A- A+
Politica
Corbyn e Varoufakis ad Edimburgo: come far rinascere la sinistra in Europa

Il sol dell'avvenire, il socialismo democratico, se brilla negli Usa con i volti di Alexandria Ocasio-Cortez, Cynthia Nixon e Julia Salazar e sotto la spinta continua di Bernie Sanders, non si è affatto spento in Europa pur essendo in difficoltà, come propagandato, sulla scia della 'terza via' neoliberista di Tony Blair, da una certa vulgata mainstream nostrana ferma al Pd e al catto-comunismo.

A rilanciare, in vista delle importanti elezioni europee di maggio 2019, l'utopia di una nuova sinistra, a partire da quel socialismo delle origini che è nato in opposizione al capitalismo, saranno due indiscusse star della politica: il laburista Jeremy Corbyn e il fondatore di Diem25, Yanis Varoufakis, l'ex-ministro greco dell'Economia del governo di Alex Tsipras.

Per il confronto tra le due indiscusse star della politica sul tema della nascita di una nuova sinistra e sul futuro della democrazia in Europa, sulla costruzione di una Progressive International per contrastare l'establishment e l'International nazionalista, impersonata da Donald Trump negli Usa e dalle forze razziste e revanchiste in Europa, un eccezionale palcoscenico: il Festival Internazionale di Edimburgo, arrivato alla 71esima edizione.

Quest'anno dal 3 al 27 agosto a Edimburgo sono in programma ben 250 spettacoli al giorno tra inediti musical (come My Left Foot e Underdroung Railroad Game), opere liriche (La Cenerentola di Rossini e la sinfonia n.8 di Mahler) e teatrali (The Prisoner di Peter Brook), concerti rock (Grammy St.Vincent, Jhon Grant) e la tradizionale esibizione di artisti di strada.

A chiudere il Festival, che attira ogni anno migliaia e migliaia di persone, soprattutto giovani, il gran finale famoso in tutto il mondo: il Concerto con Fuochi d'artificio che - c'è da aspettarselo - saranno preceduti, una settimana prima, dal confronto Corbyn-Varoufakis, indiscussi motori culturali e politici in Europa.

La marcia d'avvicinamento tra Corbyn e Varoufakis continua e riguarda, essenzialmente, il futuro del Vecchio Continente alle prese con una crisi economico-sociale che rasenta la Grande Depressione del '29, per le crescenti devastanti diseguaglianze e il diffuso impoverimento delle persone, generati dalle politiche di austerità praticate dalla fragilissima e incompleta - solo finanziaria - Unione Europea.

Mentre Oltreoceano 'il socialismo democratico' versione Sanders - al centro le persone, diritto alla salute e all'istruzione per tutti, così come lavoro e casa - sta prendendo piede, soprattutto tra i millennial sempre più diffidenti verso il capitalismo, tanto che si parla di 'millennial socialism', in Europa la parola 'socialismo' è ancora una 'bestemmia' e lo si continua a dare per morto.

Se stenta ad affermarsi è per l'assonanza sbandierata ai quattro venti con la socialdemocrazia, questa sì morta, stante l'abitudine "a passeggiare nelle aiuole del capitalismo - ammoniva negli anni Settanta il leader della 'sinistra socialista' Riccardo Lombardi -  magari per togliere erbacce e renderle così più presentabili, ma senza mai porsi il problema di modificare sostanzialmente, radicalmente, il sistema", come intendono fare i Democratic Socialists of America, o con l'incompatibile liberalismo democratico.

Il magazine inglese Jacobin titola oggi: "Un tempo per essere audaci. Il socialismo sta avendo un momento al sole. E' una opportunità per spingere una visione audace e trasformativa di ciò che può essere una società per molti, non per pochi". Che è quel che Corbyn e Momentum vogliono fare in Inghilterra (for the many, not the few), e che sotto l'incalzare di Varoufakis va estenso all'Europa con il Remain nell'Ue per lavorare insieme a un New Deal Europeo che è il progetto dell'ex-ministro greco dell'Economia, per non lasciare il Vecchio Continente nelle mani di nazionalisti, razzisti e xenofobi, delle destre reinsorgenti.

Tags:
yanis varoufakisjeremy corbynsinistrafestival di edimburgo
in evidenza
Cr7 piange in tv per il padre "Non ha visto chi sono diventato"

Guarda il video dell'intervista

Cr7 piange in tv per il padre
"Non ha visto chi sono diventato"

i più visti
in vetrina
Temptation Island Vip 2, una coppia abbandona. Temptation Island Vip 2019 News

Temptation Island Vip 2, una coppia abbandona. Temptation Island Vip 2019 News


Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Michael Lohscheller, CEO di Opel, riceve il premio “Eurostar 2019”

Michael Lohscheller, CEO di Opel, riceve il premio “Eurostar 2019”


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.