A- A+
Auto e Motori
SEAT Urban Vehicles™: a tutto SUV

Negli ultimi cinque anni, i SUV di medie dimensioni hanno praticamente raddoppiato il proprio volume in Europa. Una tendenza, peraltro, destinata a crescere di un ulteriore 40% fino al 2025, arrivando a toccare i 2,8 milioni di unità. Ecco perché Seat non poteva mancare in questi segmenti. Forse è arrivata un po’ tardi sul mercato (l’Ateca fu lanciata nel 2016) ma, puntando su prodotti di qualità e rivolgendosi a una clientela tendenzialmente giovane, ha tutte le carte in regola per affermarsi nei vari segmenti SUV di appartenenza.

 

Seat punta tutto sui SUV

A partire dal lancio di Ateca nel 2016, i SUV in gamma hanno contribuito fortemente all’incremento delle vendite del marchio tanto che, un’auto su tre venduta da SEAT è un SUV. Questo risultato verrà ora rafforzato dalle vendite dell’ultima arrivata: la  Tarraco.

I numeri parlano chiaro: nel 2018, su un totale di 19.950 unità SEAT vendute in Italia, 8.531 (42,8%) sono SUV (3.203 Ateca e 5.320 Arona, più 8 Tarraco negli ultimi giorni dell’anno, quando è iniziata la prevendita che ha inaugurato la commercializzazione di inizio 2019).

“Nei primi quattro mesi del 2019 – ha dichiarato Pierantonio Vianello, Direttore SEAT Italia - le vendite Seat in Italia hanno registrato una crescita del 13,9% rispetto allo stesso periodo del 2018, con 9.571 unità vendute, di cui 5.221 SUV (57,7% delle vendite SEAT Italia nel periodo gennaio-aprile 2019). Nello specifico, 2.985 Arona, 1.876 Ateca e 327 Tarraco. Anche CUPRA Ateca sta iniziando a dare il suo contributo al trend di crescita di SEAT”.

 

Un interessante pit stop

Abbiamo avuto la possibilità di provare i tre SUV Seat a Verona e dintorni e, dopo una giornata alla guida, è arrivata una bella sorpresa: un pit stop nelle cantine Bellaguardia dove viene prodotto l’apprezzatissimo “champagne vicentino”. È prodotto dall’azienda che prende il nome dal “castello di Giulietta” attorno al quale si trovano i propri terreni sulla collina di Montecchio Maggiore (Vicenza). Bellaguardia produce solo bollicine di metodo classico: si tratta di 30-35 mila bottiglie l’anno, suddivise in cinque tipologie. I castelli di Montecchio Maggiore sono conosciuti per come “i castelli di Giulietta e Romeo”: in realtà sono fortificazioni dell’anno Mille erette per controllare la Postumia, ma l’assonanza del nome del paese con la famiglia del Romeo shakesperiano ha suggerito da sempre l’identificazione con gli sfortunati amanti. Non tutto è leggenda, comunque: perché poco distante dai castelli sorge la villa di Luigi da Porto, nella quale il letterato (già uomo d’armi della “Serenissima” di Venezia) scrisse la novella “Giulietta e Romeo”, pubblicata nel 1530 dopo la sua morte, da cui Shakespeare elaborò la tragedia sessant’anni dopo.

Intervista - Pierantonio Vianello, Direttore di Seat Italia

A ciascuno il suo motore

Con cilindrate che vanno dal 1.0 TSI ai 2.0 TSI o TDI e potenze comprese tra i 90 CV e 190 CV, i tre SUV offrono un’ampia gamma di motorizzazioni per garantire resa, efficienza e affidabilità, grazie anche all’abbinamento di cambio manuale o automatico DSG e la trazione 4Drive a seconda dei modelli. Bene, la nostra scelta ricade sul 190 CV abbinato all’eccezionale DSG che è una sicurezza in fatto di comfort, prestazioni e piacere di guida.

 

La sicurezza? Una priorità

Traffic Jam Assist, Lane Assist, Adaptive Cruise Control, frenata di emergenza sono solo alcuni degli innovativi sistemi presenti nei tre modelli, a dimostrazione dell’impegno del marchio a favore della sicurezza e del comfort di guida. Tarraco, inoltre, alza gli standard grazie al sistema per il riconoscimento di pedoni e ciclisti e ai sistemi Pre-Crash Assist e Rollover Assist, che preparano la vettura in caso di rischio imminente di impatto. 

