A- A+
Geopolitica
Brexit, Johnson ko a Westminster: "Nessun rinvio, fuori comunque il 31/10"


Brexit: Parlamento approva emendamento Letwin per rinvio voto

Westminster ha fermato il premier britannico Boris Johnson: la maggioranza (322) ha votato a favore dell'emendamento Letwin (306 i contrari) che obbliga il Parlamento a discutere e votare prima le leggi attuative dell'accordo raggiunto prima del voto finale sull'accordo. Johnson dovrebbe quindi chiedere un rinvio di Brexit, in programma il 31 ottobre. L'emendamento, presentato stamattina, rinvia l'approvazione dell'accordo sulla Brexit negoziato dal premier Boris Johnson, fino a quando non sarà approvata tutta la relativa legislazione per l'uscita dalla Ue. L'effetto dell'emendamento, combinato con quello del Benn Act (la legge anti no deal approvata nelle scorse settimane), costringerebbe il premier Johnson a chiedere un rinvio della BREXIT oltre il 31 ottobre.

BREXIT: REES-MOGG, 'LUNEDI' IL VOTO SULL'ACCORDO'

Il voto alla Camera dei Comuni sull'accordo per la Brexit ci sarà a questo punto lunedì. Lo ha annunciato il conservatore Jacob Rees-Mogg, secondo quanto riporta Sky News. Il voto, previsto per oggi, è stato rinviato dopo l'approvazione dell'emendamento Letwin, che impone al governo un nuovo rinvio della BREXIT. 

BREXIT, BORIS JOHNSON: "NON CHIEDERO' UN RINVIO ALL'UE, FUORI COMUNQUE ENTRO IL 31 OTTOBRE"

Ma Boris Johnson si rifiuta di chiedere un rinvio della Brexit oltre il 31 ottobre, malgrado la legge anti-no deal approvata dalle opposizioni in Parlamento. E annuncia dopo l'ok all'emendamento di oggi di voler spostare l'accordo sul suo deal alla settimana prossima, allegato alla legislazione connessa. Johnson ha detto che la settimana prossima presenterà come previsto in aula la legge attuativa dell'intesa raggiunta giovedì con l'Unione europea. "Non negozierò un rinvio con la Ue e la legge non mi obbliga a farlo" ha detto Johnson in aula, sfidando i deputati che hanno appena votato per rinviare il "voto significativo" sull'accordo a dopo l'approvazione della legge. In base a una norma approvata a settembre contro il parere del governo, se Johnson entro stasera non ha il via libera del parlamento sul suo accordo deve chiedere un rinvio della Brexit a Bruxelles.

BREXIT, CORBYN: "JOHNSON RISPETTI LA LEGGE, ORA SECONDO REFERENDUM"

Il premier britannico, Boris Johnson, "ora deve rispettare la legge" che prevede un rinvio della Brexit. Lo ha dichiarato il leader dei laburisti, Jeremy Corbyn che sollecita il premier conservatore a "riflettere molto attentamente" sul suo rifiuto di chiedere una prorogo del periodo di negoziazione sulla base dell'articolo 50. "Riteniamo che alla fine il popolo debba avere l'ultima parola sulla Brexit", ha aggiunto confermando l'intenzione di chiedere un referendum sull'accordo raggiunto tra Johnson e Bruxelles. 

Brexit: Ue prende atto voto, Londra ci informi su prossimi passi

"La Commissione europea prende atto del voto della Camera dei Comuni sul cosiddetto emendamento Letwin. L'emendamento indica che l'accordo di ritiro stesso non è stato messo ai voti oggi. Spetterà al governo del Regno Unito informarci al più presto sulle fasi successive". Lo dice la portavoce della Commissione, Mina Andreeva, dopo il voto di Westminster. Nessun commento invece da parte del Consiglio Ue. Fonti del Consiglio consultate dall'AGI hanno fatto sapere che al momento non intendono commentare la decisione della Camera dei Comuni.

*Brexit, "un milione" in piazza a Londra per secondo referendum

Secondo gli organizzatori un milione di persone sta partecipando alla marcia nel cuore di Londra per chiedere un secondo rweferendum sulla Brexit. Un comunicato del gruppo People's Vote afferma che la stima è stata fatta in base alle informazioni fornite dallo staff e dai volontari in piazza e ai filmati dall'alto. La polizia ha detto che non darà stima ma ha confermato che i suoi agenti in piazza sono "molto occupati". I manifestanti stanno marciano da Park Lane a Parliament Square passando per Whitehall. 

Commenti
    Tags:
    brexitboris johnsonsuper saturdaybojoregno unitounione europeaemendamentocorbynliberaldembercowbrexit quandobrexit rinviobrexit votobrexiti voto risultatobrexit referendumbrexit nuovo referendum
    Loading...
    in evidenza
    Bill Gates supera Jeff Bezos E' la persona più ricca del pianeta

    Al terzo posto il magnate francese Bernard Arnault

    Bill Gates supera Jeff Bezos
    E' la persona più ricca del pianeta

    i più visti
    in vetrina
    Meteo inverno 2019-2020: neve in pianura? Sì ma non subito. Le previsioni fino a febbraio

    Meteo inverno 2019-2020: neve in pianura? Sì ma non subito. Le previsioni fino a febbraio


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    CITIGOe iV la prima auto elettrica di ŠKODA

    CITIGOe iV la prima auto elettrica di ŠKODA


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.