Roma, 14 ago. (AdnKronos) (di Antonio Atte) - di Antonio AtteChi ha avuto modo di sentirlo nelle ultime ore, mentre è fuori Milano, probabilmente alle prese con le sue amate immersioni - sport che pratica da sempre e che non ha mai abbandonato - lo descrive come molto tranquillo. Davide Casaleggio, raccontano, è in costante contatto con il leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio. "Tra i due c'è piena sintonia", assicurano fonti vicine all'imprenditore. Il presidente dell'Associazione Rousseau osserva l'evoluzione del quadro politico dopo lo strappo voluto dal segretario leghista Matteo Salvini, verso il quale lo stesso Casaleggio non ha risparmiato parole dure: "Sta giocando d'azzardo con la vita degli italiani per un (presunto) tornaconto personale", si legge in un post datato 9 agosto nel quale il figlio del co-fondatore del M5S (che oggi avrebbe compiuto 65 anni) auspica l'ok definitivo alla riforma che taglia 345 parlamentari prima di tornare al voto. Un ritorno alle urne che invece sarebbe scongiuratonel caso in cui dovesse nascere una nuova maggioranza targata M5S-Pd. A quanto apprende l'Adnkronos, Casaleggio non avrebbe posto veti all'ipotesi di un'intesa col Partito democratico. Il nodo resta però legato al ruolo di Matteo Renzi. Di Maio ha detto chiaro e tondo di non volersi sedere al tavolo con l'ex premier. Perplessità condivise da Casaleggio, il quale guarda con sospetto alla fuga in avanti dell'ex segretario democratico, che negli ultimi giorni si è proposto come principale fautore di un accordo coi pentastellati per tenere in vita la legislatura e salvare i conti del Paese. Ma non è un mistero che tra i vertici grillini e una parte del mondo dem siano in corso, e non da ora, abboccamenti a vari livelli, anche extra-parlamentari. Un esempio? Lo scorso 4 luglio a Roma l'Associazione Rousseau ha organizzato un incontro a porte chiuse sul tema della cittadinanza digitale. L'ospite d'onore sarebbe dovuto essere l'ex presidente del Consiglio Romano Prodi, 'padre' del Partito democratico. Ma il Professore, impegnato in un viaggio in Cina, si è visto costretto a dare forfait. Al suo posto è intervenuto Alessandro Ovi, manager emiliano e vicepresidente della Fondazione per la collaborazione tra i popoli, amico di lunga data di Prodi.

in evidenza
Stati Uniti e Cina litigano sul 5G Ma Huawei lavora già al 6G

Guerra fredda tech

Stati Uniti e Cina litigano sul 5G
Ma Huawei lavora già al 6G

in vetrina
Crisi, le reazioni social: da De Falco a Salvini, ecco le più virali. FOTO

Crisi, le reazioni social: da De Falco a Salvini, ecco le più virali. FOTO

motori
Nissan Juke, svelate le foto della seconda generazione in arrivo a settembre

Nissan Juke, svelate le foto della seconda generazione in arrivo a settembre

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Grazie presidente Conte per appello a responsabilità, competenza e serietà
di Ernesto Vergani
Sempre più florido il commercio online: ecco il quadro nazionale
di Redazione
Innovazione, stravaganza e cani: cosa accomuna questi tre concetti?
di Giacomo Tanzi

I sondaggi di AI

Ti piace l'ipotesi di un governo M5S-Pd-LeU?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.