A- A+
Politica
Dario Stefàno: “La decadenza. Il caso Berlusconi tra atti ufficiali, retroscena e manovre”

Di Chiara Giulia Micoccio

Appuntamento ieri al Teatro Paisiello di Lecce per la presentazione del libro La decadenza. Il caso Berlusconi tra atti ufficiali, retroscena e manovre, la ricostruzione "a caldo" dell'esperienza politica di Dario Stefàno chiamato a presiedere la Giunta delle Elezioni e Immunità parlamentari al Senato e, nello specifico, ad affrontare il delicato caso sulla decadenza di Silvio Berlusconi. Da qui l'idea di un instant book, edito da Manni editori, curato da Anna Laura Bussa, giornalista parlamentare dell'Ansa, che ha saputo mettere insieme i numerosi e densi appunti di un viaggio che ha segnato un momento importante della storia della Repubblica italiana.

Hanno preso parte all'incontro il Ministro  per le Riforme costituzionali Gaetano Quagliariello e Giovanni Pellegrino, già presidente della Giunta per le Elezioni e Immunità parlamentari del Senato. A moderare  il dibattito sulla vicenda, che ha visto la prima applicazione di una legge sulla incandidabilità ad un parlamentare in carica, Marcello Favale.

Dario Stefàno: "A chi mi accusa di fare business tengo a sottolineare che il ricavato della vendita dei diritti del libro andrà all'associazione Libera Don Luigi Ciotti, per dare un contributo ad un'associazione che si occupa di affermazione della legalità.

L'idea del libro nasce da una telefonata fatta, qualche minuto dopo essere stato eletto presidente della Giunta, all'amico e conterraneo, leccese, Giovanni Pellegrino ex senatore, presidente della Giunta per le Elezioni e Immunità parlamentari del Senato in un altro momento significativo della politica, impegnato nelle questioni riguardanti Mani pulite e il Senatore Giulio Andreotti. Fu lui a suggerirmi di prendere appunti durante questa esperienza, reduce dalla sua; mi invitò a non commettere il suo stesso errore di non annotare quanto di giorno in giorno accadesse in Senato.

Alla fine della vicenda mi sono trovato con molti appunti tra le mani e, da qui, l'idea di riportare quest'esperienza, la necessità di raccontare questo lavoro, le difficoltà, le complicazioni di una procedura, le tensioni politiche vissute e appesantite maggiormente dal valore politico dello stesso esponente, l'indiscusso leader del centro destra.

Ringrazio anche il Prof. Luigi Ciaurro che mi ha guidato nei labirinti tecnico-giuridici del caso.
Questo instant book permette di comprendere, non solo per gli appassionati di politica ma anche per chi ha criticato la procedura, che raccontare la vicenda così come è avvenuta fa risaltare una pagina di verità della storia di questo lavoro che non è da nascondere ma da narrare. La Giunta non è composta da giudici, è un organo parlamentare chiamato a  validare una serie di procedure. Il nostro compito è stato quello di verificare se quella legge dello Stato italiano andava applicata alla fattispecie di un parlamentare eletto, quale Silvio Berlusconi. Questo arduo compito aveva il dovere di passare necessariamente dall'articolo 66 della Costituzione, dal Regolamento del Senato e da quello per la verifica dei poteri. Un altro tema centrale a cui ho fatto riferimento è legato all'articolo 67 della nostra Costituzione che esalta il ruolo del membro del Parlamento quale "rappresentante della Nazione". Il parlamentare deve rappresentare la Nazione anche e soprattutto informando l'opinione pubblica del suo operato, tanto più se chiamato a svolgere un ruolo istituzionale di particolare significato.

L'idea del libro permette, quindi, di ricostruire i dettagli procedurali, ricorrendo ai resoconti parlamentari, alle agenzie di stampa ed alle interviste, assemblando il tutto in forma di racconto in prima persona. E l'ho fatto rispettando il principio di riservatezza, senza svelare alcun segreto di Stato, sono stato molto rigoroso e ho mantenuto un profilo istituzionale, senza mai cadere nello scoop. Ho voluto però raccontare a caldo come ho vissuto la vicenda, mettendo in evidenza alcune sfumature di carattere politico che hanno permesso di sottolinearne il carattere di verità".

Gaetano Quagliariello: "E' un libro utile per mantenere una buona memoria su questa vicenda, c'è uno sforzo di oggettività nel narrarla, anche se poi risulta inevitabile scivolare nel coinvolgimento personale e di conseguenza di parte, la politica effettivamente non può essere oggettiva.

Vi sono ragioni dello Stato di diritto, ragioni legate ai diritti delle persone, che hanno una loro oggettività, vengono prima delle scelte politiche e devono essere ribadite. Proprio per sostenere queste ragioni ho voluto essere presente alla presentazione del libro di Stefàno. La decadenza di Silvio Berlusconi è stata determinata da una sentenza ingiusta, emessa da un giudice che non era il giudice naturale di Berlusconi, e anche se a privare il leader di FI del suo seggio in Senato sarebbe stata in ogni caso la pena accessoria dell'interdizione, l'applicazione retroattiva della legge Severino è stata una ulteriore ingiustizia per di più con un voto palese contrario al regolamento e alla civiltà parlamentare. Che a dirlo, e ad argomentarlo, sia chi come me ha compiuto scelte politiche diverse da Berlusconi, rafforza queste ragioni. E dimostra che si può condurre una battaglia sulla giustizia coniugandola con la tutela del bene del Paese, come e' sempre stato in questi vent'anni. Del resto, quando ci siamo assunti la responsabilità di un governo di emergenza non pensavamo certo che il Pd fosse diventato un partito garantista...".

Tags:
seldecadenzaberlusconi

in vetrina
Diletta Leotta difende il bikini a Miss Italia: "Donne da rispettare sempre"

Diletta Leotta difende il bikini a Miss Italia: "Donne da rispettare sempre"

i più visti
in evidenza
Gf Vip 3 cast, colpo di scena Annunciati 2 nuovi concorrenti

Spettacoli

Gf Vip 3 cast, colpo di scena
Annunciati 2 nuovi concorrenti

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Ferrari Monza SP1 e SP2, il nuovo concetto di serie speciale

Ferrari Monza SP1 e SP2, il nuovo concetto di serie speciale

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.