A- A+
Geopolitica
Macron e Merkel, la Cina è più vicina. Reattori nucleari, automotive e accordi

Parigi e Berlino si avvicinano a Pechino, con un doppio passo sincronizzato che potrebbe creare qualche malumore agli Stati Uniti di Donald Trump ma anche a qualche partner europeo. E' stato terminato infatti il secondo reattore nucleare di produzione franco cinese nella provincia meridionale del Guangdong, proprio mentre Angela Merkel, alle prese con un'economia tedesca in grave difficoltà, firmava a Pechino con il premier Li Keqiang undici nuovi accordi commerciali, aprendo le porte a ulteriori investimenti cinesi in madrepatria e facendo arrabbiare anche i protestanti di Hong Kong che chiedevano maggiore considerazione da parte della cancelliera durante la sua visita di Stato.

La collaborazione tra Francia e Cina sul piano nucleare, come già raccontato negli scorsi mesi da Affaritaliani.it, è di lunga durata. E ora un reattore di terza generazione per la produzione di energia nucleare di produzione franco cinese è pronto a entrare in funzione in Guangdong. L'annuncio è arrivato da parte della China General Nuclear Power Corporation (CGN), il maggiore operatore di energia nucleare in Cina che ha sviluppato il progetto insieme al fornitore francese di energia elettrica Electricite de France (EDF). La seconda unità della centrale di Taishan rappresenterà a livello mondiale il secondo reattore nucleare europeo ad acqua pressurizzata di terza generazione, dopo l'unità 1 della stessa centrale entrata in funzione a fine 2018.

L'annuncio del nuovo reattore nucleare è arrivato in simultanea con la visita di Angela Merkel in Cina. La cancelliera, che ha incontrato il premier Li Keqiang e il presidente Xi Jinping, continua a rafforzare il suo legame economico con Pechino, a maggior ragione dopo gli ultimi preoccupanti dati sullo stato di salute delle finanze tedesche. D'altronde l'economia tedesca dipende molto da quella cinese e la trade war lanciata da Trump si è fatta sentire non solo su Pechino ma anche e soprattutto su Berlino, spingendo la Merkel a cercare nuovi accordi lungo la Via della Seta, pur senza sottoscrivere il memorandum di adesione alla Belt and Road Initiative, al contrario dell'Italia.

Un legame confermato dalla prevista partecipazione di oltre 200 imprese tedesche al China International Import Expo di novembre e dagli investimenti in crescita nel paese asiatico da parte di colossi tedeschi come Basf, Bmw e Volkswagen.

Durante la visita in Cina, la Merkel ha firmato 11 nuovi accordi di carattere commerciale. In particolare, alcune aziende tedesche parteciperanno al "piano di sviluppo della cintura economica del fiume Yangtze", area considerata cruciale per la svolta in direzione di una produzione sostenibile. Xi ha insistito sulla collaborazione in nuove aree tecnologiche come i veicoli energetici, l'intelligenza artificiale, la digitalizzazione e il fantomatico 5G, terreno di scontro tra Washington e Pechino che coinvolge anche l'Italia. Da parte sua, Merkel ha detto che la Germania è aperta agli investimenti cinesi e accoglie con favore tutte le società cinesi intenzionate a investire nel paese. 

Merkel ha discusso con Li Keqiang anche della situazione di Hong Kong, ma i protestanti non hanno accolto con favore la visita della cancelliera. Negli scorsi giorni era stata pubblicata una lettera del leader della protesta Joshua Wong sulla Bild e in queste ore sono arrivati alcuni commenti di chi sperava una presa di posizione più netta della Merkel in loro favore. 

twitter11@LorenzoLamperti

Commenti
    Tags:
    cinafranciaangela merkelaccordi commercialinuclearemacronxi jinping
    in evidenza
    Ufo, l'ammissione della US Navy Video veri, oggetti non identificati

    Cronache

    Ufo, l'ammissione della US Navy
    Video veri, oggetti non identificati

    i più visti
    in vetrina
    Eurogames: su Canale 5 tornano i Giochi senza frontiere. Ilary Blasi: "La tv anni '80-'90 era stupenda"

    Eurogames: su Canale 5 tornano i Giochi senza frontiere. Ilary Blasi: "La tv anni '80-'90 era stupenda"


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Milano Monza Open-Air Motor Show, a giugno il salone dinamico e democratico

    Milano Monza Open-Air Motor Show, a giugno il salone dinamico e democratico


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.