Roma, 24 apr. (AdnKronos) - "Il decreto crescita è pieno di sorprese amare: dopo estenuanti rinvii, e dopo le promesse solenni di sbloccare subito i risarcimenti per i risparmiatori truffati, ora si scopre che i rimborsi non verranno erogati prima di fine anno, anche nel caso di procedura diretta. Non solo: avendo modificato ancora i parametri, c’è il rischio di un nuovo, inevitabile braccio di ferro tra il governo e l’Ue. Si profila dunque un’altra incredibile beffa per tanti risparmiatori truffati due volte". Lo dichiara Anna Maria Bernini, presidente dei senatori di Forza Italia

in evidenza
La vignetta/ Il cronoprogramma di Conte fino al 2023

Politica

La vignetta/ Il cronoprogramma di Conte fino al 2023

in vetrina
ALESSIA MARCUZZI: TACCO A SPILLO ROSSO E... LE FOTO DELLE VIP

ALESSIA MARCUZZI: TACCO A SPILLO ROSSO E... LE FOTO DELLE VIP

motori
La Nuova Mercedes Classe A diventa Sedan

La Nuova Mercedes Classe A diventa Sedan

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Caparini, i giornali italiani esultano e Washington ci usa come una colonia
di Diego Fusaro
Oggi "Giornata internazionale del Tango". Roberto Herrera al Teatro Parenti
di Paolo Brambilla - Trendiest
Execus “approved training partner” di LinkedIn conclude un accordo con Anpit
di Paolo Brambilla - Trendiest

I sondaggi di AI

Ipotesi elezioni politiche a fine marzo. Chi voteresti?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.