A- A+
Geopolitica
Via della Seta, la Cina all'Italia: "Benvenuti, cambiamo il mondo insieme"
La prima pagina del Global Times in versione cinese di sabato 23 marzo-domenica 24 marzo

Xi Jinping e Sergio Mattarella, sorridenti, si stringono la mano. E' l'immagine con il quale si è svegliata la Cina sabato 23 marzo. E' l'immagine che apre i maggiori quotidiani (che escono in versione weekend sabato-domenica) e i siti di informazione cinesi. La visita del presidente cinese e la firma del memorandum sulla Via della Seta dominano tutte le prime pagine. Il Global Times, sia versione internazionale sia versione cinese, vi restano a tutta pagina. Il Renmin Ribao, storico quotidiano in mandarino, offre un collage di quattro fotografie di quattro momenti diversi della visita di Xi a Roma, corredate da articoli di approfondimento ed editoriali. Il China Daily, che in prima pagina presenta anche altre notizie tra cui l'esplosione nell'impianto chimico che ha provocato decine di morti nello Jiangsu, presenta come logo una doppia bandiera cinese e italiana con immagini ai due lati del Tempio del Paradiso di Pechino e del Colosseo di Roma.

I toni sono entusiastici. E leggendo titoli e articoli si comprende come la portata dell'adesione dell'Italia alla Belt and Road sia, per Pechino, innanzitutto un grande successo politico e diplomatico, più che commerciale. Anche per la tradizionale cautela nel dare le notizie, nonché per la differenza di fuso orario, non si trova praticamente traccia dei singoli accordi commerciali firmati dalle due delegazioni. I media si concentrano più che altro sulla portata globale dell'accordo.

Significativa la differenza del titolo di apertura tra il Global Times in versione cinese e quello in versione inglese. Nel primo caso si parla di nuovi legami tra "Cina ed Europa", mentre l'Italia viene citata nell'occhiello e nel sommario. Nel secondo caso invece si fa diretto riferimento all'adesione dell'Italia alla Belt and Road. Per il pubblico cinese si è dunque scelto di dare una portata più ampia all'accordo, lasciando intendere che sia propedeutico allo sviluppo di una cooperazione più profonda con tutto il Vecchio Continente. Principio comunque mantenuto anche nell'edizione in inglese, che non a caso presenta come occhiello: "L'endorsement di Roma potrebbe essere un buon esempio da seguire per l'Unione europea". 

IMG 20190323 135614 resized 20190323 015915635La prima pagina del Global Times del weekend 23-24 marzo
 

L'articolo di apertura del Global Times si concentra infatti, come spesso accaduto negli scorsi giorni, a parlare di un necessario approfondimento dei rapporti tra Cina e Unione europea a difesa del multilateralismo contro il protezionismo degli Stati Uniti di Donald Trump, che pur non viene citato esplicitamente. Ancora una volta si ribadisce la linea secondo la quale la Belt and Road può essere non solo un aiuto economico per l'Europa ma anche uno strumento per facilitarne l'integrazione.

Sempre sul Global Times altri due articoli parlano di Italia con angolazioni più slegate dalla cronaca della visita di Xi. Nel primo si scrive di nuovo del Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II, l'istituto romano che ha ricevuto negli scorsi giorni una lettera dal presidente cinese e nel quale da anni si studia il mandarino. Nel secondo invece si fa un curioso excursus su "Marco Polo", o meglio sulle attività italiane attive in Cina che utilizzano il suo nome. Secondo il Global Times sono oltre duemila, da un produttore di ceramica a una catena di panetterie di Shanghai.

Anche sul China Daily si trova un'intera paginata su singole storie di relazioni italo cinesi. La prima, ancora una volta, riguarda il Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II. Si torna poi, come successo ieri sul Global Times, sul turismo e in particolare su Costa Crociere, con la Costa Venezia che a maggio arriverà per la prima volta a Shanghai. Si racconta poi la storia personale di Gianluigi Colombo, un produttore di scarpe che da nove anni lavora a Chengdu. Un altro articolo parla invece dell'industrial park China Italy di Wenzhou, nella provincia dello Zhejiang, dove esperti italiani e cinesi collaborano su manifattura e design.

IMG 20190323 135546 resized 20190323 020113808La prima pagina del China Daily weekend
 

Sempre sul China Daily ampio spazio anche ai commenti, che ospitano tre discorsi di Jiang Jianguo, capo del Publicity Department del partito comunista cinese. Due si occupano di settori specifici, design e media, nei quali Italia e Cina sono chiamate a collaborare in maniera più profonda nei prossimi anni. Il terzo, e più elaborato, è fortemente politico. Parlando del libro di Xi Jinping, "Governare la Cina", Jiang Jianguo sostiene che "leggere il lavoro del presidente Xi aiuterà a sviluppare strategie sinergiche tra Cina e Italia, sostenendo lo sviluppo reciproco e portando tangibili benefici ai due popoli. Il mondo sta vivendo cambiamenti senza precedenti. Nonostante pace, sviluppo, cooperazione e collaborazione win-win rimangano in cima all'agenda dei nostri tempi, la globalizzazione economica sta incontrando venti contrari e l'umanità si trova a un incrocio al quale deve decidere che strada prendere".

Insomma, si sembra voler far riferimento agli Stati Uniti neoprotezionisti da una parte e alla Cina dall'altra. Impressione alimentata anche da quello che si legge subito dopo: "Il libro racconta chiaramente il programma della Cina per risolvere i problemi del popolo e costruire un mondo migliore, esponendo la proposta della Cina di costruire un nuovo tipo di relazioni internazionali e una comunità con un futuro condiviso. Nonostante siano geograficamente lontane, Cina e Italia condividono lo stesso principio di ricerca della pace e di sviluppo e una comune missione di costruire un mondo migliore". Altro che mero accordo commerciale. Questo per la Cina è molto di più.

mmexport1553321898900La prima pagina del Renmin Rimbao di sabato 23 marzo
 

Commenti
    Tags:
    cinaitaliavia della setaxi jinping. mattarellabelt and road
    Loading...
    in evidenza
    Marcuzzi, un mare di 'nostalgia' Senza reggiseno. E lato B..

    TAYLOR MEGA, SHARM BOLLENTE

    Marcuzzi, un mare di 'nostalgia'
    Senza reggiseno. E lato B..

    i più visti
    in vetrina
    Milan, Piatek e... l'obiettivo 70 milioni di euro

    Milan, Piatek e... l'obiettivo 70 milioni di euro


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Ford svela la nuova Mustang Mach-E da 465 CV

    Ford svela la nuova Mustang Mach-E da 465 CV


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.