizzato con stampe e colori presi dalla tradizione giapponese. Su fondo blu appaiono giganteschi fiori corallo, su fondo grigio sono disegnati uccellini in grigio chiaro, un terzo modello ha tutto il tessuto tempestato di fiorellini. 

Seduce con un magico ed emozionante mondo sottomarino la collezione Aigner, cangiante, luminosa, fluida e fresca, dove le tonalità dell’acqua si fondono con l’arancione dei coralli e le sfumature esotiche di creature marine che con le loro superfici luccicanti riflettono la luce del sole in mille colori. Sensuali trasparenze svelano le linee del corpo femminile con vestiti leggeri e morbidi realizzati in tessuti pregiati come il jacquard e il tulle. Tagli puliti conferiscono alla collezione un tocco contemporaneo e sofisticato come per i pantaloni lunghi e larghi in pelle velluto o i top corti con la stampa motivo "frutti del mare" che arricchisce anche alcuni abiti, per una perfetta rappresentazione del mondo sottomarino.

Un minimal chic reinventato, fatto di capi concept e di estrema ricercatezza nei tessuti e nei dettagli è la caratteristica principale della collezione primavera-estate 2016 firmata Mauro Gasperi. Non mancano mai i contrasti: materici, grazie all’abbinamento di tessuti coprenti come il denim, l’ecopelle e il cotone con la trasparenza e la leggerezza del popeline, dello chiffon e della seta organzata; cromatici, dati dal bianco e nero abbinati ad un mix di colori brillanti. L’ispirazione di questa collezione è per lo più cinese, elaborata grazie ai numerosi viaggi del designer in Asia. La stampa ricorda il gioco di luci a spirale della Canton Tower di Guanghzou.

La collezione CO|TE è dedicata a donne volitive, forti, capaci di ottenere ciò che vogliono senza per questo rinunciare alla femminilità e al visionario. Una collezione che parla del legame fra moda e fotografia, da cui la predilezione degli stilisti del brand Tomaso Anfossi e Francesco Ferrari per le grafiche. Tessuti jacquard blu con piccoli rettangoli bianchi e tessuti traforati in blu e in bianco, dal touch più sportivo si alternano a ricami su organza effetto pizzo. Un altro tema esplorato è quello dei fiori tropicali, un mondo esplorato anche attraverso i ricami: fiori in paillette, ricami su tessuto e ricami a filo impreziosiscono camicie, top e gonne, per un risultato sempre elegante e wearable. Ritorna il color block, enfatizzato dall’utilizzo di materiali come nappa, popeline, shantung di cotone, per capi dal taglio maschile ingentiliti dall’utilizzo di tessuti femminili come la seta e l’organza.

Da Via delle Perle – VDP è un tripudio di fantasie e dettagli preziosi che incontrano forme rigorose o volumi oversize.  E’ alla Milano Fashion Week che sono state svelate le prime creazioni firmate dal nuovo Direttore Creativo Christian Blanken, che ha realizzato un’eleganza seducente e senza tempo.

La collezione p/e 2016 di Damir Doma racconta la sottile discordanza di una sartoria leggera dalle forme discontinue, una silhouette incompleta che esplora tessuti di cotone pincheck imponderabili, pennellate a strisce dévoré, crêpe di seta con venature, lino ruvido e giochi di trasparenze. Ammirazione per l’hairstyling della sfilata, curato da Marco Iafrate, TIGI Creative Director and Educational Manager Italy, che ha commentato “abbiamo realizzato un look molto naturale azzerando il volume dei capelli per creare una silhouette effetto “the day after” e uno styling dal movimento leggero con un risultato personalizzato su ogni modella.”

Il fascino selvaggio della natura si mostra in tutta la sua potenza nella nuova collezione Fratelli Rossetti. Vegetazioni rigogliose e fiori colorati dai richiami hawaiani vestono cinque modelli proposti in nuances tenui come rosa, giallo, bianco e verde acqua:  mocassino Brera, francesina, Dandy, Hobo senza stringhe e infine Hobo dalla nappa oversize. Realizzate mediante tecniche artigianali, è possibile leggervi il richiamo all’arte del tatuaggio hawaiano tradotto dalle mani esperte di maestri artigiani. Tra i gruppi di fiori impressi sul pellame si inseriscono steli e foglie per conferire un aspetto naturale ai tatuaggi di intuizione esotica.

E’ capace di affascinare per la sua morbidezza ed elasticità Save My Bag, una nuova concezione di borsa 100% made in Italy che si distingue per la policromia delle sue creazioni, per le forme classiche e i volumi collaudati. La collezione è realizzata con un ricercato materiale innovativo, leggero e lavabile: poly-fabric con la fibra Lycra, ovvero un tessuto più soft e più leggero del neoprene. Amata da star internazionali, principesse degli Emirati, come dalla ragazza della porta accanto, è una borsa per tutte le donne.

