Roma, 14 mar. (AdnKronos) - E' pace tra Italia e Spagna sulle autostrade di Abertis. Quella che si preannunciava come una dura battaglia a colpi di rilanci per la conquista del gruppo infrastrutturale iberico, lascia ora il posto a una collaborazione strategica tra Atlantia e Acs. A suggellarla l'accordo preliminare vincolante firmato ieri sera e passato oggi al vaglio dei consigli di amministrazione per la conseguente ratifica. La strada che porta ad Abertis passa, dunque, attraverso una svolta inaspettata fino a pochi giorni fa quando, sulla scia di rumors di stampa, le due società rivali avevano confermato le indiscrezioni che parlavano di una trattativa in corso per arrivare a un accordo. L'operazione Abertis assume ora una nuova e inedita fisionomia che, in sintesi, fa leva su tre principali assi: la controllata di Acs Hochtief procede con l'opa sulla concessionaria spagnola mentre il gruppo guidato da Giovanni Castellucci desiste dalla sua e viene costituita una nuova società veicolo il cui capitale viene ripartito tra le parti con Atlantia che deterrà il 50% del capitale più 1 azione, Acs il 30% e Hochtief il 20% meno un'azione e alla quale farà capo il controllo di Abertis. Una soluzione, questa, che da un lato scongiura l'ipotesi di una spartizione degli asset di Abertis facendo piuttosto leva su un controllo paritario e che, dall'altro, sarebbe vista di buon grado dal governo di Madrid contrario al controllo in mani straniere di un gruppo strategico come Abertis. Nel dettaglio, l'intesa prevede che Hochtief, la cui opa concorrente sul 100% delle azioni Abertis aveva avuto disco verde il 12 marzo dalla Comisión Nacional del Mercado de Valores, modifica le caratteristiche della sua offerta mediante l’eliminazione della controprestazione in azioni (e della conseguente condizione relativa alla quota minima di adesione a questa forma di controprestazione), di modo che la controprestazione dell’opa, che si manterrebbe inalterata in 18,36 euro per azione di Abertis (come aggiustata per effetto dei dividendi di pertinenza) verrebbe integralmente corrisposta per cassa. Hochtief eserciterebbe il diritto di squeeze-out nel caso raggiungesse la soglia legalmente richiesta o, in alternativa, promuoverebbe il delisting di Abertis.

in evidenza
Avon sceglie Palmas-Corvaglia Le ex veline come testimonial

Spettacoli

Avon sceglie Palmas-Corvaglia
Le ex veline come testimonial

in vetrina
Barbara D'Urso regina della tv. Chi è la donna che ha stregato gli italiani

Barbara D'Urso regina della tv. Chi è la donna che ha stregato gli italiani

motori
Audi e-tron: debutta il primo SUV 100% elettrico

Audi e-tron: debutta il primo SUV 100% elettrico

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Gilet gialli, che sia una nuova rivoluzione francese
di Diego Fusaro
Vigliacco il burosauro di Bruxelles. Vigliacco Macron che devasta l’Europa
di Maurizio de Caro
Macron ora dovrà tagliare le tasse violando i vincoli Ue. Altro che Conte...
di Angelo Maria Perrino

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

I sondaggi di AI

Il ministro Bussetti annuncia meno compiti per le vacanze di Natale. Sei d'accordo?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.