Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

CORRUZIONE, NELLA NOTTE APPARSI CARTELLI DI SOLIDARIETà PER L'ARMATORE ARRESTATO

20 maggio 2017- 08:34
Palermo, 20 mag. (AdnKronos) - "Io sto con Morace" e "Siamo vicini alla famiglia Morace". Sono i due cartelli appesi nella notte sul cancello della sede del Trapani Calcio e della Liberty Lines, di proprietà di Ettore Morace, l'armatore arrestato ieri mattina con l'accusa di corruzione insieme con il candidato sindaco di Trapani Girolamo Fazio e il funzionario regionale Giuseppe Montalto. Indagati anche il Presidente della Regione siciliana Rosario Crocetta e la sottosegretaria ai Trasporti Simona Vicari, che ieri sera si è dimessa dall'incarico. L'operazione, condotta dai Carabinieri di Palermo e di Trapani e coordinata dalla Dda di Palermo, ha scoperchiato una "vera e propria centrale della corruzione con gangli che vanno dalla politica alla imprenditoria", come ha spiegato ieri il Procuratore aggiunto Dino Petralia.I Morace sono molto conosciuti a Trapani, soprattutto da quando hanno rilevato il Trapani Calcio, presieduto dalla moglie olandese di Vittorio Morace, il padre dell'arrestato. Questa mattina, a sorpresa, sono apparsi in via Orlandini, i cartelli appesi nella notte sul cancello della sede dell'azienda di trasporti marittimi, una delle più grandi d'Italia e del Trapani Calcio. Non si conoscono gli autori del gesto.