A- A+
Auto e Motori
Audi svela la nuova RS 6 Avant

Audi con  la nuova RS 6, Audi Sport scrive un inedito capitolo della storia delle Avant high performance. La straordinaria potenza di 600 CV si accompagna a un’efficienza superiore al precedente modello, garantita dal sistema mild-hybrid, così da rendere RS 6 Avant una sportiva fruibile in ogni frangente.

Nuova Audi RS 6 Avant vanta un design unico, nettamente differente da A6 Avant. Ad eccezione delle portiere anteriori, del tetto e del portellone, la carrozzeria si avvale di componenti specifici RS. L’impronta a terra risulta più ampia di 80 mm sia all’avantreno sia al retrotreno grazie ai passaruota maggiorati che accentuano il carattere sportivo della vettura.

A enfatizzare il look di nuova Audi RS 6 Avant contribuiscono il cofano corredato dell’inedito powerdome e i gruppi ottici derivati dalla coupé a quattro porte A7 Sportback. Questi ultimi, oltre a essere caratterizzati da un minore sviluppo verticale e da un design più sportivo, sono disponibili a richiesta anche con i proiettori a LED Audi Matrix RS con luce laser: un ulteriore elemento distintivo di RS 6 Avant. Analogamente ai gruppi ottici posteriori a LED, anche gli anteriori si avvalgono degli indicatori di direzione dinamici che realizzano animazioni luminose coming home/leaving home.

Audi RS 6 Avant può contare su di un single frame più ampio rispetto ad A6 Avant, fortemente caratterizzato dalla griglia a nido d’ape a effetto tridimensionale in nero lucido. La classica cornice del single frame e il logo “quattro” sono assenti. Il nuovo paraurti RS ospita prese d’aria laterali che si spingono sino al bordo inferiore dei proiettori a LED (di serie). Un dettaglio ispirato alla supersportiva Audi R8 Coupé (consumi nel ciclo combinato secondo il protocollo WLTP di 13,1-13,3 litri ogni 100 chilometri, emissioni di CO2 di 297-302 grammi/km).

Osservando la vettura lateralmente, spicca la caratteristica silhouette Avant, con la zona anteriore fortemente protesa in avanti, la linea del tetto pressoché rettilinea e i montanti posteriori dal ridotto sviluppo verticale, idealmente poggiati sui blister quattro. Lungo le fiancate, le longarine sottoporta RS con inserti neri rafforzano il dinamismo della vettura. Al retrotreno, protagonisti assoluti sono lo spoiler al tetto e il paraurti specifico RS con estrattore. L’impianto di scarico RS si avvale di due terminali ovali cromati. A richiesta, è disponibile l’impianto di scarico sportivo RS con terminali neri.

V8 4.0 TFSI: 600 CV, 800 Nm e sistema mild-hybrid a 48 Volt

Il V8 4.0 TFSI di nuova Audi RS 6 Avant eroga 600 CV e 800 Nm di coppia. Quest’ultimo valore pressoché costante in un ampio range: da 2.050 a 4.500 giri/min. RS 6 Avant scatta così da 0 a 100 km/h in 3,6 secondi, che diventano 12 secondi per raggiungere i 200 km/h. La velocità massima è autolimitata elettronicamente a 250 km/h. Optando per il pacchetto Dynamic, a richiesta, è possibile toccare i 280 km/h, che diventano 305 km/h con il pacchetto Dynamic plus.

Grazie alla rete di bordo principale a 48 Volt, il V8 biturbo coniuga straordinarie prestazioni ed elevata efficienza. L’alternatore-starter azionato a cinghia (RSG) costituisce il cuore del sistema mild-hybrid (MHEV). Nelle fasi di decelerazione possono essere recuperati sino a 12 kW di potenza: questa energia viene immagazzinata in una specifica batteria agli ioni di litio, da cui viene successivamente veicolata ai dispositivi integrati nella rete di bordo. Qualora il conducente rilasci il pedale dell’acceleratore a velocità comprese tra 55 e 160 km/h, Audi RS 6 Avant è in grado – in funzione del programma di marcia selezionato mediante l’Audi drive select – di avanzare per inerzia “in folle” o di veleggiare a motore spento per un massimo di 40 secondi. Non appena il conducente preme nuovamente l’acceleratore, l’RSG riavvia il motore in modo più rapido e progressivo rispetto a un motorino di avviamento tradizionale. La modalità start/stop è attiva già a partire da 22 km/h. Nella guida di tutti i giorni, la tecnologia MHEV riduce i consumi fino a 0,8 litri ogni 100 chilometri.

