A- A+
Politica
Beppe Grillo e la firma pro - Vax. Nessuna sorpresa alla luce di Casaleggio

Oggi Beppe Grillo ha reso noto si aver firmato un “patto in difesa della Scienza” proposto dal medico pro - vax Roberto Burioni.

 “Nella scienza non si crede: o si capisce oppure non si capisce. È una modalità di comprensione delle cose del mondo che deve essere capace di prescindere da qualsiasi pregiudizio (quindi anche relativamente ad un certo vaccino o modalità di vaccinazione della popolazione)”.

Qui il post completo:

http://www.beppegrillo.it/patto-trasversale-per-la-scienza/

Una notizia per molti versi clamorosa, ma -ad un attento osservatore- per niente inaspettata.

I commenti di queste ore sono infatti molto centrati solo sulla notizia che, dopo anni di contestazioni dei vaccini da parte di frange del M5S, ha del clamoroso.

Ma mancano di connettere alcuni fatti importanti.

In primis, l’origine della ideologia della Rete di Gianroberto Casaleggio (che oltretutto aveva lavorato in Olivetti e poi fondato Webegg) è scientifica. Lo è nella forma e nei modi di una scienza declinata in chiave tecnologica, ma non possiamo esimerci da ricordare questo importante substrato ideologico.

Ma Casaleggio, che conobbi personalmente ed apprezzai al ministero delle Infrastrutture occupandomi proprio di un comune progetto tecnologico (di cui ero responsabile), era un precursore, un sognatore di mondi diversi ed alternativi che aveva capito da subito la terrificante potenza di Internet e della sua connessione alla democrazia diretta.

Era un visionario che coniugava la tecno-scienza ad una sorta di “mistica”, generando una affascinante (e assai complessa da maneggiare) struttura che potremmo definire “tecno-mistica”.

Ne scrissi in tempi non sospetti (2014) qui:

http://www.giuseppevatinno.it/wordpress/?p=546

Non dimentichiamoci che fu proprio Casaleggio a “convertire” il primo Grillo, quello che spaccava i computer in scena, alla tecnologia e alla informatica.

Altro punto che non è stato notato è che Grillo è da almeno un anno, da quando ha fatto il suo nuovo sito, che si (ri)occupa di scienza e tecnologia e lo fa ad alto livello e cioè in modo non banale. Sul suo sito si possono trovare infatti articoli assai approfonditi a livello universitario e di ricerca.

Non per niente il suo discorso di fine anno è stata una esaltazione della tecno-scienza e delle sue potenzialità dirompenti e nel contempo scioccanti per il genere umano.

http://www.beppegrillo.it/siate-umani/

Grillo ha un atteggiamento meravigliato nei confronti di quello che la tecno-scienza può fare.

Alla luce di tutto questo diviene comprensibile la notizia della firma odierna del “patto per la Scienza” che magari sta provocando qualche malumore in qualcuno che non aveva capito profondamente la “mistica grillina” originaria.

Del resto è inevitabile che il complesso pensiero di Casaleggio sia a volte poco capito e magari frainteso. Quando Casaleggio parlava e produceva interessantissimi documentari su “Gaia” (2008) il pianeta vivente, https://www.youtube.com/watch?v=sV8MwBXmewU, stava vivendo un tempo futuro, lontano qualche decina di anni dal presente storico e lo faceva a suo modo, aderendo ad una potente utopia di cambiamento che poi trasferì a livello politico. Ecco, Beppe Grillo ha solo ripreso la novella tecnologica iniziale, quella che diede il via al Movimento e al suo utilizzo scientifico e rivoluzionario della “politica in Rete”.

Un altro video illuminante, antecedente “Gaia”, è stato “Prometeus” (2007): https://www.youtube.com/watch?v=HsJLRX-nK4w

E non dimentichiamoci che la “filosofia” di base del Movimento Cinque Stelle è quella illuminista che ha nella Scienza la sua stella polare, sia pur nella particolare visione di Jean-Jacques Rousseau piuttosto che quella di Voltaire.

Alla luce di queste considerazioni sembrerà allora meno strana l’apparente “conversione” di Grillo alla Scienza e, in particolare, ai pro - Vax perché come scrive lui stesso:

“Nella scienza non si crede: o si capisce oppure non si capisce. È una modalità di comprensione delle cose del mondo che deve essere capace di prescindere da qualsiasi pregiudizio”.

 

 

 

 

 

Commenti
    Tags:
    beppe grillovaccinigianroberto casaleggiotecnologiascienzaroberto burioni
    in evidenza
    Il fatto della settimana Cesare Battisti visto dall'artista

    Culture

    Il fatto della settimana
    Cesare Battisti visto dall'artista

    i più visti
    in vetrina
    Neve in pianura. Neve a Milano e Torino. Confermato. Ecco quando. Meteo neve

    Neve in pianura. Neve a Milano e Torino. Confermato. Ecco quando. Meteo neve


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nissan presenta l’innovativo Concept-van NV300

    Nissan presenta l’innovativo Concept-van NV300


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.