A- A+
Politica
Berlusconi sfida i 5 stelle e lancia il "reddito di dignità"

Milton Friedman la chiamava 'imposta negativa sul reddito', ma Silvio Berlusconi la ribattezza 'reddito di dignita''. E' l'asso nella manica che il Cavaliere, ispirato dall'economista americano premio Nobel, mette sul piatto della campagna elettorale gia' in atto, "per contrastare subito l'emergenza poverta'". E' la risposta di Berlusconi al 'reddito di cittadinanza' piu' volte sventolato dai grillini come primo atto di un loro futuro governo, che replicano con forza all'iniziativa del Cav parlando di impazzimento nel tentativo di copiare il reddito di cittadinanza.

Chi e' sotto una certa soglia di reddito non solo non dovra' pagare le tasse, ma ricevera' "la somma necessaria per arrivare ai livelli di dignita'" indicati dall'Istat. Una somma che, negli auspici del Cavaliere "potrebbe essere di 1000 euro al mese, da aumentare di un tot per ciascun figlio a carico", con variazioni legate alla citta' in cui si vive. E nel pacchetto fisco annunciato oggi anche un "totale sgravio fiscale per chi assume giovani con contratto di apprendistato o di primo impiego per tre anni", pensioni minime da 1000 euro al mese e "una qualche attenzione alle nostre mamme, che hanno diritto di trascorrere una vecchiaia serena". Ma sono le 4.750.000 persone che vivono nella poverta' piu' assoluta in Italia che, in attesa di misure strutturali, il Cavaliere vuole aiutare subito.

Convinto che "nessuno puo' vivere bene, anche chi e' agiato, sapendo che intorno a noi ci sono milioni di italiani che devono dipendere dalla assistenza pubblica o dalla carita' privata e non hanno accesso alle cure mediche". Ma il Pd pungente ricorda al Cav di non aver fatto nulla per la poverta' durante i suoi governi, mentre dal centrosinistra e' arrivato il reddito di inclusione. "Due miliardi di euro messi sul tavolo", sottolinea Edo Patriarca. La responsabile lavoro Chiara Gribaudo chiede invece le coperture e chiosa: "il venditore di fumo e' tornato in scena, ma sempre fumo propone".

Altra polemica di giornata per Berlusconi - che rilancia agevolazioni fiscali per chi si prende cura di un animale domestico - quella con i Verdi di Angelo Bonelli, che affonda: "Berlusconi difensore degli animali? Lui che gli animali se li mangia! E' come affidare la cura di un gregge a un lupo, anche alla luce del fatto che il suo dietologo Lemme ha confermato che la sua dieta prevede di mangiare carne e pesce".

Tags:
berlusconi5 stellereddito di dignità

in vetrina
Grande Fratello Vip 3: "Per Lory Del Santo porta aperta, sarà.." GF VIP 3 NEWS

Grande Fratello Vip 3: "Per Lory Del Santo porta aperta, sarà.." GF VIP 3 NEWS

i più visti
in evidenza
Il fatto della settimana Tria e Di Maio visti dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Tria e Di Maio visti dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Debutto al Paris Motor Show,la nuova Kia e-Niro

Debutto al Paris Motor Show,la nuova Kia e-Niro

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.