Al contenimento dei consumi contribuisce in modo decisivo la tecnologia COD (cylinder on demand) che disattiva i cilindri 2,3, 5 e 8 ai carichi medi e ridotti, disattivando le fasi d’iniezione e accensione e chiudendo le valvole di aspirazione e scarico. Nel funzionamento a 4 cilindri, la fasatura dei cilindri attivi viene adeguata in funzione della nuova mappa d’erogazione, così da ottenere il massimo rendimento, mentre le camere di combustione inattive vedono i pistoni muoversi senza dissipazioni d’energia. Non appena viene premuto con decisione il pedale dell’acceleratore, i cilindri “spenti” tornano attivi.

Il V8 4.0 TFSI è caratterizzato da un sound unico, possente e sportivo, sul quale il conducente influisce grazie al sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select. L’impianto di scarico sportivo RS con terminali neri, a richiesta, garantisce un’esperienza acustica ancor più emozionante. Optando per i programmi personalizzabili RS1 ed RS2, il Cliente determina l’intensità del sound con la semplice pressione di un pulsante.

Il possente 8 cilindri a V appannaggio di RS 6 Avant è abbinato alla trasmissione tiptronic a 8 rapporti con convertitore di coppia, ottimizzata negli innesti e corredata di un’evoluta funzione launch control, di serie, e alla trazione integrale permanente quattro. In condizioni di marcia ordinarie, il differenziale centrale autobloccante ripartisce la coppia secondo il rapporto 40:60 tra avantreno e retrotreno. In caso di perdite d’aderenza, la maggior parte della spinta viene trasferita verso l’assale che garantisce una superiore trazione: in funzione delle condizioni di guida, fino a un massimo del 70% all’avantreno e fino all’85% al retrotreno.

Affrontando le curve con piglio sportivo, la gestione selettiva della coppia sulle singole ruote, un’intelligente funzione software che affianca la trazione quattro, frena in misura minima le ruote interne alla traiettoria, prima ancora che queste perdano aderenza, consentendo al differenziale di trasferire la spinta alle ruote con il grip migliore. Per un comportamento di marcia ancor più dinamico, la trazione quattro può essere integrata dal differenziale sportivo posteriore, incluso nei pacchetti Dynamic e Dynamic plus. Il differenziale sportivo distribuisce attivamente la coppia tra le ruote del medesimo asse, a vantaggio del contenimento del sottosterzo e dell’agilità della vettura. Tramite il sistema di gestione della dinamica di marcia Audi drive select, il conducente può modificare la strategia d’azione del differenziale sportivo.

Assetto RS: sospensioni pneumatiche adattive di serie, sterzo integrale dinamico a richiesta

Le sospensioni a cinque bracci sono realizzate in massima parte mediante elementi in alluminio. Nuova Audi RS 6 Avant è caratterizzata da carreggiate di 1.668 mm all’avantreno e 1.651 mm al retrotreno. Le sospensioni pneumatiche adaptive air suspension RS, di serie, si avvalgono di ammortizzatori regolabili dalla taratura specifica per RS 6 Avant. Grazie al nuovo modulo pneumatico che garantisce un indice di rigidità delle molle superiore del 50% rispetto al precedente modello, consentono per la prima volta, optando per il pacchetto Dynamic plus, di raggiungere la velocità massima di 305 km/h.

Le sospensioni pneumatiche adaptive air suspension RS possono essere regolate optando per i diversi programmi di marcia dell’Audi drive select e integrano la compensazione automatica dell’altezza da terra della vettura. L’assetto di RS 6 Avant, ribassato di 20 mm rispetto ad A6 Avant, vede ridursi la luce dal suolo di ulteriori 10 mm a partire da 120 km/h. In manovra e a bassa velocità, la modalità lift rialza la vettura di 20 mm.

Quale alternativa alle sospensioni pneumatiche adattive di serie, è disponibile l’assetto sportivo RS plus con Dynamic Ride Control (DRC). Il sistema si avvale di molle in acciaio e ammortizzatori con tre diverse tarature. Gli ammortizzatori lungo un lato dell’auto sono vincolati con quelli collocati diagonalmente all’opposto mediante un circuito a due vie caratterizzato da una valvola centrale per ciascuna linea. In curva e nei trasferimenti di carico viene generato un flusso d’olio che provoca un ulteriore smorzamento destinato a influenzare le fasi di compressione ed estensione della sospensione. Una soluzione che gioca a favore sia della stabilità sia dell’agilità dell’auto. Tale compensazione integrata del rollio e del beccheggio, un sistema integralmente idraulico in grado di operare con eccezionale rapidità senza fare ricorso all’elettronica, consente di contrastare tanto il coricamento laterale quanto le alterazioni longitudinali nell’assetto della vettura. Grazie al sistema di gestione della dinamica di marcia Audi drive select, il guidatore può agire sul setting degli ammortizzatori, personalizzando il comportamento di RS 6 Avant. Ammortizzatori che, nel dettaglio, integrano valvole idrauliche sensibilmente più compatte e leggere rispetto al precedente modello, garantendo una caratterizzazione ancor più marcata ai programmi dynamic e comfort.

