A- A+
Geopolitica
Aung San Suu Kyi, feeling con Orban. "I musulmani sono un problema"

Migranti: feeling tra Orban e Suu Kyi, "islam è un problema"

Su immigrazione e Islam linea condivisa tra il premier ungherese, Viktor Orban, e la leader birmana premio Nobel per la pace, Aung San Suu Kyi, che si sono incontrati a Budapest. "Hanno sottolineato come una delle principali sfide attuali per entrambi i Paesi e le rispettive regioni sia l'immigrazione, e il problema della coesistenza con una popolazione musulmana crescente", si legge nel comunicato diffuso dal governo ungherese al termine della conferenza stampa congiunta. Agli arresti domiciliari per 15 anni, dopo essere stata liberata dai militari la Suu Kyi e' diventata il volto della speranza democratica in Birmania. Dopo un incarico ministeriale, dal 2016 e' diventata consigliere di Stato, una sorta di primo ministro che agisce come presidente de facto. Negli ultimi mesi la Suu Kyi e' oggetto di pesanti critiche in Occidente, ma non solo, per la violenta repressione dell'esercito birmano nei confronti della minoranza musulmana dei Rohingya, definita dalle Nazioni Unite come un atto di genocidio, e per aver fatto imprigionare dei giornalisti che lo hanno denunciato. In passato il premier di estrema destra Orban si e' detto favorevole ad un rafforzamento della cooperazione economica tra l'Ue e l'ex Birmania, criticando qualsiasi tentativo di Bruxelles di "esportare la democrazia", a nome del rispetto della politica interna del paese del sud-est asiatico. Ora, in uno dei suoi rari viaggi in Europa teso ad accrescere la cooperazione economica con alcuni paesi, la leader birmana ha trovato in Orban, fautore di una politica anti-immigrazione e anti Islam, uno stretto alleato. 

Incontro in Repubblica Ceca con Babis

In Repubblica Ceca la Suu Kyi ha prima incontrato il premier Andrej Babis, accusato di corruzione, nel pieno delle proteste popolari che ne chiedono le dimissioni. Un'alleanza controversa quella tra Suu Kyi e Orban, gia' al centro di critiche dei difensori dei diritti umani. "Dopo aver vergognosamente aiutato i militari a coprire il loro genocidio ai danni dei Rohingya musulmani, ora e' cordiale e fa amicizia con il leader piu' xenofobo e anti democratico d'Europa", denuncia Phil Roberton, responsabile di Human Rights Watch in Asia. A riprova delle scelte politiche contestabili della SuuKyi, la stessa fonte fa notare che "dopo aver fallito sorprendentemente ad essere la favorita dell'Ue, ora sta considerando un incontro con Orban, il paria d'Europa, come un successo importante".

Commenti
    Tags:
    aung san suu kyiorbanmusulmani
    in evidenza
    MARA CARFAGNA SEXY IN BIKINI ELISA ISOARDI, CHE TOPLESS

    GOSSIP E LE FOTO DELLE VIP

    MARA CARFAGNA SEXY IN BIKINI
    ELISA ISOARDI, CHE TOPLESS

    i più visti
    in vetrina
    Lady Gaga e Bradley Cooper vivono insieme. GOSSIP CLAMOROSO SU LADY GAGA

    Lady Gaga e Bradley Cooper vivono insieme. GOSSIP CLAMOROSO SU LADY GAGA


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    PEUGEOT DESIGN LAB ridisegna le cabine di Bourbon Mobility

    PEUGEOT DESIGN LAB ridisegna le cabine di Bourbon Mobility


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.