A- A+
Moda
Sfilate Parigi/ Per Miu Miu una fanciulla poco innocente...

 

 

Miu Miu 500Guarda la gallery - Miu Miu

Di Monica Camozzi

La fanciulla (tutt'altro che innocente) di Miu Miu

 

Già la pubblicità di Miu Miu la dice lunga, con ammiccamenti lesbo evidenti e volti inquietanti da sadiche bambole di porcellana. La sfilata che Miuccia Prada ha portato in scena al Palazzo di Place de Jena a Parigi è un crogiuolo di archetipi mischiati in modo potente. La fanciulla apparentemente morigerata ma dall'animo inquieto di Miu Miu porta calze di cotone lavorate a punto à jour e scarpe di vernice con i laccetti  o stivali lunghi e affusolati di matrice vittoriana. Sopra la gamba, succede di tutto: gonne cortissime o abiti rappresi come carta coperti da cappottini sagomati dalla couture e dai giochi di colore geometrico; vestiti svasati o a plissé con stampe talora surreali, talora floreali, con profusione di galli e gatti naives; gonne a matita con cardigan che paiono di voile e borsa anni Quaranta.

 

GUARDA TUTTE LE SFILATE

Tessuti che sono opere d'arte

Quando sono gli italiani a conquistare la Francia: Marco Zaini a Schiaparelli. E Dell'Acqua a Rochas

Io sono mia. Le donne sicure di sé di Ungaro e Saint Laurent


 

 

Ago della bilancia: i cappottini. Un universo, a pianeti sparsi: ci sono quelli di pelliccia glicine con cinturona in pelle e spalle rinforzate, quelli rossi che sembrano usciti da un sogno di Courrèges, quelli che sembrano un collage di inserti anatomici, dinamici, futuristi. Poi appare il coat in camoscio color biscotto, con le tasche animate da una sorta di gatto con gli Stivali, in un gioco immaginifico e denso di ironia. Volti picassiani appaiono di profilo, accanto alla chiusura dei bottoni e seminascosti da colletti a vela rigida. E poi colore: bianco profilato di rosso, giallo senape, celeste glacé, rosa polvere. Sul finale, una folata di decorativismo che occhieggia ai Venti, con iper decoro di perline ciondolanti come liane. Bellissima la gonna verde bottiglia da flapper girl (la ragazza stile Gatsby) portata con la blusa di seta rosso fiammante, morbida e quasi over, con ruches ottocentesche. La signora Miuccia Prada è dotata della capacità di portare una visione dell'estetica ogni volta nuova, intrisa di cultura e di quotidianità, insieme.

 

 

Marc Jacobs lascia Vuitton. Con una collezione vittoriana



La conferma che Marc Jacobs lascia la direzione creativa di Vuitton è arrivata a fine sfilata. Il designer americano conclude la sua prova, durata 16 anni, con un défilé epico. Una sorta di rappresentazione teatrale, scenografica, focalizzata su una donna dolorosamente lussuosa, tenacemente noir. Il registro è voile ebano incrostato di cristalli e decori neri, come la Regina Vittoria volle alla morte di suo marito Albert. A enfatizzare il messaggio, lunghe piume di pavone (nere) sul capo delle modelle, che diventano icone di una grandeur quasi surreale. Con infiltrazioni, poco vittoriane stavolta, di denim pervaso da catene, sotto giacche a scatola con grandi cuori neri e luminosi a chiuderle o con piume da ufficiale di cavalleria sulle spalle. Il gioco di ricami è bellissimo, meravigliosa la cappa con file decorate e grandi cristalli neri che emergono, solitari, dal tessuto denso. Ci sono anche lunghi abiti di jersey tagliati in sbieco, come sa fare Jacobs e solcati da specie di ajour a segnare la trasparenza.

Da Chanel, invece, cambia radicalmente l'atmosfera: stivaletti leggiadri fatti a calza e tutti i codici del marchio portati in superficie. Il tweed, le gonne lievemente svasate, le perle, il matelassé della famosa borsa iconica, la B 55, giacche e cappottini. Karl Lagerfeld fa esplodere il mondo di madame Coco in rivoli evocativi, portandolo al pubblico come un'iconografia di massa, come un elemento pop a tutti gli effetti.  Quella di Lagerfeld però è una Chanel più sbarazzina, più fresca, metabolizzata e riportata al periodo storico attuale. Zaino sulle spalle, stivali fatti come un calzino di nylon con la punta e il tacco di vernice, orli sfrangiati, caschetto e occhio bistrato.

Vuitton 1Guarda la gallery - Louis Vuitton


 

Tags:
sfilateparigimiu miuchanelvuitton
in vetrina
Ribery alla Fiorentina, ma gli occhi dei tifosi sono per la traduttrice. FOTO

Ribery alla Fiorentina, ma gli occhi dei tifosi sono per la traduttrice. FOTO

i più visti
in evidenza
Matteo e Francesca al mare Non c'è crisi per la coppia. FOTO

Baci, abbracci e giochi in acqua

Matteo e Francesca al mare
Non c'è crisi per la coppia. FOTO


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Francoforte 2019 : Opel svela la prima un’auto da rally elettrica

Francoforte 2019 : Opel svela la prima un’auto da rally elettrica


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.