A- A+
Auto e Motori
Mini John Cooper Works: sensazioni racing

Mini  presenta un super motore da 306 CV che porterà a spasso due modelli iconici: la nuova MINI Clubman John Cooper Works (consumo di benzina combinato: 7,1 – 7,4 l/100 km; emissioni CO2 combinate: 161 – 169 g/km) e la nuova MINI John Cooper Works Countryman (consumo di benzina combinato: 6,9 – 7,3 l/100 km; emissioni CO2 combinate: 156 – 166 g/km).

 

Non solo motore

Per entrambi i modelli, il potente propulsore è abbinato ad una nuova trasmissione sportiva a otto marce Steptronic, che include un differenziale meccanico autobloccante sull’asse anteriore, un sistema di trazione integrale ALL4, un telaio opportunamente modificato, e rinforzi addizionali per la struttura esterna. Tutto ciò, permette alle John Cooper Works sensazioni racing per entrare in una nuova dimensione di performance finora completamente sconosciuta.

Queste due versioni sportive, forniscono un’esperienza su strada unica. L’ultima generazione del motore 4 cilindri sviluppata per i modelli John Cooper Works, con la tecnologia TwinPower Turbo, ha una potenza massima superiore alla precedente generazione di 55 kW/75 cv. La coppia massima è stata aumentata di 100 Nm e raggiunge ora un valore pari a 450 Nm, di conseguenza anche le performance in accelerazione sono migliorate. La nuova MINI Clubman John Cooper Works raggiunge lo 0-100 km/h in 4,9 secondi, mentre la nuova MINI Countryman John Cooper Works in 5,1 secondi – rispettivamente 1,4 e 1,5 secondi più veloci dei precedenti modelli. La performance dei due modelli non è mai stata così sbalorditiva.

Con la potenza del loro nuovo motore e l’abilità di trasferirla su asfalto o in condizioni di scarsa aderenza, la nuova MINI Clubman John Cooper Works e la nuova MINI Countryman John Cooper Works si posizionano nella fascia più alta del segmento di auto compatte sportive. All’interno della gamma MINI, questi due modelli non si sono mai meritati così tanto le posizioni di vertice. Paragonate con la MINI Clubman Cooper S e la MINI Countryman Cooper S, la potenza è stata incrementata dai precedenti 29 kW/39 cv agli 84 kW/114 cv. L’incremento delle performance è accompagnato da un design specifico ed equipaggiamenti che sottolineano la natura esclusiva e raffinata dei due modelli John Cooper Works.

Il telaio, inoltre, è stato modificato ad hoc per le specifiche dei nuovi modelli; l’impianto frenante è ora maggiorato mentre copro vetture supporti motore e fissaggi delle sospensioni estremamente rigidi.

 

Dotazioni Premium

L’esclusiva dotazione standard di tutti e due i modelli top della gamma MINI includono fari a LED, climatizzatore automatico bizona, comfort access, MINI Driving Modes, e radio MINI Visual Boost con schermo da 6,5” con funzione touchscreen e grafiche ridisegnate. Il sistema è in grado di accedere ai numerosi servizi online MINI Connected. In alternativa c’è una grande scelta di equipaggiamenti opzionali che include il navigatore satellitare connesso con la funzione easy-to-use, così come il Connected Navigation Plus con schermo da 8,8”. In combinazione con questi optional è disponibile anche il servizio Real Time Traffic Information, che mostra la reale situazione del traffico, il servizio Concierge ed il portale MINI Online così come l’Apple CarPlay. In aggiunta, le mappe aggiornate vengono automaticamente scaricate dalla vettura.

 

 

 

Commenti
    Tags:
    john cooper worksìmini
    in evidenza
    Cr7 piange in tv per il padre "Non ha visto chi sono diventato"

    Guarda il video dell'intervista

    Cr7 piange in tv per il padre
    "Non ha visto chi sono diventato"

    i più visti
    in vetrina
    Temptation Island Vip 2, una coppia abbandona. Temptation Island Vip 2019 News

    Temptation Island Vip 2, una coppia abbandona. Temptation Island Vip 2019 News



    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Michael Lohscheller, CEO di Opel, riceve il premio “Eurostar 2019”

    Michael Lohscheller, CEO di Opel, riceve il premio “Eurostar 2019”


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.