A- A+
Politica
Berlusconi,bastano 3 ore per smentirlo:'Cottarelli ministro'.'Non se ne parla"
Advertisement

di Andrea Deugeni
twitter11@andreadeugeni

La pirotecnica campagna elettorale per le elezioni del 4 marzo offre su un piatto d'argento un case study sull'ipocrisia, come categoria comportamentale. Uno di quelli che offrono un'immediata comprensione e che i maestri delle elementari potrebbero utilizzare per spiegare ai bambini concetti un po' più complessi delle meccaniche tabelline che si imparano a memoria nei primi anni dietro i banchi di scuola. Lo ha offerto "nonno" Berlusconi che da ottuagenario rampante contende l'occupazione di Palazzo Chigi al trentenne Luigi Di Maio.

di maio (1)
 

La semplice sequenza, che i maestri potrebbero anche illustrare in maniera figurativa con il gessetto sulla lavagna per rendere evidente l'elemento del timing in cui si consuma l'incoerenza costitutiva del concetto dell'ipocrisia, è questa: 

Ore 12.15: Aprendo i lavori degli incontri del Consiglio permanente di Confcommercio, Silvio Berlusconi, dopo aver anticipato domenica scorsa che avrebbe voluto l'ex Fmi e commissario straordinario per la Spending review Carlo Cottarelli alla guida di un ministero ad hoc per la revisione della spesa pubblica, annuncia pomposamente urbi et orbi: "Ho sentito ieri al telefono Cottarelli che mi ha ringraziato e dato la sua disponibilità, potrà fare parte della nostra squadra di governo per la spending review". 

Ore 12.52: Lasciando la sede di Confcommercio, prima di salire in automobile e  forte, come il rivoluzionario Robespierre, della sua irreprensibile integrità morale, Berlusconi irride il Movimento 5 Stelle che deve affrontare la grana Rimborsopoli, intonando un po' baritonale lo slogan grillino: "Onestà, Onestà", unendosi al fuoco mediatico che ha preso di mira Di Maio&soci

Ore 15:18: Dopo che si è diffusa l'ufficialità dell'ingaggio del quotato Cottarelli (voluto da Enrico Letta a Palazzo Chigi come commissario, non riconfermato poi da Matteo Renzi e che anche i pentastellati hanno citato nel proprio programma per quanto riguarda le voci di copertura del loro ambizioso programma), arriva il cinguettio dell'economista di Cremona che precisa e avela l'inconsistenza della fuga in avanti di Berlusconi: "La partecipazione in un'attività di governo richiede la condivisione di programmi concreti. Tale condivisione non può che avvenire dopo le elezioni. Vorrei quindi chiarire di non aver dato la mia disponibilità a nessuno schieramento politico a partecipare a un futuro governo".

Insomma, nessuna chiamata. "No telefonata, no party" per il Centrodestra. Tutte balle, ma l'importante è attaccare l'avversario. Il solito malcostume politico. E poi in Transatlantico si meravigliano dell'astensionismo dilagante alle urne...

Tags:
silvio berlusconicarlo cottarellicottarelli governo berlusconi

in vetrina
Grande Fratello VIP 3 NOMINATION E CRISTIANO MALGIOGLIO IN CASA. GF VIP 3 NEWS

Grande Fratello VIP 3 NOMINATION E CRISTIANO MALGIOGLIO IN CASA. GF VIP 3 NEWS

i più visti
in evidenza
Ufficiale: Meghan è incinta. FOTO Il royal baby nascerà a primavera

Costume

Ufficiale: Meghan è incinta. FOTO
Il royal baby nascerà a primavera

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Citroen presenta la terza generazione del best seller Berlingo

Citroen presenta la terza generazione del best seller Berlingo

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.