A- A+
Politica
Salvini e Di Maio: c'eravamo tanto amati?

"Esprimo la mia vicinanza a Matteo Salvini la cui assurda ed inconsistente vicenda giudiziaria, non potrà che avere un esito a lui favorevole. Ancora una volta l’autorità giudiziaria è intervenuta su una vicenda esclusivamente politica su cui non dovrebbe minimamente interferire".

Questa dichiarazione fatta da Silvio Berlusconi in appoggio a Matteo Salvini e contro i PM può rappresentare una novità e qualcosa di più di una semplice presa di posizione.

È noto infatti il gelo che è sceso tra Salvini e l’ex Cavaliere da quando Forza Italia si è schierata all’opposizione e vota con Il Pd su quasi tutto, tra l’altro anche sulla delicata vicenda della Presidenza Rai di Marcello Foa. Come del resto è noto che Lega e Forza Italia governano insieme in moltissimi comuni del Nord e in regioni come Lombardia, Liguria e Veneto.

Il nodo è il governo nazionale che ha visto una sorta di fusione a freddo tra due partiti non molto omogenei come quello di Salvini e quello di Grillo, forse legati da un populismo che però ha matrice diversa. Per molto tempo Berlusconi e la Meloni hanno cercato di fare una alleanza di centro - destra con la Lega che governasse a livello nazionale chiedendo la maggioranza di volta in volta, ma non è stato possibile.

La presa di posizione di Berlusconi è tanto più significativa in quanto i Cinque Stelle, invece, si sono distanziati dalla vicenda di Salvini, indagato per i fatti della nave Diciotti, come anche sui fatti di Genova hanno mostrato cautela verso le posizioni sviluppiste della Lega, perché il loro elettorato è storicamente contrario ad avventure infrastrutturali e schierato da sempre a protezione del territorio.

Di Maio è stato freddo su Catania, ha ribadito con qualche alchimia verbale che per il loro statuto Salvini non deve dimettersi, ma appunto non ha certo brillato per vicinanza e calore umano, ne potrebbe farlo considerata la loro vicinanza ideologica alla magistratura.

Questo non può non aver irritato il ministro dell’Interno che si è sentito tradito dall’alleato grillino.

Berlusconi invece, dopo aver taciuto per un giorno, non si è lasciato sfuggire l’occasione di appoggiare il suo alleato locale in un momento, anche personalmente, assai delicato per il ministro dell’Interno.

I fatti di Genova e Catania rimarranno dunque relegati al mondo degli avvenimenti che non hanno seguito oppure saranno forieri di conseguenze politiche rilevanti?

Nel breve periodo non sembra che il governo giallo-verde rischi grandi instabilità (almeno fino alla finanziaria), ma comunque la solidarietà portata dall’uomo di Arcore a Salvini potrà sviluppare i suoi effetti nel breve - medio termine, quantomeno nel fornire una alternativa politica possibile ai Cinque Stelle e quindi rafforzando la posizione negoziale di Salvini che in questo scorcio iniziale si è comportato da vero premier, monopolizzando l’attenzione dell’Italia e dell’Europa.

 

 

 

Tags:
berlusconisalvinidi maiogoverno giallo verde

in evidenza
"I miei abiti durano nel tempo Ecco la vera moda sostenibile"

Giorgio Armani si racconta

"I miei abiti durano nel tempo
Ecco la vera moda sostenibile"

i più visti
in vetrina
Micaela Ramazzotti al pub con Gabriele Muccino dopo l’addio a Virzì, . FOTO

Micaela Ramazzotti al pub con Gabriele Muccino dopo l’addio a Virzì, . FOTO

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Il circuito di Monza, riprodotto in scala 1:1 nel deserto del Sahara

Il circuito di Monza, riprodotto in scala 1:1 nel deserto del Sahara

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.