A- A+
Politica
CasaPound-Spada: Lucia Annunziata processa Simone Di Stefano
Simone Di Stefano (Casa Pound)

CasaPound "tira" in Tv. Dopo l'aggressione di Roberto Spada al giornalista Daniele Piervincenzi, e i presunti legami di CPI con il clan mafioso omonimo, dal trattamento di totale oscuramento, la "tartaruga frecciata" è  passata ormai a essere costantemente in televisione.

Qualche giorno fa a Piazza Pulita su La7, incalzato da Corrado Formigli, Vladimir Luxuria, Alan Friedman e David Parenzo, e oggi a In 1/2 ora da Lucia Annunziata, e dai due giornalisti dell'Espresso Giovanni Tizian e Stefano Vergine, il vicepresidente di CPI Simone Di Stefano sta diventando un volto noto dei tak show politici.

Il problema, tuttavia, è l'impostazione dei due confronti con Di Stefano. Sia a Piazza Pulita, sia nel programma della Annunziata, l'esponente di CasaPound è stato praticamente trattato come l'imputato di un processo mediatico con il verdetto di colpevolezza già formulato anticipatamente. Se nel programma di Formigli, il telespettatore si è visto travolgere da una rapsodia di banalità da parte di Vladimir Luxuria (ci si chiede a che titolo invitarla... in quanto esponente LGBT? Ma CasaPound, nei movimenti di estrema destra, è la forza politica più tollerante in materia, quindi non si comprende davvero il senso della scelta) e non ha potuto praticamente farsi un'idea sul pensiero di Di Stefano, dalla Annunziata l'utente sintonizzato ha visto la padrona di casa apostrofare il vicepresidente di CPI con questa frase peculiare: "Non la faccio parlare di politica perché voi sapete dire benissimo quello che non pensate".

Un atteggiamento che non solo parte dal presupposto tutto da dimostrare che Simone Di Stefano, e quindi CasaPound, menta sapendo di mentire, ma soprattutto è lesivo del telespettatore che vorrebbe sapere di più di CasaPound dalla bocca dal suo vicepresidente e che invece deve accontentarsi della narrazione fatta da terzi.

Se lo scopo è distruggere il "mostro" CasaPound, le due ospitate di Di Stefano a La7 e a Rai3 hanno senz'altro sortito l'effetto opposto. Abituati per esempio a vedere gli esponenti grillini trattati con i guanti e senza contraddittorio, gli spettatori non possono che giudicare negativamente l'allestimento di gogne mediatiche contro chicchessia e finiscono necessariamente per parteggiare per le vittime delle suddette gogne.

Se Formigli e la Annunziata, in ultima analisi, pensavano di invitare Di Stefano - che si è fatto più sciolto e ha imparato a sorridere anche di più - per danneggiarlo e per neutralizzare CPI, sappiano che gli hanno invece fatto una grandissima pubblicità.  

Tags:
casapoundroberto spadaluca marsellacarlotta chiaralucelucia annunziataraitrefrederic chatillonmarine le penfront national
in evidenza
Show con 39mila tifosi (ma gratis) E un 'liscio' decide lo scudetto

Juve-Fiorentina femminile

Show con 39mila tifosi (ma gratis)
E un 'liscio' decide lo scudetto

i più visti
in vetrina
Isola dei famosi 2019, NOMINATION E 4 ELIMINAZIONI! Isola dei famosi 2019 news

Isola dei famosi 2019, NOMINATION E 4 ELIMINAZIONI! Isola dei famosi 2019 news


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Nuovo Mercedes GLC Coupè: più dinamico e sportivo che mai.

Nuovo Mercedes GLC Coupè: più dinamico e sportivo che mai.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.