Di serie, nuova RS 6 Avant adotta lo sterzo progressivo, caratterizzato da una demoltiplicazione votata alla sportività e sempre più diretto con l’aumentare dell’angolo di sterzata. A richiesta, Audi offre lo sterzo integrale dinamico, incluso nei pacchetti Dynamic e Dynamic plus. Il sistema abbina la sterzatura dinamica sull’assale anteriore, che utilizza un riduttore harmonic drive, e la sterzatura sull’assale posteriore mediante un sistema a vite e tiranti trasversali. Ciò rende possibili angoli di sterzata indipendenti tra avantreno e retrotreno. A bassa andatura, le ruote posteriori sterzano in controfase rispetto a quelle anteriori fino a un massimo di cinque gradi. Conseguentemente, il diametro di volta si riduce di un metro, rendendo RS 6 Avant ancora più agile. Diversamente, ad andatura media ed elevata, le ruote posteriori sterzano fino a un massimo di due gradi nella stessa direzione di quelle anteriori, a vantaggio della stabilità della vettura.

Tramite il sistema di controllo della dinamica di marcia Audi drive select, il conducente può modificare il carattere di RS 6 Avant. Sono previsti sei programmi: comfort, auto, dynamic, efficiency e le modalità specifiche RS, liberamente configurabili, denominate RS1 ed RS2, attivabili direttamente mediante il tasto “RS MODE” al volante. L’Audi drive select influisce sull’erogazione del motore, la logica di gestione del cambio, la servoassistenza dello sterzo – qualora presente, sulla taratura dello sterzo integrale dinamico – l’assetto, il differenziale sportivo, il sound allo scarico e il rendimento del climatizzatore. Il programma RS2 permette di gestire direttamente il controllo elettronico della stabilità (ESC).

Di serie, nuova Audi RS 6 Avant adotta cerchi in lega a 10 razze a stella da 21 pollici, equipaggiati con pneumatici 275/35. A richiesta, sono disponibili ruote in lega da 22 pollici a 5 razze a V dal look specifico con coperture 285/30, a scelta con finitura argento, titanio opaco o nero antracite lucido. L’impianto frenante RS si avvale di dischi in acciaio autoventilanti e forati da 420 mm di diametro all’avantreno e 370 mm al retrotreno sui quali agiscono pinze verniciate in nero, di serie, o in rosso, a richiesta. I freni carboceramici, optional, prevedono dischi anteriori da 440 mm di diametro e posteriori da 370 mm. Le pinze possono essere rifinite in grigio, rosso o blu. Frutto di un certosino affinamento, l’impianto frenante carboceramico è più leggero di 34 kg rispetto al sistema con superfici d’attrito in acciaio. Il controllo elettronico della stabilità (ESC) prevede il setting Sport, ma può essere completamente disattivato.

Interni RS: tasto RS MODE e finiture sportive

Orientata al guidatore e corredata d’inserti in alluminio Race a finitura antracite, la plancia sottolinea la personalità esclusiva di RS 6 Avant. L’architettura volutamente minimalista dell’abitacolo si armonizza alla perfezione con il concept dei comandi. I principali elementi per la gestione delle funzioni vettura sono costituiti da due ampi touchscreen, cardine del sistema MMI touch response, con feedback acustico e tattile. Il display superiore, inserito in un’ampia superficie nera, una volta spento risulta pressoché invisibile in virtù del look black panel. Grazie al layout specifico RS, il conducente può richiamare mediante lo schermo superiore alcune informazioni legate alla dinamica di guida quali la temperatura dell’olio motore e del liquido di raffreddamento, i valori massimi di accelerazione laterale e la pressione/temperatura degli pneumatici. Indicazioni pressoché integralmente replicabili mediante l’Audi virtual cockpit che, grazie a degli indicatori specifici, fornisce informazioni anche in merito all’erogazione di potenza e coppia, alla pressione di sovralimentazione e ai tempi sul giro. Sfruttando la trasmissione in modalità manuale, un apposito indicatore suggerisce al guidatore il passaggio alla marcia superiore in prossimità dell’intervento del limitatore. L’head-up display, a richiesta, si avvale di grafiche e indicatori specifici RS.

