A- A+
Politica
Di Maio all’Europa: "Noi uccidiamo il voto di scambio"

Se Matteo Salvini risponde a muso duro ad un follower che lo provocava: “Fai il Ministro degli Interni o lo sbirro?”, con la potenza della sua posizione: “Se ti entrano in casa i ladri chiama Sbirulino o I Fantastici 4”, Luigi Di Maio non è da meno e, nonostante i toni tendenzialmente più smorzati, difende con le unghie e con i denti il Reddito di Cittadinanza che, assicura, eliminerà la povertà assoluta.

Infatti la soglia dei 780 euro mensili per persona, è quella che l’Istat ha stabilito come confino d’emersione in povertà relativa. Non si naviga nell’oro con quelle cifre, ma si sopravvive. Ciò non significa come nella Prima Repubblica soldi a pioggia, contributi dello Stato allegri e case popolari ai più furbacchioni, e nemmeno pensioni d’invalidità per notti magiche ad Ibiza, ma semplicemente dare una dignità al popolo italiano.

Questo Paese è stato capace di elargire negli anni una pensione sociale pari a 453 euro netti mensili ai nostri anziani, e di spenderne 1.200 al mese per migrante, al di là di qualsiasi ragionamento politico, siamo al paradosso dei sensi di proporzione.

Una persona che ha vissuto, studiato, lavorato e contribuito a questa Italia, potrà esercitare uno straccio di diritto nel momento del bisogno? Grazie alla presenza della Lega ch’è stata guardiana affinché il mezzo fosse un aiuto a chi cerca lavoro e non un trastullo per chi poltrisce, codesto sussidio universale mantiene in vita l’onore Nazionale.

Allargando le maglie del ragionamento, Di Maio lo ha osservato per la sua potenziale efficacia contro il voto di scambio, lui, da meridionale, sa bene che una campagna elettorale comunale può costare anche 40-50mila euro. Assurdo ed illogico se si pensa che poi, un gettone di presenza in una cittadina di 70mila abitanti, è di 3-400 euro al mese.

Qualcosa non torna, no? Evidentemente la spesa per adescare neo 18enni e famiglie in difficoltà, è il ricettacolo della mala politica, della mala gestio, e della malavita dei ras locali.

Una persona che verte in disgrazia economica volete che sia attenta ai temi alti, sociali, della comunità? Guarderà alla qualità dei mezzi pubblici, alla pulizia dei giardini, alla vivibilità dei quartieri, o alla propria sussistenza? Non c’è arma migliore di controllo psicologico dell’indigenza. In questo senso, “abolire la povertà”, è molto più che una battuta.

Commenti
    Tags:
    di maioeuropavoto di scambioluigi di maio
    in evidenza
    Juve, regina degli stipendi in A CR7 davanti a Higuain. Classifica

    Sport

    Juve, regina degli stipendi in A
    CR7 davanti a Higuain. Classifica

    i più visti
    in vetrina
    Milan: Quagliarella, Origi e Rashford dopo l'addio a Ibrahimovic

    Milan: Quagliarella, Origi e Rashford dopo l'addio a Ibrahimovic

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    I motori diesel BMW promossi a pieni voti agli EcoTest ADAC in Germania

    I motori diesel BMW promossi a pieni voti agli EcoTest ADAC in Germania

    Abiti sartoriali da Uomo, Canali

    Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.