A- A+
Politica
Cari PD, Conte, Salvini, Di Maio e Grillo imparate da Di Battista

Nell’intervista rubata due giorni fa da Del Debbio a Di Battista il romano ha affermato “non sono un liberale perché credo che lo Stato Sociale debba avere un ruolo nel paese” ed aggiungo io, nella moderazione del  capitalismo selvaggio attuale. Gli imperi finanziari, in questa globalizzazione fatta e preorganizzata per loro, si comportano come libera volpe in libero pollaio comprimendo i diritti sociali. Se il capitale viene tassato prende ed emigra e quindi gode di agevolazioni che violano i princìpi di fondo della nostra Costituzione: in altre parole i soldi che mancano per le casse dello Stato finiscono per essere messi dalla gente comune.

Il capitalismo “moderato” ha moltiplicato la ricchezza sin dal secolo scorso ma l’idea che la libertà estrema dei capitali equivalga alla libertà delle persone è una evidente follia, ciononostante i vari esponenti della “piovra” (il centro sinistra fucsia), dei radicali e dei forzisti, manco fossero camerieri del sistema finanziario globale e globalizzato, ripetono come un mantra l’ossimoro “democrazia liberale”, “le nostre democrazie liberali” ecc ecc.

 Io conosco abbastanza bene le tecniche di manipolazione politica per non comprendere che ci sia qualcosa di preorganizzato, che si sia di fronte ad una potente ideologia che vive dell’appoggio incontrastato dei media. Creano un timore atavico, profondo, in coloro che la pensano diversamente, i quali quindi, preferiscono tacere. Ciò che è temuto è il giudizio, è l’emarginazione, una vera e propria forma avanzata di conformismo-bullismo, una violenza psicologica a tutti gli effetti simile alle difficoltà che affrontano i genitori quando cercano di far uscire dalle sette quei disgraziati dei loro figli.

 Ripetere in ogni circostanza, meglio se non politica (una riunione a scuola ad esempio), i due termini insieme come fossero inscindibili (cosa che fino a 15 anni fa non accadeva se non in certi ambienti) serve ad inculcare che i termini “democrazia” e “liberale” siano sinonimi ma ciò è falso; in una democrazia si può infatti essere socialdemocratici, liberali, conservatori, progressisti, cristiano sociali ecc; l’establishment sta cercando di inculcarci l’ennesima forma di omologazione ad esso funzionale. Di questi tempi democratico e liberale sono piuttosto l’uno il contrario dell’altro, infatti il neoliberismo, cioè la attuale componente economico finanziaria dei liberali, contrasta la libertà delle persone e ne mangia la democrazia.

Quando in Senato o alla Camera il mantra viene comunicato a “reti unificate”, non ho sentito rimarcarne l’inopportunità mai da un Conte, da un Salvini, da un Di Maio, da un Gallo, da un Bagnai, mai da un democristiano, da un conservatore, da un pentastellato, da un progressista, da un postkeynesiano.

Di Battista invece da un anno a questa parte si è completato abbandonando lo stereotipato ruolo di “frontman” di partito, dimostrando una coraggiosissima libertà di pensiero quella che l’attuale M5s a guida Grillo-Fico pare aver mandato "affanculo".

Marco Giannini - Il Grillin Fuggiasco

Commenti
    Tags:
    pdgiuseppe conteluigi di maiobeppe grillodi battista
    Loading...
    in evidenza
    CAST, spifferati 4 nomi a sorpresa E nella Casa entreranno le MILF...

    GRANDE FRATELLO VIP NEWS

    CAST, spifferati 4 nomi a sorpresa
    E nella Casa entreranno le MILF...

    i più visti
    in vetrina
    ILARIA D'AMICO INCINTA? ILARIA D'AMICO SI SPOSA CON BUFFON? ECCO LA VERITA'

    ILARIA D'AMICO INCINTA? ILARIA D'AMICO SI SPOSA CON BUFFON? ECCO LA VERITA'


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Il Monza Eni Circuit è primo autodromo 5g d’Europa

    Il Monza Eni Circuit è primo autodromo 5g d’Europa


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.