Roma, 12 set. (AdnKronos) - Come presidente del Parlamento europeo "non voterò", ma "la posizione di Fi" sulla vicenda delle sanzioni all'Ungheria "è chiara: non ci sono i requisiti per avviare la procedura prevista dall'articolo 7". Antono Tajani, ai microfoni di Radio 24, chiede perché non si sia fatto "nulla contro Malta o contro la Slovacchia dove ci sono governi di sinistra ma sono accadute cose ben più gravi? Non si possono avere due pesi due misure".Per Tajani "la denuncia di Fi è diversa da quella della Lega. Perché - insiste - non si fa nulla per la Romania? La posizione dell'Europa deve essere chiara. Non è silenzio, qui si tratta di applicare le stesse regole per tutti". Il voto sulle sanzioni all'Ungheria "è una difesa dei valori o è un attacco politico nei confronti del Ppe?", chiede il presidente del Parlamento europeo.

in evidenza
Raiola: "Juventus? E' tutto fermo Era fatta col Milan, ma poi..."

Clamoroso!

Raiola: "Juventus? E' tutto fermo
Era fatta col Milan, ma poi..."

in vetrina
Isola dei famosi 2019 finale: Marina La Rosa, Maddaloni e.. I VERDETTI. Isola dei famosi 2019 news

Isola dei famosi 2019 finale: Marina La Rosa, Maddaloni e.. I VERDETTI. Isola dei famosi 2019 news

motori
Ferrari P80/C one-off progettata per rimanere unica

Ferrari P80/C one-off progettata per rimanere unica

i più visti
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

i blog di affari
La “non categoria” politica di Salvini è (quasi) vuota
di Ernesto Vergani
Ius soli per distruggere la cittadinanza e creare nuovi schiavi da sfruttare
di Diego Fusaro
Xi Jinping in Italia? Una “distrazione” del nostro Paese in politica estera
di Ernesto Vergani

I sondaggi di AI

Di Maio e Salvini alleati e competitors. Chi ti piace di più?


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.