A- A+
Politica
Forza Italia molla Salvini e sceglie l'Ue. "Quota 100 non va, miniBot inutili"

Il problema non è l'Europa, ma il governo M5S-Lega guidato da Giuseppe Conte. Forza Italia non ha dubbi e di fronte allo spettro della procedura di infrazione da parte dell'Unione europea e si schiera contro l'esecutivo. "Prima di tutto è doverosa una premessa: la Commissione fa solo la proposta, poi sono gli Stati che decidono", afferma ad Affaritaliani.it il presidente uscente del Parlamento europeo Antonio Tajani. "La procedura di infrazione si può ancora scongiurare, ma tutto dipende dal piano italiano. Tutto è nelle mani del governo".

"Il problema - spiega il numero due di Forza Italia - non è la procedura bensì il debito pubblico, il deficit e la situazione economica del Paese. Vanno risolti i problemi in Italia altrimenti è come se in caso di malattia ce la prendessimo con il medico, che possiamo anche cambiare ma non serve a niente perché la malattia rimane".

Secondo Tajani il governo dovrebbe "varare le riforme economiche, rilanciare le infrastrutture, ridurre la spesa pubblica, pagare i debiti pregressi che si hanno con la Pubblica Amministrazione, riformare la giustizia civile che vale due punti di Pil e dare il via ad un grande piano di riduzione del debito pubblico".

Il vice-presidente del partito di Silvio Berlusconi, oltre a bocciare (come è ovvio) il reddito di cittadinanza voluto dal Movimento 5 Stelle ("da abolire assolutamente visto che non crea nemmeno lavoro"), attacca anche i provvedimenti della Lega. "Quota 100 così com'è non va assolutamente bene e non c'è nemmeno un piano per le assunzioni. E' fatta male". Non solo, Tajani spara anche sui miniBot: "Fanno solo aumentare il debito pubblico, inutili".

"Bisogna varare un programma economico complessivo e non andare avanti con una cosa sì e l'altra no. Lo choc fiscale, ad esempio, andava messo in campo un anno fa e invece non è stato fatto nulla. La ricetta è quella di realizzare la Tav e le altre infrastrutture, far aumentare la crescita e la produzione per far crescere gli incassi derivanti dall'Iva e i consumi, occorre una strategia chiara e non fatta di spot un giorno questo e un giorno quello", afferma il numero uno uscente dell'Europarlamento.

"La politica economica del governo Conte - scandisce Tajani - è completamente sbagliata. Su questo fronte il voto all'esecutivo è quattro". E infine di nuovo il tema dell'Europa: "Evitino la procedura di infrazione, c'è ancora tempo. Il problema non sarebbero le sanzioni in sé quanto il fatto che l’Italia verrebbe messa sotto controllo per anni con il rischio di far salire lo spread. Si mettano a lavorare e facciano proposte serie", conclude.

Commenti
    Tags:
    governo lega forza italia
    in evidenza
    Allenarsi a non fare nulla La lentezza è cool

    Costume

    Allenarsi a non fare nulla
    La lentezza è cool

    i più visti
    in vetrina
    Caterina Balivo madrina del Pride di Milano: polemica social

    Caterina Balivo madrina del Pride di Milano: polemica social


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Peugeot 2008: il SUV giovane che piace a tutti

    Nuovo Peugeot 2008: il SUV giovane che piace a tutti


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.