A- A+
Politica
Autonomia, Conte: "Io garante": Governo, Salvini: "Avanti con M5S? Vedremo"

Autonomia, Conte: "Io garante, non permetterò il divario fra Nord e Sud"

Nel pomeriggio, sfruttando l'occasione della presentazione dei nuovi ministro Locatelli alla Famiglia e Fontana agli Affari europei, il premier Giuseppe Conte fa il punto della situazione, mostrando una prudenza ottimista: "La partita delle autonomie è al punto che oggi abbiamo fatto una ulteriore riunione, ci stiamo mettendo molto impegno, sono riunioni allargate: credo che la migliore garanzia sia instaurare un confronto tra tutti, e ovviamente mi riservo le valutazioni finali". Conte ammette che "ci sono alcuni passaggi più critici" ma spiega che "sicuramente abbiamo già fatto molto lavoro e lo stiamo completando". Quindi lancia una sorta di avviso ai naviganti: "Io sono il garante della serietà del lavoro che stiamo facendo, sarà una riforma compatibile con i principi costituzionali. Ho posto alcuni paletti, sui quali non si può transigere: quello che io concedo a una regione, potenzialmente devo poterlo concedere alle altre anche se le trattative sono singole. Di certo non possiamo trasferire tutte le competenze che mi vengono richieste, altrimenti avremmo un potere centrale senza competenze". Ma soprattutto "in nessun modo questa autonomia potrà diventare uno strumento per allargare ulteriormente il divario tra le regioni". La partita però è ancora lunga da giocare.

"Ma attenzione: siamo gia' ad otto richieste di autonomia differenziata che non sono poche", ha avvertito il Presidente del Consiglio sottolineando: "tutto questo e' sostenibile solo se io posso prefigurare un quadro in prospettiva futura in cui l'intesa che faccio con una" regione la devo poter "fare con tutte le altre". Quanto al vertice di oggi il premier ha detto che questo come i precedenti incontri in pratica sono dei pre-consigli allargati: ci sono tutti i ministri competenti, gli uffici tecnici e legislativi dei ministeri, capi di gabinetto, ha spiegato. "Gli stiamo dedicando molto impegno ed io sto coordinando questo tavolo di confronto" ha spiegato Conte sicuro "che la migliore garanzia per fare una buona riforma sia instaurare un contraddittorio tra tutti, un confronto, consentendo a tutti di esprimere le loro posizioni. Poi ovviamente mi riservo le mie valutazioni. Questo ci consente di procedere nei passaggi, alcuni piu' critici altri meno" .

Nonostante l’ottimismo del presidente del Consiglio, si fa difficile la partite sulle autonomie regionali differenziate, un tema previsto nel contratto di governo ma sul quale le posizioni di Lega e Movimento 5 Stelle erano e sostanzialmente restano tutt'oggi piuttosto distanti. Oggi al termine di un Consiglio dei ministri segnalato come molto caldo i passi avanti attesi ci sono stati solo in parte, e anzi a un certo punto si è rischiato lo scontro in particolare su quelle che il ministro per il Sud Barbara Lezzi chiama "gabbie salariali": "Noi ne abbiamo parlato, ne ha parlato la Lega che sostanzialmente vuole tornare indietro di 50 anni. Noi vogliamo andare avanti e non tornare indietro, se ci sono dei meccanismi che premiano alcune categorie noi non siamo d'accordo".

Già primi da ambiente dei 5S trapelava l'assoluta indisponibilità "ad alzare gli stipendi al Nord e abbassarli al Centro Sud, una proposta che spaccherebbe il Paese e la consideriamo discriminatoria e classista". Dalla Lega intanto arrivano accuse analoghe ma opposte: "Invece di andare avanti si torna indietro, Il Movimento 5 Stelle vuole condannare il Sud all'arretratezza". Tuona il leader del Pd Nicola Zingaretti: "Emergono tutte le contraddizioni di una maggioranza senza una visione del futuro. Sul fisco, sull'immigrazione, sullo sviluppo, sulla sicurezza e ora sull'autonomia. Salute, scuola, welfare sono diritti costituzionali da difendere. L'Italia deve migliorare, non può essere distrutta".

GOVERNO: SALVINI, AVANTI COSI' CON M5S? 'VEDREMO'

Si può andare avanti così con i 5 Stelle? "Vedremo". Così ha risposto ai giornalisti il ministro dell'Interno Matteo Salvini a margine della cerimonia di presentazione dei nuovi distintivi di qualifica della polizia di Stato.

Commenti
    Tags:
    autonomia sinonimoautonomia politicaautonomia legacos'è autonomiaautonomia governoautonomia regioni
    Loading...
    in evidenza
    FRANCESCA MANZINI, CHE LEZIONE NUDA CONTRO IL BODYSHAMING

    Le foto e post dell'imitatrice

    FRANCESCA MANZINI, CHE LEZIONE
    NUDA CONTRO IL BODYSHAMING

    i più visti
    in vetrina
    WANDA NARA, CHE SCOLLATURA. GIULIA DE LELLIS TOPLESS E... Le foto delle Vip

    WANDA NARA, CHE SCOLLATURA. GIULIA DE LELLIS TOPLESS E... Le foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Quando le Ruote da Sogno diventano eco-sostenibili

    Quando le Ruote da Sogno diventano eco-sostenibili


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.