 

Sempre connessi

La connettività è un elemento imprescindibile per il 28% degli acquirenti di una nuova vettura. La tecnologia SEAT Full Link, elemento centrale per la connettività, permette di collegare lo smartphone all’auto tramite Apple Car Play, Android Auto e Mirror Link, per un utilizzo delle funzionalità del proprio dispositivo in sicurezza. Non a caso, SEAT è stato il primo marchio in Europa a integrare applicazioni come Spotify e Shazam, per facilitare la fruibilità della musica in auto, Waze per la navigazione e l’assistente vocale digitale Amazon Alexa.

 

L’offerta commerciale

Per i tre SUV Seat Italia propone un’offerta commerciale davvero conveniente. Il prezzo di SEAT Arona parte da 14.900 euro chiavi in mano; quello di Ateca parte da 20.500 mentre il prezzo di partenza di Tarraco è di 24.000. Per tutti, con un anticipo del 20%, si può pagare una rata mensile (Arona: 149 euro; Ateca: 190 euro; Tarraco: 199 euro) e, dopo tre anni, decidere se restituire la vettura oppure acquistarla definitivamente.

 

SEAT Arona, il più piccolo

Il più piccolo dei SUV SEAT ha dimensioni compatte (4,138 m) pensate per un utilizzo estremamente agile città ed è disponibile nelle seguenti motorizzazioni: 1.0 EcoTSI 95 CV, 1.0 EcoTSI 115 CV (cambio manuale o DSG), 1.0 TGI 90 CV, 1.5 TSI EVO ACT 150 CV, 1.6 TDI SCR 95 CV (cambio manuale o DSG).

 

SEAT Ateca, il primo

E’ il primo SUV targato SEAT, con i suoi 4,363 m. Offre una gamma motori che spazia dal 1.0 TSI Ecomotive 115 CV al 1.5 EcoTSI 150 CV (manuale o con cambio DSG) nella gamma a benzina, e dal 1.6 TDI 115 CV (manuale o con cambio DSG) al 2.0 TDI 150 CV (abbinato a cambio manuale o DSG e anche alla trazione 4Drive) oppure il 2.0 TDI 190 CV con DSG e trazione 4Drive per i motori Diesel.

Disponibile in quattro allestimenti (Style, Business, XCellence ed FR), SEAT Ateca è la vettura giusta per vivere la città senza stress.

 

SEAT Tarraco, il più grande

Con l’arrivo della SEAT Tarraco, ila casa di Barcellona ha ufficialmente completato la propria famiglia di SUV, oggi perfettamente allineata e coerente con quanto richiesto dal mercato italiano.

Why not now? All’insegna di questo claim evocativo (perché nella vita non si può aspettare, bisogna agire!), SEAT Tarraco risponde ai desiderata del cliente offrendo un design iconico e inconfondibile unito a tecnologie all’avanguardia. Con i suoi 4,735 m nella configurazione a 5 posti, la capacità di carico di serie è pari a 760 litri (per arrivare a 1.920 litri con i sedili abbattuti); nella configurazione fino a 7 posti, Tarraco vanta invece un bagagliaio con una capacità pari a 700 litri con la terza fila di sedili abbattuta e di 1.775 litri abbattendo seconda e terza fila. Più spazio, insomma, e più stile per un SUV pensato per chi non ha paura di superare i propri limiti.

La gamma di propulsori della Tarraco, tutti con iniezione diretta, turbocompressore e tecnologia Start&Stop, è composta di due motori a benzina, il 1.5 TSI 150 CV e il 2.0 TSI 190 CV con DSG e trazione 4Drive, e due motori Diesel, il 2.0 TDI da 150 CV abbinato al cambio manuale o DSG e trazione 4Drive o il 190 CV con DSG 4Drive.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenti
    Tags:
    seatterracoaronaatecasuv
    in evidenza
    Allenarsi a non fare nulla La lentezza è cool

    Costume

    Allenarsi a non fare nulla
    La lentezza è cool

    i più visti
    in vetrina
    Caterina Balivo madrina del Pride di Milano: polemica social

    Caterina Balivo madrina del Pride di Milano: polemica social



    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Peugeot 2008: il SUV giovane che piace a tutti

    Nuovo Peugeot 2008: il SUV giovane che piace a tutti


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.