A- A+
Politica
Elezioni 2018, flop di +Europa: fuori dal Parlamento. Bonino si salva
La leader di +Europa, Emma Bonino

Con un risultato elettorale del 2,5% (a seggi ancora in fase di scrutinio) +Europa rimane fuori dal Parlamento italiano, dove la soglia di sbarramento é al 3%. Risultato amaro per Emma Bonino che aveva sperato in un risultato piú vicino al 4%, che non al 2%. Debacle che pesa anche sulle sorti della coalizione di Centrosinistra, che aveva sperato nel traino di Bonino per crescere nelle urne.

 

Bonino unica a potersi salvare

 

E peró, ironia della sorte, l'unica che potrebbe entrare in Parlamento della formazione dovrebbe essere proprio Bonino. Con circa due terzi delle sezioni del collegio uninominale Senato di Roma 1 (362 su 552), l'ex ministro degli Esteri è in testa con il 38,74%, mentre Federico Iadicicco, esponente del centrodestra, ha il 32%.

 

Il tentativo di emulare la gesta di Macron

 

L'esperienza di +Europa nasce a fine 2017 per volontà del Partito radicale italiano, in fase di sbandamento dopo la morte di Pannella, e Forza Europa, formazione guidata da Benedetto Della Vedova, che aveva come obiettivo quello di creare un movimento politico sulla scia di En marche! di Macron. Un partito di centro, fortemente europeista, che si battesse contro la deriva populista della politica italiana.

 

+Europa non sfonda, ecco le ragioni

 

Ma perché +Europa non ha ottenuto lo stesso risultato elettorale del presidente francese? Le cause sono innumerevoli e la più semplice di tutte é che Della Vedova non é Macron. L'attuale presidente francese é considerato un enfant prodige, giovanissimo ministro del governo Hollande. Dotato di una retorica efficace e delle giuste entrature nel mondo della politica e degli affari, Macron é stato in grado di coagulare intorno a sé il malcontento della sinistra per il governo Hollande e della destra per il ritorno di Sarkozy e gli scandali elettorali dei Repubblicani. Impresa riuscita, se vogliamo, ai 5Stelle italiani che hanno saputo attingere a destra e a sinistra.

 

Il richiamo all'Europa non basta

 

Lodevole é stato il tentativo di mettere al primo posto i temi europei nella campagna elettorale, come ha fatto (in parte) anche Macron in Francia. Ma non basta riferirsi all'Europa per prendere voti. Bruxelles non é un elemento trainante, anzi. Macron é riuscito a rendere sexy il tema, per Della Vedova e Bonino invece é stato l'esatto contrario.

Tags:
emma bonino+europa

in vetrina
Elettra Lamborghini al Grande Fratello Vip 3? Macché: a Ex on the Beach Italia

Elettra Lamborghini al Grande Fratello Vip 3? Macché: a Ex on the Beach Italia

Advertisement
Advertisement
i più visti
in evidenza
Il fatto della settimana Ronaldo visto dall'artista

Culture

Il fatto della settimana
Ronaldo visto dall'artista

Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare
motori
Il 24 giugno Alfa Romeo compie 108 anni

Il 24 giugno Alfa Romeo compie 108 anni

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.


RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
Finalità del mutuo
Importo del mutuo
Euro
Durata del mutuo
anni
in collaborazione con
logo MutuiOnline.it
Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2018 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.