Caltanissetta, 16 mag. (AdnKronos) - (dall'inviata Elvira Terranova)- "Io, colpevole di essere innocente". Scandisce più volte la frase, la ripete due, tre, quattro volte. Con lo sguardo perso nel vuoto. Riappare in un'aula di giustizia Vincenzo Scarantino, l'ex picciotto della Guadagna di Palermo, pentito e poi pentito, per due volte di seguito, di essersi pentito. Molto dimagrito rispetto alle ultime apparizioni, con i capelli brizzolati, polo grigia e giubbotto nero, Scarantino, nascosto dietro un paravento bianco, è stato chiamato a deporre al processo sul presunto depistaggio sulle indagini della strage di via D'Amelio, in cui persero la vita il giudice Paolo Borsellino e cinque agenti della scorta. Sul banco degli imputati tre poliziotti, Mario Bo, Michele Ribaudo e Fabrizio Mattei, accusati di concorso in calunnia aggravato. Ad ascoltarlo, seduta in secondo fila nell'aula bunker del carcere di Caltanissetta c'è anche Fiammetta Borsellino. Non si distrae un attimo. Ascolta con attenzione la deposizione fiume dell'ex collaboratore, condannato per calunnia, e muove più volte la testa. Fino a sbottare, durante una breve pausa: "E' offensivo avere addebitato a uno come Vincenzo Scarantino la strage in cui è morto mio padre, semplicemente offensivo. Sono esterrefatta". Scarantino, in un italiano incerto, sollecitato dal Procuratore aggiunto Gabriele Paci e dal pm Stefano Luciani, ripete anche stavolta quanto già spiegato in passato ai magistrati. Di avere deciso di collaborare solo perché "stanco delle botte e delle torture, fisiche e psicologiche, che subivo in carcere". Fino a parlare dei "vermi messi nella minestra" e i "colpi di paletta nelle parti intime". Anche se ci sono molti "non ricordo" durante la lunga deposizione di Scarantino, interrotta solo da una breve pausa pranzo. L'ex pentito racconta la sua 'carriera'criminale fino all'arresto, subito dopo la strage Borsellino.

in evidenza
Prada, addio a pellicce animali Via dalle passerelle dal 2020

Costume

Prada, addio a pellicce animali
Via dalle passerelle dal 2020

in vetrina
GRANDE FRATELLO 2019, FRANCESCA DE ANDRE' E GENNARO: LITE. Gf 2019 news

GRANDE FRATELLO 2019, FRANCESCA DE ANDRE' E GENNARO: LITE. Gf 2019 news

motori
Jeep Wrangler è "4x4 de l’Année 2019"

Jeep Wrangler è "4x4 de l’Année 2019"

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Prosciutto di San Daniele: le dichiarazioni del Consorzio dopo Report
di Anna Capuano
Europa, ormai terra di barbarie senza progresso
di Diego Fusaro
Sidecar Cocktail - Ricetta
di Anna Capuano

I sondaggi di AI

L'eutanasia in Italia dovrebbe essere legalizzata come in Svizzera?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.