A- A+
Politica
Alessandro Di Battista ministro degli Esteri?

Una voce gira per le redazioni e per il Sacro Transatlantico: il ritorno di Alessandro Di Battista in un eventuale rimpasto di governo.

E la fonte che fa filtrare l’indiscrezione è Il Fatto Quotidiano che per quanto riguarda le cose dei Cinque Stelle è la Bibbia.

In realtà fu proprio Affaritaliani il primo a parlare di un possibile Di Battista ministro nel governo. Ne parlai quasi un anno fa: http://www.affaritaliani.it/politica/alessandro-di-battista-non-si-ricandida-510954.html e pensavo che una figura di spicco e così ingombrante politicamente non poteva rimanerne fuori.

In effetti, Di Battista ha rappresentato un vero proprio caso per i politologi. Dopo aver raggiunto i vertici del Movimento in antagonismo con Luigi di Maio e Roberto Fico si è fatto da parte, senza alcuna ragione apparente a meno che non si voglia a tutti i costi scomodare il dottor Freud e una rivalità irrisolta tra i due “fratelli”. Di Battista è molto diverso da Di Maio: laureato, studioso, più “di sinistra” con evidente l’influenza della destra sociale del padre Vittorio che si definisce orgogliosamente “fascista” per un certo periodo di tempo sembrava essere il delfino designato di Grillo poi fu scelto Di Maio e “Dibba”, come lo chiamano i fan, scelse la via dell’esilio americano e della paternità, sulla scia del suo idolo Che Guevara, famosa la foto che lo ritrae leggere un libro a letto come il rivoluzionario.

Ma eventi troppo grandi stanno maturando in Italia che è tornata al centro dell’interesse mondiale per il suo esperimento di governo populista; la Storia con la S maiuscola passa una volta sola e guai a non farsi trovare alla fermata o peggio andarsene a zonzo per il mondo.

E proprio il suo interesse per l’estero può essere una chiave di lettura…cosa di meglio che un ministro degli Esteri per lui così radicato nell’immaginario collettivo del Movimento?

Per di più uno dei pochi teorici di quello che sempre più va definendosi come un “peronismo grillino” che fonde e amalgama insieme elementi di destra e di sinistra?

Non si tratta solo di illazioni giornalistiche perché lo stesso Di Battista ha dichiarato, solo qualche giorno fa, di voler tornare dall’esilio americano. E c’è da essere certi che quando sarà di nuovo in Italia qualcuno nel partito e nel governo dovrà farsi da parte.

 

 

 

Commenti
    Tags:
    alessandro di battistacinque stelleluigi di maioroberto ficoche guevaraperonismoaffaritaliani
    in evidenza
    Spot sul bebè con due papà Dopo Gillette, polemica Pampers

    Costume

    Spot sul bebè con due papà
    Dopo Gillette, polemica Pampers

    i più visti
    in vetrina
    Isola dei Famosi 2019, 8 NAUFRAGHI SONO UFFICIALI. Isola dei Famosi 2019 news

    Isola dei Famosi 2019, 8 NAUFRAGHI SONO UFFICIALI. Isola dei Famosi 2019 news


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Fiat rinnova la gamma Tipo

    Fiat rinnova la gamma Tipo


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.