Fondatore e direttore
Angelo Maria Perrino

Elezioni 2018 sondaggi Pd crollo, M5S fermo. Centrodestra vicino al 40%

Elezioni 2018 sondaggi, ultime tendenze di fine anno

Di Alberto Maggi (@AlbertoMaggi74)
Elezioni 2018 sondaggi Pd crollo, M5S fermo. Centrodestra vicino al 40%

 

Elezioni politiche del 4 marzo 2018. L'anno si chiude con i partiti che si preparano all'appuntamento con le urne e subito dopo l'Epifania si passerà alla delicatissima messa a punto di liste e candidature. Un momento di tensione e di scontro in tutte le forze politiche. Intanto la media degli ultimi sondaggi elettorali continua a premiare il Centrodestra che ormai si attesta stabilmente intorno al 37% con punte addirittura oltre il 40%. In termini di seggi non c'è ancora la maggioranza assoluta ma, considerando la legge elettorale - un misto tra proporzionale e uninominale -, l'impressione è che manchi davvero poco: una trentina di deputati alla Camera e una quindicina al Senato. All'interno della coalizione si segnalano la ripresa della Lega e la debolezza di Forza Italia, dopo che per molte settimane abbiamo assistito all'ascesa di Silvio Berlusconi e al calo di Matteo Salvini. La nuova Lega nazionale, in particolare, sembra in grado di doppiare gli azzurri nelle due principali Regioni del Nord, Lombardia e Veneto, con percentuali che iniziano ad essere considerevoli anche al Centro-Sud. Fratelli d'Italia resta intorno al 5%, mentre per la 'quarta gamba', sempre più ampia dopo l'accordo tra Noi con l'Italia e l'Udc, la sfida rimane quella di raggiungere lo sbarramento del 3% (ipotesi alla portata di mano ma non sicura).
 

boschi 1Maria Elena Boschi
 

Il Movimento 5 Stelle si conferma la prima forza politica nel proporzionale anche se continua a non spiccare il volo e resta ancorata al 26-27%, lontanissimo quindi da quel 40% evocato più volte da Luigi Di Maio e minimo indispensabile per poter sperare di governare senza intese. I grillini vengono dati molto forti in particolare al Sud, mentre al Nord arrancano e ad esempio in Lombardia non vanno oltre il 20-21%. Per il Partito Democratico i sondaggi continuano a segnalare una costante flessione che nemmeno la conferenza stampa di fine anno del premier Paolo Gentiloni ha potuto arrestare. Il Pd si attesta sul 23-24% con punte pericolosamente verso il 20-21%. L'insieme della coalizione di Matteo Renzi non va oltre il 25 massimo 26% con non più di 20-25 collegi elettorali vinti, considerando sia Montecitorio sia Palazzo Madama. In assenza di un'inversione di rotta, per il Pd l'ipotesi è quella di fermarsi a quota 150 parlamentari. Liberi e Uguali, senza particolari boom, continua a crescere leggermente attestandosi ormai sull'8%. Tra le forze minori, comunque lontane dalla soglia del 3%, si segnalano le buone performance a destra di CasaPound e, all'opposto, del Partito Comunista di Marco Rizzo.

In Vetrina

Isola dei famosi 2018, Marcuzzi: "De Martino sull'ISOLA DEI FAMOSI perché..."

In evidenza

Ilenia musa di Verdone Dal Gf al grande cinema
Zurich Connect

Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

casa, immobiliare

Motori

Nuova Jeep Cherokee debutto americano

Abiti sartoriali da Uomo, Canali

Dal 1934 Canali realizza raffinati abiti da uomo di alta moda sartoriale. Scopri la nuova collezione Canali.