A- A+
Motorsport
FE, ePrix Berlino – Vergne regala il podio alla DS Techeetah

Il terz’ultimo weekend di gara della Formula E 2018/2019 ha regalato un risultato dolce-amaro alla DS Techeetah.  Se infatti Jean-Eric Vergne, scattato da un mediocre nona piazza, in corsa è stato in grado di dare vita ad un’esaltante rimonta con tanti ruota a ruota, tra cui quello decisivo con la BMW Andretti di Da Costa a sette minuti dalla fine, André Lotterer, partito dal fondo per un errore di tempistiche del team, è stato costretto al ritiro per problemi alla batteria nonostante un ePrix all’arrembaggio disputato con il coltello tra i denti.

A tagliare per primo il traguardo di Berlino è stato Lucas Di Grassi. Il pilota Audi dopo qualche giro di attesa e di studio è riuscito ad infilare la Nissan e-Dams di Sébastien Buemi, e ha così regato alla sua scuderia il successo nel round di casa. Terzo, come detto, JEV, seguito da Antonio Felix da Costa.

Quinto a 6”336 Stoffel Vandoorne. Per la prima volta dal suo debutto nella serie al 100% elettrica il belga della HWA si è mostrato a suo agio e competitivo, protagonista di numerose battaglia con il gruppetto a lui vicino formato da Daniel Abt su Audi, incapace di tenere il passo dei più forti, e di Alexander Sims su BMW Andretti.

In ottava posizione Oliver Rowland su Nissan e-Dams, quindi Sam Bird, piuttosto agguerrito nella fase centrale dei 45’ più un giro, con la sua Virgin, a precedere un altrettanto attivo Pascal Wehrlein, capace di fronteggiare le difficoltà della Mahindra sul tracciato tedesco.

Primo al di fuori della top 10 Edoardo Mortara su Venturi, seguito da Mitch Evans sull’unica Panasonic Jaguar giunta alla bandiera a scacchi visto il ko di Alex Lynn, autore fino ad un quarto d’ora dalla fine di una gara guerriera, ma fermato da un testacoda. Tredicesimo Robin Frijns della Virgin Racing, quindi Maximilian Günther su Dragon e Felipe Massa su Venturi. Il brasiliano ex F1 è stato rallentato da un costante sovrasterzo.

Sedicesimo posto per la HWA di Gary Paffett, poi la Mahindra di Jerome d’Ambrosio e le due NIO di Oliver Turvey e  Tom Dillmann. Chiude il gruppo a 46” d Di Grassi la Dragon di Jose-Maria Lopez, rimasto senza energia proprio nella tornata finale.

Classifica ePrix di Berlino:

1       Lucas di Grassi   Audi  47m02.477s

2       Sebastien Buemi Nissan +1.856s

3       Jean-Eric Vergne         DS Techeetah    +2.522s

4       Antonio Felix da Costa        BMW         +5.845s

5       Stoffel Vandoorne HWA +6.336s

6       Daniel Abt Audi  +6.551s

7       Alexander Sims  BMW +8.235s

8       Oliver Rowland  Nissan +10.781s

9       Sam Bird Virgin +13.153s

10     Pascal Wehrlein Mahindra  +14.846s

11     Edoardo Mortara Venturi   +15.377s

12     Mitch Evans Jaguar +17.688s

13     Robin Frijns Virgin +21.197s

14     Maximilian Gunther Dragon +26.154s

15     Felipe Massa Venturi +26.684s

16     Gary Paffett HWA +27.718s

17     Jerome d'Ambrosio Mahindra     +27.729s

18     Oliver Turvey NIO +32.117s

19     Tom Dillmann NIO +33.706s

20     Jose Maria Lopez Dragon +46.895s

(RM Media) 

 

Commenti
    Tags:
    e-prixberlino ds techeetah
    in evidenza
    Ashley Graham nuda al 100% 'Orgoglio di mamma'. Foto-Video

    Le foto delle Vip

    Ashley Graham nuda al 100%
    'Orgoglio di mamma'. Foto-Video

    in vetrina
    Giarrusso: "Se Renzi vuole imitare Salvini è un grande problema"

    Giarrusso: "Se Renzi vuole imitare Salvini è un grande problema"


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Transit Nugget entra nel mondo dei veicoli Ford connessi

    Transit Nugget entra nel mondo dei veicoli Ford connessi


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.