A- A+
Politica
Europee: Zingaretti guardi il "populismo di sinistra"

Giuliano Pisapia sarà il candidato del Pd alle prossime elezioni europee.

La corrispondenza di amorosi sensi tra lui e Nicola Zingaretti era nota ancor prima della sua elezione alla carica di segretario e il “nuovo corso” del Partito democratico include, paradossalmente, un completo ritorno al passato dopo l’epoca renziana.

E così ecco che si riparla di Massimo D’Alema, di Pier Luigi Bersani, di Roberto Speranza.

Contatti, insomma, tra i fuoriusciti dal Pd e la casa madre, per così dire.

Certo che l’esordio zingarettiano non è stato dei migliori visto che subito dopo è giunta la notizia che era indagato, ma il segnale di discontinuità verso Renzi è evidente. Il fatto è che per il Pd il superamento di Renzi è solo un ritorno al passato, a vecchi slogan, ad antichi riti officiati da sacerdoti di basso culto che hanno perso qualsiasi presa sul popolo.

Presentarsi al mondo del XXI secolo, fatto di populismi e sovranismi, di inedite leadership come quella di Donald Trump e di Xi Jinping non solo suona anacronistico nel senso letterale del tempo, e cioè fuori tempo, ma anche profondamente inadeguato alle sfide contemporanee.

Pensare per il Pd di rispondere alle potenti suggestioni nazionaliste e populiste con ceto politico in disuso come Giuliano Pisapia è un azzardo per il nuovo segretario.

La gente ha una memoria da elefante e ricorda benissimo quello che è accaduto nei decenni di governo della sinistra mondiale e soprattutto ricorda il profondo scollamento tra la realtà dei nuovi poveri, dei working poor e gli sfarzi anche iconografici dei suoi leader.

Semmai Zingaretti più al passato recente che non passa dovrebbe guardare al “populismo di sinistra” che si agita nella sua gente, un populismo di sinistra che però non è quello renziano che aveva la sua base nel ceto ricco e pasciuto, ma quello che si rifà alla esperienza della Comune di Parigi del 1871 (di cui Marx era entusiasta ammiratore) e magari anche prima con la Rivoluzione francese del 1789.

E a ben guardare una forza politica che si rifà anche simbolicamente a quelle esperienze già esiste…

 

Commenti
    Tags:
    nicola zingarettigiuliano pisapiamassimo d'alema
    in evidenza
    Matteo e Francesca al mare Non c'è crisi per la coppia. FOTO

    Baci, abbracci e giochi in acqua

    Matteo e Francesca al mare
    Non c'è crisi per la coppia. FOTO

    i più visti
    in vetrina
    Ribery alla Fiorentina, ma gli occhi dei tifosi sono per la traduttrice. FOTO

    Ribery alla Fiorentina, ma gli occhi dei tifosi sono per la traduttrice. FOTO


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Francoforte 2019 : Opel svela la prima un’auto da rally elettrica

    Francoforte 2019 : Opel svela la prima un’auto da rally elettrica


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.