Il volante sportivo, rivestito in pelle traforata, è appiattito nella parte inferiore e corredato sia dei rinnovati bilancieri RS in alluminio sia dei comandi multifunzione. Tra questi spicca il pulsante RS MODE grazie al quale il conducente può richiamare immediatamente i nuovi programmi RS1 ed RS2 dell’Audi drive select. All’interno dell’abitacolo, i loghi RS ed RS 6 impreziosiscono il volante, i sedili e i battitacco anteriori retroilluminati. All’apertura delle portiere viene proiettato al suolo il logo Audi Sport.

I sedili sportivi rivestiti in pelle Nappa e Alcantara sono caratterizzati dalla punzonatura RS e dall’impuntura a losanghe. A richiesta, sono disponibili le sedute sportive RS in pelle Valcona traforata con impuntura a nido d’ape e punzonatura RS. Per la prima volta, la pelle traforata è compatibile con la funzione di ventilazione.

I pacchetti design RS rosso e grigio portano in abitacolo un tocco di colore e una dose aggiuntiva di sportività: la corona del volante, la cuffia del selettore del cambio e le protezioni per le ginocchia lungo il tunnel sono in Alcantara con cuciture a contrasto. Ciascun pacchetto è completato dalle cinture di sicurezza dai bordi colorati e dai tappetini RS. Ulteriori possibilità di personalizzazione sono legate alla scelta degli inserti in carbonio, in radica grigia o con finitura legno naturale oppure in alluminio opaco.

RS 6 Avant non è mai stata così spaziosa. Il bagagliaio ha una capacità di 565/1.680 litri, mentre l’accesso al vano di carico è cresciuto di 14 mm da passaruota a passaruota rispetto al modello precedente, raggiungendo gli attuali 1,05 m. Il divanetto, frazionabile 40/20/40, può essere comodamente sbloccato e abbattuto dal vano bagagli, così da godere di un piano d’appoggio con uno sviluppo longitudinale di due metri. Portellone e cappelliera sono ad azionamento elettrico (di serie). A richiesta, in abbinamento alla chiave opzionale comfort, è disponibile l’azionamento gestuale mediante movimento del piede. Il gancio di traino estraibile, a richiesta, dispone dello sbloccaggio elettrico.

Oltre 30 sistemi di assistenza alla guida e 13 colori carrozzeria

Nuova Audi RS 6 Avant può contare su di un’ampia gamma di tecnologie d’assistenza alla guida e dotazioni hi-tech in materia d’infotainment e connettività, così da coniugare massima sportività e fruibilità nell’utilizzo quotidiano. Sono, ad esempio, disponibili oltre 30 sistemi ausiliari, tra i quali spiccano il sistema di assistenza alla guida adattivo, l’assistenza agli incroci, gli avvertimenti al cambio di corsia e per l’avvicinamento al cordolo dei marciapiedi oltre alle telecamere perimetrali.

 

Nuova Audi RS 6 Avant può contare su di una gamma colori che prevede tredici tinte carrozzeria. Tra queste spiccano le tonalità specifiche RS grigio Nardò e nero Sebring effetto cristallo, cui si affiancano cinque varianti a finitura opaca. Le calotte dei retrovisivi esterni possono essere nere, in colore carrozzeria o alluminio opaco. I pacchetti look alluminio opaco, look nero lucido e look carbonio portano in dote finiture specifiche per i blade verticali, lo splitter, gli inserti alle longarine sottoporta, i mancorrenti al tetto, le cornici dei finestrini e l’estrattore. A richiesta, con i pacchetti look nero e look carbonio, gli anelli Audi e i loghi RS sono verniciati in nero lucido. Ulteriori possibilità di personalizzazione sono garantite dal programma Audi exclusive.

Commenti
    Tags:
    audirs6 avantmotorizzazioneprezzi
    in evidenza
    La mossa di Renzi scatena i social 'Ora c'è un partito di sinistra'

    Ironia web: 'Assist a Salvini'

    La mossa di Renzi scatena i social
    'Ora c'è un partito di sinistra'

    i più visti
    in vetrina
    Mattone, scelto da 17,9% come investimento. Case indipendenti? Come prima casa

    Mattone, scelto da 17,9% come investimento. Case indipendenti? Come prima casa



    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Fiat Panda Trussardi: il lusso diventa democratico

    Nuova Fiat Panda Trussardi: il lusso diventa democratico


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.