A- A+
Auto e Motori
Rally di Turchia, una gara terribile per il Citroen Total Abu Dhabi WRT

Ritornano tutti con il dente avvelenato. Molti grazie alla norma Super Rally, per giocarsi l’onore in quei sette chilometri e un centinaio di metri della Marmaris, ultima Speciale Power Stage del Rally Turchia. Anche per la televisione, è infatti l’ultima occasione per dimostrare il valore di Pilota, Navigatore e Macchina. Rientrano anche Mads Ostberg e Torstein Eriksen, con la C3 WRC numero 10.

La prima esecuzione della Marmaris è per verificare le note e prendere le misure con le condizioni del giorno, Ovacik e Gokce di rimessa, sul ritmo lasciando per lo più correre la Macchina per salvaguardare le gomme in vista dell’impegno cruciale. Il “tono” che si assume nell’ultima, nella Power Stage, è una questione personale, di strategia del Team, di convenienza. Maggiori sono le ambizioni e maggiori sono i rischi che il “pacchetto” è disposto a correre.

Ecco, il Rally Turchia delle Citroën si conclude senza alcuna presunzione. Al Qassimi e Patterson portano la C3 WRC alla conclusione con il solo obiettivo di archiviare l’esperienza: “Uno dei Rally più duri della mia carriera!”. Ostberg scende sulle strade dell’ultima Tappa per correre sul ritmo, non guardando troppo al risultato e cercando solo di ritrovare in Macchina le sensazioni della prima ora. Almeno quattro Equipaggi sono obbligatoriamente disposti a dare tutto nel Power Stage, per il Ostberg e per il Team rischiare per un punto non sembra neanche un’opzione. È così che la C3 WRC è la macchina globalmente più veloce fino all’ultima Speciale, quando il Rally torna a essere “guerra”. Ostberg conclude comunque il Power Stage al sesto posto, e la terza Tappa al secondo assoluto. Un buon risultato, soprattutto vista la singolare e isterica evoluzione della Corsa, che oltrepassa i punti di rammarico, la rottura della sospensione e l’avaria al turbo, e porta una nota di buonumore in un bilancio comunque difficile.

Il “raccolto” del Citroën Total Abu Dhabi WRT non è neanche avvicinabile alle aspettative. Restano, filtrate in un week end incredibile, la qualità di alcune indicazioni, in particolare il primo posto conquistato da Breen con la Machina più veloce del lotto nella prima parte del Rally, e l’interminabile serie di disavventure successive, peraltro condivise da una bella maggioranza dei protagonisti. Volendo proprio tirare una riga, il bilancio finale del Rally potrebbe racchiudersi nelle parole di Ostberg, a sua volta tra i primi un venerdì per fortuna già abbastanza lontano da questa Domenica: “Un finale positivo in un week end abbastanza disastroso!”

Commenti
    Tags:
    rally turchiacitroentotal abu dhabi wrt

    in evidenza
    Il fatto della settimana Tria e Di Maio visti dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Tria e Di Maio visti dall'artista

    i più visti
    in vetrina
    Federica Pellegrini super star alla Milano Fashion Week. E' lei la "Divina"

    Federica Pellegrini super star alla Milano Fashion Week. E' lei la "Divina"

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

    Parigi 2018: Honda presenta il nuovo CR-V con tecnologia ibrida

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.