Matrimonio tra Nichi Vendola e Andrea Camilleri

Martedì, 17 marzo 2009 - 19:33:00


Europee/ Di Pietro: candidati solo da società civile. De Magistris in campo con l'Idv

Europee/ Emanuele Filiberto verso la candidatura. Con l'Udc di Casini

Europee/ Documento Pd: stop ai candidati "storici"

Europee: nasce 'Sinistra e libertà'

Europee, accordo fatto tra Rifondazione e Pdci

FORUM/ Rivogliamo falce e martello Di Oliviero Diliberto - Che cosa ne pensi?
La nuova formazione lanciata da Nichi Vendola, Sd, Verdi e Partito Socialista - oltre al probabile accordo con i Radicali di Marco Pannella ed Emma Bonino - si prepara a lanciare un pezzo da novanta per tentare di raggiungere la soglia del 4% per entrare nell'EuroParlamento. Tra i candidati di "Sinistra e libertà" ci sarà infatti lo scrittore Andrea Camilleri, nato a Porto Empedocle il 6 settembre 1925, dopo il fallimento dell'intesa con l'Italia dei Valori di Antonio Di Pietro.

Figlio unico di Carmelina Fragapane e di Giuseppe Camilleri, è ispettore delle compagnie portuali. Attualmente vive a Roma. Dal 1939 al 1943, dopo una breve esperienza in collegio (fu espulso perché lanciò delle uova contro un crocifisso) studia al liceo classico Empedocle di Agrigento dove nel 1943 otterrà la maturità senza fare esami, poiché il preside decise che sarebbe valso solo lo scrutinio a causa dell'imminente sbarco in Sicilia delle forze alleate. A giugno dello stesso anno inizia, come ricorda lo scrittore, «una sorta di mezzo periplo della Sicilia a piedi o su camion


Andrea Camilleri
tedeschi e italiani sotto un continuo mitragliamento per cui bisognava gettarsi a terra, sporcarsi di polvere di sangue, di paure.» Nel 1944 si iscrive alla facoltà di Lettere ma non consegue la laurea. Si iscrive al Partito Comunista Italiano e dal 1945 pubblica racconti e poesie, vincendo anche il Premio St Vincent. Dal 1948 al 1950 studia regia all'Accademia di Arte drammatica Silvio d'Amico e inizia a lavorare come regista e sceneggiatore.

La carriera in RAI
Nel 1954 partecipa con successo a un concorso per funzionari RAI, ma non viene assunto perchè comunista. Entrerà alla RAI qualche anno più tardi. Nel 1957 sposa Rosetta Dello Siesto. Ha tre figlie e quattro nipoti. Nel 1958 è il primo a portare in Italia il teatro dell'assurdo di Beckett con Finale di partita, prima al teatro dei Satiri di Roma e poi in televisione con Adolfo Celi e Renato Rascel. Comincia a insegnare al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma. Nel 1959, tra le molte produzioni RAI di cui si occupa, hanno molto successo gli sceneggiati con il tenente Sheridan, protagonista Ubaldo Lay e Le inchieste del commissario Maigret, protagonista Gino Cervi, oltre a numerose messe in scena di opere teatrali, sempre con un occhio di riguardo a Pirandello. Nel 1977 gli viene affidata la cattedra di regia all'Accademia di Arte Drammatica. La manterrà per vent'anni.

0 mi piace, 0 non mi piace

Commenti


    
    Titoli Stato/ Collocati 6,5 mld Btp, tassi a minimi record
    Riforme/ Guerini (Pd): verso elezione indiretta Senato
    Alitalia/ Uilt, non arrivata lettera da Etihad
    Riforme/ Renzi: se non si trova sintesi pronto a passo indietro
    Milan/ Berlusconi: vendita club fantasia altrui
    Mps/ Grillo: questa e' la mafia del capitalismo
    Mps/ Grillo, facciamo casino per fare un po' di trasparenza
    Berlusconi/ Vede foto Merkel e dice "Aridatece Kohl"
    LEGGI TUTTE LE ULTIMISSIME

    LA CASA PER TE

    Trova la casa giusta per te su Casa.it
    Trovala subito

    Prestito

    Finanziamento Agos Ducato: fai un preventivo on line
    SCOPRI RATA

    BIGLIETTI

    Non puoi andare al concerto? Vendi su Bakeca.it il tuo biglietto
    PUBBLICA ORA