Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Candidature Forza Italia, scoppia il caos su Ghedini

Luigi Bisignani a IL TEMPO: Cercasi quid per Niccolò

Candidature Forza Italia, scoppia il caos su Ghedini

 

Caro direttore, chi gestirà le candidature alle elezioni? È questa la domanda che serpeggia nel centrodestra. In passato sono state personalità che da Berlusconi ricevevano istruzioni e segreti, uomini dall'alto profilo organizzativo e, forse per questo, molto "attenzionati", come Dell'Utri, Scajola e Verdini. In una situazione a dir poco frammentata si erge oggi Niccolò Ghedini che, come il maggiordomo Lurch nella famiglia Addams, è sempre pronto a soddisfare i desiderata del padre-padrone. Dopo essersi guadagnato il titolo di "Signor No", per fare da contraltare a quei troppi «sì» detti dal Cavaliere, l’avvocato tesse e ricama la sua tela. Disponibile h24 anche con i suoi cari, non lo è altrettanto in Parlamento, ma è da capire: ha il suo bel daffare a porre veti e rifiuti su ogni nomina interna, paralizzando di fatto il partito. In compenso è anticomunista da sempre, con un passato nell'ultra-destra, e quando lo accusano di aver fatto fuori tutti quelli che l'hanno aiutato, da Pecorella a Previti, e di aver piegato il Parlamento con leggi ad personam, risponde imperturbabile: «Mavalà». L'abnegazione verso il Capo è totale, soprattutto adesso che gli ha chiesto anche di far politica, negoziando con traditori e fuori usciti, ma molti invidiosi e maggiorenti ritengono che gli manchi il «quid organizzativo». In Veneto, quando ci ha messo le mani, Forza Italia è crollata. D'altronde, da uomo colto e intelligente, capìta l'aria che tira, pare sia indeciso se accettare o meno l'incarico di coordinatore. Forse, pensano in tanti, è meglio che si occupi a tempo pieno della riabilitazione del Cavaliere a Strasburgo e della rissa Mediaset-Vivendi, e si convinca a lasciare spazio a chi conosce davvero i meccanismi elettorali. Accentrare i ruoli di avvocato, confidente e coordinatore, potrebbe aumentare la confusione. «La politica è sangue e merda», usava dire Rino Formica, e Ghedini è troppo signore per sporcarsi le mani. Da ragazzo, quando andava a cavallo, indossava sempre il miglior paio di guanti.
 

Furlan (Forza Italia): Bisignani accusa il caldo ferragostano #iostoconghedini 

Stimo da sempre Bisignani e concordo quasi sempre con le sue lucide analisi, ma stavolta credo che il caldo ferragostano abbia influito nell'analisi che fa di Ghedini.
Di Quid, infatti, Niccolò ne ha fin troppi e li ha ben dimostrati in questi 20 anni di duro lavoro al fianco di Berlusconi, quello legale, quello dell'amicizia, quello della coerenza, quello della fedeltà, questi ultimi merce davvero rara in un mondo di voltagabbana. Bisignani dovrebbe dare meno ascolto a quei Maggiorenti invidiosi, che staranno affannosamente cercando una via per salvare lo scranno, finanche giungendo alla calunnia e dovrebbe fare una analisi più oggettiva.
Ghedini è tutt'altro che un maggiordomo, bensì un consigliere fidato il cui giudizio pesa nelle decisioni del Presidente Berlusconi, ruolo conquistato attraverso innumerevoli successi sul campo proprio con i famosi "sangue e merda" di Rino Formica.
Nella sua lungimiranza Berlusconi ha capito che è l'unica persona in grado di affiancarlo nella riorganizzazione del partito perseguendo solo ed esclusivamente il bene della nostra comunità senza interessi personali o posizioni di rendita da difendere, capace inoltre di fare squadra e delegare. 
I rosiconi si rassegnino, mentre a Bisignani auguro buone vacanze. #iostoconghedini

Lo dichiara in una nota Simone Furlan membro dell'Ufficio di Presidenza di Forza Italia.

In Vetrina

Nina Palmieri, topless e pancione. La Iena super hot. Foto

In evidenza

Real sempre più favorito Italiane in affanno. Quote
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare

Motori

Curiosità: perché Formula1 va in vacanza

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.