Roma, 11 nov. (Adnkronos) - Delta conferma il proprio impegno a investire in Alitalia. La compagnia statunitense, "continua a lavorare con le Ferrovie dello Stato e Atlantia e conferma di essere pronta a investire fino a 100 milioni di euro per una quota del 10% nel capitale di Alitalia", sottolinea in uno statement. "Delta - aggiunge - rimane impegnata a mantenere la sua partnership in futuro". I SINDACATI- ''Il Presidente Mattarella ha fatto bene a scendere in campo su Alitalia, è un fatto assolutamente positivo" ha detto all'Adnkronos il segretario generale della Uiltrasporti, Claudio Tarlazzi. "Siamo molto preoccupati per le modalità con cui si procrastinano i tempi della decisione. E' necessaria una soluzione urgente, responsabile e consapevole che individui le migliori condizioni per il rilancio di una compagnia strategica per il Paese, oppure saremo costretti ad azioni sindacali che non vorremmo fare''. ''Il piano industriale deve coinvolgere i sindacati, non firmiamo a scatola chiusa -continua Tarlazzi-. E' necessario un rilancio delle rotte intercontinentali. E in più si parla con troppa disinvoltura di tagli al personale. Alitalia ha già un costo del lavoro basso e non vogliamo sentirne parlare di tagli. Bisogna fare investimenti e aumentare i ricavi e invece l'azienda continua a perdere soldi''."Questa settimana ci aspettiamo un cenno dal governo e una convocazione" spiega all'Adnkronos il segretario nazionale della Filt Cgil, Fabrizio Cuscito. "Alitalia sta morendo da sola per mancanza di aerei. Mattarella ha ragione: non bisogna perdere tempo, perché le altre compagnie occupano il mercato e non possiamo permetterlo. O ci convocano presto o sarà mobilitazione". "Pare ci sia stato uno scontro -dice Cuscito- nel Cda di Lufthansa e hanno prevalso coloro che non volevano entrare in Alitalia. Resta in campo, quindi, l'opzione Delta. Noi siamo preoccupati perché al momento non c'è stata nessuna convocazione, mentre Alitalia sta morendo da sola perché l'amministrazione straordinaria non può decidere e dovrà restituire gli aerei il cui leasing scade, e quindi 4 aerei dovranno essere restituiti entro la fine dell'anno e altri già nei primo mesi del 2020".FEDERAZIONE NAZIONALE TRASPORTO AEREO - "Il tempo è scaduto" e ora bisogna "scegliere il miglior partner industriale". E' quanto chiede la Fnta, la federazione nazionale del trasporto aereo. "Fnta, in rappresentanza dei piloti e degli assistenti di volo di Anpac, Anpav e Anp del Gruppo Alitalia in amministrazione straordinaria, in considerazione del ridottissimo tempo ancora a disposizione, ritiene essenziale che la cordata composta da Fs, Atlantia e scelga presto il miglior partner industriale internazionale per definire e mettere rapidamente in atto un piano industriale solido e credibile, capace di rilanciare definitivamente la Nuova Alitalia sul mercato".

in evidenza
Bombe di piazza Fontana Una foto per non dimenticare

Culture

Bombe di piazza Fontana
Una foto per non dimenticare

in vetrina
Georgina Rodriguez, gol alla... Cristiano Ronaldo: star a Sanremo 2020. RUMORS

Georgina Rodriguez, gol alla... Cristiano Ronaldo: star a Sanremo 2020. RUMORS

motori
Lo sportivo GLA completa la gamma suv di casa Mercedes

Lo sportivo GLA completa la gamma suv di casa Mercedes

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Giorgetti premier? Idea agghiacciante.Un Monti verde: liberismo fatto persona
di Diego Fusaro
Master in Private Banking & Wealth Management per giovani laureati o laureandi
di Paolo Brambilla - Trendiest
Dalla Segre a piazza Fontana, Milano capitale di democrazia e ricchezza
di Ernesto Vergani

I sondaggi di AI

Ipotesi elezioni politiche a fine marzo. Chi voteresti?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.