Roma, 13 ott. - (Adnkronos) - "Con PerMicro guardiamo a startup o a imprese avviate da poco tempo che quindi non hanno la sufficiente storia creditizia o non hanno sufficienti garanzie patrimoniali per rivolgersi al canale tradizionale delle banche. Il nostro target principale sono persone motivate e competenti, con una buona idea imprenditoriale che però mancano dei requisiti riconosciuti delle banche classiche". Lo sottolinea, a margine della Maker Faire di Roma, Valentina De Masi, Loan Officer per il Lazio di PerMicro, una tra le più importanti società di microcredito in Italia.  PerMicro è nata nel 2007 a Torino grazie al sostegno di Oltre Venture e Fondazione Paideia, ed è socio fondatore della Rete Italiana degli operatori di Microfinanza (RITMI) e membro attivo dell'European Microfinance Network (EMN). Nella sua azione PerMicro – ricorda la De Masi, può contare su una partnership consolidata con BNL, nostro partner industriale e che detiene il 20% delle quote sociali. Grazie a questa forte sinergia BNL riesce a servire un segmento di clientela che altrimenti non riuscirebbe a soddisfare e che invece, attraverso noi, diventano 'bancabili'". Fra le storie di microcredito una è sbarcata proprio alla Maker Faire: è quella di due giovani fratelli - Damiano e Andrea Aureli - che hanno messo in piedi la Safehoverboard, una società che realizza hoverboard di qualità superiore alla media nell'ottica – come dice il nome – di garantire una maggiore sicurezza ai clienti, spesso giovanissimi. "Ci hanno contattato a luglio - ricorda - cercavano un credito per la loro società avviata da un anno e mezzo circa  e quindi priva di una storia creditizia. Siamo rimasti subito colpiti dal loro spirito imprenditoriale e da uno spirito di iniziativa che andava ben oltre alla media dei loro coetanei". Certo, ammette De Masi, "finanziando startup si va incontro a una serie di problematiche. Ma noi abbiamo comunque strumenti di sostegno per i nostri microimprenditori: e comunque può sorprendere il fatto che la clientela che si rivolge a istituti di microfinanza e microcredito in realtà è molto più solvibile rispetto a quella tradizionale. Si tratta di persone veramente competenti e motivate, con un ritorno molto positivo: insomma, non abbiamo tassi di insolvenza più alti della media. Paradossalmente chi ha di meno paga di più".

in evidenza
Meghan, Marchionne, Frizzi e... Le ricerche del 2018 su Google

Costume

Meghan, Marchionne, Frizzi e...
Le ricerche del 2018 su Google

in vetrina
Milan, Batshuayi alternativa di Quagliarella. Ecco perchè l'affare si può fare

Milan, Batshuayi alternativa di Quagliarella. Ecco perchè l'affare si può fare

motori
Ford presenta la Edge di nuova generazione

Ford presenta la Edge di nuova generazione

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
Imprese ICT e mercato Analytics, fatturati in salita per il tech italiano
di Elena Vertignano
Contro il buco di Macron, l’italiano Tajani alzi la voce
di Angelo Maria Perrino
Il Vangelo secondo Soros. Sui nuovi preti immigrazionisti
di Diego Fusaro

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.

I sondaggi di AI

Il ministro Bussetti annuncia meno compiti per le vacanze di Natale. Sei d'accordo?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.