Nasce dalla natura selvaggia della foresta pluviale tropicale la collezione di borse Bianchi e Nardi 1946. I pellami di coccodrillo, pitone e struzzo utilizzati sembrano quasi far ritorno al loro habitat naturale.  E le borse vibrano di colori che vanno dal grigio-verde delle pietre ricoperte di muschio alle tonalità contrastanti del becco di un tucano, ai toni del sottobosco passando per il turchese iridescente delle ali di una farfalla. Cinque i temi ma accomunati da quelli che sono i tratti distintivi Bianchi e Nardi 1946: l’esclusiva chiusura gioiello in perla di pietra d’agata, i manici decorati a mano, le audaci combinazioni di colori, forme e materiali, insieme ai pellami esotici di altissima qualità.

La proposta di Giuseppe Zanotti è un romanzo tradotto in immagini. Una collezione vibrante, inquieta, mutevole in cui convivono con estrema disinvoltura influenze diverse. Dettagli rock, punk, androgini incontrano i toni caldi del deserto e il California life style. Sulle tomaie le pelli specchiate, i vitelli e i camosci sposano borchie, rivetti e catene; si accostano a ricami seventies, a maxi cristalli e a spille da balia. Le forme si fanno audaci, le asimmetrie volute. Nei materiali grande protagonista della p/e 2016 è il mirror, trait d’union dell’intera collezione.

La collezione di calzature donna Le Silla propone il tema chic-bohemian, rivisitato in chiave ultra femminile e sexy per modelli che vanno dagli stiletto agli ultra flat, arricchiti da lavorazioni artigianali che impreziosiscono ogni proposta. Protagonista di questa stagione la serie Squaw in suede caratterizzata da una lavorazione a laser e da nappe ispirate al mondo dei native american. Sono modelli che si rivolgono ad una squaw metropolitana, amante di un look più understated, ma sempre ultra femminile. I colori morbidi - pompei, beige, cipria - e le forme sinuose rendono queste scarpe sensuali e romantiche. Per la sera o per chi predilige uno stile glamour-rock, Le Silla propone Cage, un modello che "ingabbia" il piede rendendolo sexy, grazie al tacco alto 11 cm e all’involucro in pelle effetto metal. Un tocco di ironia invece pervade il sandalo infradito piatto che riporta i segni del punto di domanda e del punto esclamativo in cristalli Swarovski incastonati.

E’ uno stile essenziale, sofisticato, in una parola easy chic quello proposto da Orciani. Insieme ai classici, il brand marchigiano lancia quest’anno alcune importanti novità, come Sveva, la nuova it-bag, una borsa dalla forma sinuosa e dal design contemporaneo. In morbidissima nappa, soft double, è proposta in un’ampia palette cromatica. Invisibile ma funzionale, Sveva ha un particolare taglio all’altezza del manico che permette l’accesso all’interno della borsa, anche senza aprirla: una comodità in più nell’utilizzo quotidiano che permette di mantenere la stessa sicurezza della chiusura tradizionale.

In occasione della settimana della moda milanese ha esordito nel mondo della profumeria la nuova fragranza Manila Grace - brand italiano nato dalla creatività della stilista Alessia Santi - contenuta in un flacone sinuoso ed elegante, ispirato alle antiche snuff bottle, «bottiglie da fiuto» di origine orientale, di straordinaria quanto delicata bellezza e raffinatezza. Un jus femminile che interpreta alla perfezione il pois, uno degli elementi iconici dello stile Manila Grace. Le nuances di limone e geranio si uniscono agli esclusivi ribes e cardamomo, immergendosi in un caldo e passionale accordo cake. Il cuore è raffinato ed ammaliante, grazie a tocchi di pan di zenzero e sfumature di mughetto, pesca bianca ed un frizzante twist gourmand – cocco, mentre la magnetica ed avvolgente vaniglia sigla il fondo, punteggiato da note di legno di cedro, legno ambrato e orcanox.

Ben venga questa ventata di novità, ora non resta che aspettare il giudizio del mercato quando arriva la stagione.

 

Tags:
milano moda donnamilano fashion weekmodaprimavera-estate 2016abitipantalonicalzatureborse

in vetrina
Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

Massimiliano Allegri e Ambra Angiolini si sposano: nozze a giugno 2019

i più visti
in evidenza
La moglie rompe il silenzio "Michael è un combattente e..."

Schumi, parla Corinna

La moglie rompe il silenzio
"Michael è un combattente e..."

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Moto Guzzi. L’Aquila torna… in pista con il Trofeo “Fast endurance”

Moto Guzzi. L’Aquila torna… in pista con il Trofeo “Fast endurance”

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.