A- A+
Politica
Elisabetta Gardini, andandotene con la Meloni fai a pezzi Berlusconi e Fi
Cara Elisabetta Gardini, affermi di abbandonare il partito Forza Italia a causa della "chiusura" dimostrata da alcuni uomini di fiducia del Presidente, i quali hanno creato un muro che non consente a nessuno di poterlo avvicinare, nonché a causa della linea politica adottata dagli stessi che, alla stregua di un' eutanasia lenta ed indolore, farà  morire il Partito ed annullerà, conseguentemente, tutto ciò che finora è stato fatto. Sono motivi, senz'altro, condivisibili, né si può negare che Berlusconi non sia responsabile di quanto sta verificandosi, per aver scelto come suoi stretti collaboratori personaggi non facilmente"raggiungibili", peraltro sordi alle istanze dei cittadini. 
Tuttavia, non può essere il comportamento tenuto dai collaboratori di fiducia di Berlusconi il vero motivo del "fuggi fuggi" di tanti esponenti di Forza Italia, alcuni dei quali sono entrati a far parte della Lega, altri sono entrati in Fratelli d'Italia"ed altri, infine, si prefiggono di fondare nuovi partiti (vedi Toti). E' discutibile - a mio avviso - dire: "Grazie Berlusconi per quello che mi hai dato, ma ora vado via". A quel che pare non si tratta precisamente di andar via dalla scena politica, in quanto basta bussare ai dirimpettai Matteo Salvini e Giorgia Meloni ed eccoci di nuovo in pista. Mi chiedo, invece, molto semplicemente, se non si tratta della paura di non avere più una sedia in Parlamento. Ciò testimonierebbe che non esiste nessun rispetto per le ideologie, per le persone e per la stessa vita politica.
La strategia a cui si ricorre è quella di attribuire la responsabilità ad altri della propria fuga dal partito, nonostante vi siano ragioni da vendere per rimanere al suo interno. Per quel che mi riguarda ritengo che sia attestazione di lealtà rimanere nel partito e con forza affermare le proprie posizioni. Mi chiedo dove è finito l'orgoglio, dove è finita la passione politica. Berlusconi, ogni giorno, assiste alla defezione, non certamente indolore, di tante persone alle quali ha dato molto, rendendole ricche e celebri. C'è da chiedersi se non sarebbe il caso, anziché fuggire, di restare e combattere, soprattutto in questo momento in cui il Presidente Berlusconi ha bisogno di coesione e condivisione. Cosa dire, pertanto, di  tutti coloro che lo  hanno abbandonato ed ora militano in altri partiti, dimentichi di Forza Italia e dello stesso Berlusconi, il quale li ha molto stimati e gratificati, a tal punto da non esserci stato spazio per altri i quali volevano contribuire a far crescere "Forza Italia". La politica - ahimè -  vive di tali tradimenti  e non mi sorprende né la tua scelta, né quella di chi, come te, è salito su un altro "carro". Quello dei nuovi vincenti? 
Commenti
    Tags:
    elisabetta gardiniforza italiaberlusconi
    in evidenza
    Larissa come mamma Fiona May Europei Under 20, oro nel lungo

    Atletica

    Larissa come mamma Fiona May
    Europei Under 20, oro nel lungo

    i più visti
    in vetrina
    Melissa Satta e Kevin Prince Boateng, tutti gli indizi del ritorno di fiamma

    Melissa Satta e Kevin Prince Boateng, tutti gli indizi del ritorno di fiamma


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Maserati: i SUV Levante Trofeo e GTS in vendita in Italia

    Maserati: i SUV Levante Trofeo e GTS in vendita in Italia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.