A- A+
Motorsport
Ogier: “Che emozione il podio davanti al Palazzo del Principe”

Favorito al successo avendo vinto nel Principato nel 2018, ma pure in maniera consecutiva dal 2014 in avanti, il neo pilota Citroen Racing Sébastien Ogier, alla vigilia del rally di apertura del mondiale 2019 ha parlato della gara che ha come sede principale la sua Gap.

Qual è la tua speciale preferita?

Mi è sempre piaciuta la Col du Perty – Col Saint Jean. Quest’anno la PS arriverà a Laborel in una configurazione già utilizzata nella passata edizione. Allora ci fu un acquazzone, ma mi aspetto di divertirmi ancora”.

Il tuo più bel ricordo?

Domanda difficile perché ne ho diversi. Forse la prima volta che mi sono aggiudicato la corsa nel 2009 , in quanto si trattava del mio primo successo internazionale

Il tuo peggiore invece?

Nel 2012 con la S2000. Stavamo facendo una performance super visto che eravamo 6° in mezzo alle WRC. Forse ho spinto un po’ troppo e mi sono incidentato

 Che punto consiglieresti agli spettatori per seguire la gara dal vivo?

La  speciale di St Léger les Mélèzes. Lì l’arrivo è sempre carino, purché ci si metta dove indicano i commissari. In quella zona ci sono passaggi molto rapidi e spettacolari anche perché di solito si montano gomme da neve, ma nella parte finale si incontra l’asfalto asciutto”.

Il momento del rally che preferisci?

Quando si sale sul podio  davanti al Palazzo del Principe. C’è poi quell’atmosfera particolare da primo appuntamento del campionato. Trattandosi di una corsa piuttosto complicata, il senso di soddisfazione al traguardo è doppio, ma pure al volante si prova un bel feeling, in particolare alla partenza delle varie PS quando sai di avere i pneumatici giusti, il che non capita spesso!”.

 Tu sei più uno da fondo asciutto, bagnato, ghiacciato o innevato?

Personalmente amo le condizioni miste, con i cambi di aderenza e di ritmo. In questo modo puoi fare davvero la differenza”.

Infine l’ultima parola spetta allo storico navigatore di Ogier, Julien Ingrassia, che ha ricordato la prima partecipazione al Rally di Montecarlo nel 2009 con una Peugeot 207 S2000.

Avevamo vinto un contest organizzato dalla BFGoodrich che consentiva al pilota di disputare il proprio round di casa nell’IRC. Arrivavamo dal successo nel mondiale Junior, ma eravamo ancora agli inizi della carriera. Dunque cominciammo regolari e poi via via più veloci fino a firmare uno scratch nella PS Montauban sur l’Ouvèze – Eygalayes sulla neve e a prendere il comando. Avevamo addirittura doppiato Freddy Loix, ruota a ruota, all’inizio della salita del Col Saint Jean, poco dopo il villaggio di Laborel. Una cosa inusuale nel rally! Tuttavia c’era ancora da passare il famoso Turini di notte e così realizzammo nel buio pesto di Lucéram di aver vinto la nostra prima gara internazionale. In quel momento però per me il lavoro non era terminato, per cui dovetti  attendere un po’ prima di poter assaporare il successo e rendermi conto che fino a due anni prima ero lì con i miei amici, a dormire in macchina, su quelle stesse strade, come spettatore”. (RM Media)

 

 

Commenti
    Tags:
    rally montecarlocitroen racingogier
    in evidenza
    Stalker perseguitava la Ferilli, ora ha il divieto di avvicinamento

    Cronache

    Stalker perseguitava la Ferilli, ora ha il divieto di avvicinamento

    i più visti
    in vetrina
    Zaniolo pace con le Iene. De Devitiis si scusa. Rose rosse per mamma Francesca

    Zaniolo pace con le Iene. De Devitiis si scusa. Rose rosse per mamma Francesca


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    La Ferrari Portofino è Best Cabrio 2019 per il secondo anno

    La Ferrari Portofino è Best Cabrio 2019 per il secondo anno


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.