A- A+
Politica
Crisi Governo, Maroni: "Salvini? Lento. Conte ha avuto 7 giorni e 7 notti"
Lapresse

Due volte ministro dell’Interno, poi ministro del Lavoro, ex segretario della Lega subito dopo Umberto Bossi ed ex governatore della Lombardia, Roberto Maroni dice la sua sulla crisi di governo, dopo essersi preso un periodo sabbatico, e lo fa sulle pagine de Il Fatto Quotidiano. Un'analisi quella dell'ex ministro che non esita a bacchettare l'operato di Salvini analizzando cause e concause che hanno ridimensionato la figura del leader leghista. 

“Salvini si è fatto fagocitare dal rito romano. Ha concesso sette giornie sette notti a Giuseppe Conte, ma in politica in una settimana può succedere di tutto. Una volta annunciata la sfiducia al premier, avrebbe dovuto ritirare la delegazione dei ministri, così da obbligare il presidente del Consiglio a presentarsi subito dimissionario al Quirinale. Invece ha voluto attendere la famosa seduta in Senato del 20 agosto, dando tempo al sistema di riorganizzarsi et voilà: un’altra maggioranza si era già formata. Ha cincischiato, temporeggiato, si è mosso lentamente e senza un piano B, fidandosi di Zingaretti e chissà chi altri, ma in politica la situazione è cangiante per definizione. Mi ha ricordato il Bersani post voto del 2013. È stato indeciso pure sul commissario europeo: avrebbe dovuto scegliere subito, magari Luca Zaia”, fa notare Maroni.

"Salvini ha avuto il merito di portare la Lega ai suoi massimi storici, ma in questo caso ha dimostrato scarse capacità di leadership. Io l’ho sentito alla fine di luglio, poi deve essere successo qualcosa, , un blackout: c’è stata un’auto esaltazione e ha ceduto alle pressioni per rompere. Ma un leader deve ascoltare tutti e decidere da solo. Come Umberto Bossi quando, nel 1994, dopo nemmeno un anno di governo, decise di far cadere Berlusconi: fu un’azione fulminea che non lasciò scampo al Cavaliere. E arrivò il governo Dini…”, ri- corda Maroni, che a quella rottura era contrario come ricorda Il Fatto Quotidiano.

Dopo il successo alle Europee “avevo consigliato a Salvini di andare all’incasso con un rimpasto di governo per prendersi Economia e Infrastrutture, per poi votare nella primavera del 2020 dopo aver portato a casa autonomia e taglio dei parlamentari. Avrebbe vinto sul velluto. E invece non si andrà a votare prima dell’elezione del capo dello Stato. Se poi nei prossimi mesi l’esecutivo imbrocca due o tre cose, a partire da una gestione meno emergenziale del fenomeno migratorio, il consenso della Lega potrebbe iniziare a erodersi. E l’alleanza 5 Stelle-Pd complica il quadro anche nelle Regioni.  Salvini dovrà tornare a fare i conti con Berlusconi, che lui in questi mesi ha tentato di distruggere, ma il futuro del centrodestra dipenderà anche dall'azione centrista di Renzi..."

Maroni, come riporta Il Fatto Quotidiano, è critico e censore anche sull’uso dei social network: “Io mi sono iscritto a Facebook e Twitter quando ho smesso di fare il ministro…”. “È stato ingenuo. E ora tutto si rimette in gioco: Berlusconi, Meloni, Salvini, Grillo, Zingaretti, Di Maio, Renzi. Tra nomine, riforme e Quirinale, la partita sarà interessante”, dice Maroni, assai affascinato, invece, dalle liturgie del potere. “L’importante è avere le armi per combattere”.

 

Commenti
    Tags:
    intervista maroniintervista roberto maroniroberto maroni salviniroberto maroniroberto maroni crisiroberto maroni crisi governoroberto maroni salvini crisi
    Loading...
    in evidenza
    Chiara Ferragni senza reggiseno Poi in biancheria intima.. LE FOTO

    Diletta, Blasi.. Gallery delle vip

    Chiara Ferragni senza reggiseno
    Poi in biancheria intima.. LE FOTO

    i più visti
    in vetrina
    MILA SUAREZ TOPLESS D'AUTORE. L'ex stella del Grande Fratello senza reggiseno. Foto Vip

    MILA SUAREZ TOPLESS D'AUTORE. L'ex stella del Grande Fratello senza reggiseno. Foto Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Jeep viaggia nel futuro con la versione ibrida di Renegade e Compass

    Jeep viaggia nel futuro con la versione ibrida di Renegade e Compass


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.