A- A+
Geopolitica
Europee, risultati: l'Est si scopre stabile. Trionfo Orban, vince chi governa

Europee: Ungheria, Orban stravince "ora svolta Ue sui migranti"

Come ampiamente previsto, quella di Viktor Orban alle Europee e' stata una vittoria schiacciante: il partito del premier, Fidesz, ha infatti conquistato il 52% dei consensi, come confermato dalla commissione elettorale statale sulla base dello scrutinio del 99,9% delle schede. Seconda forza politica in Ungheria - ma a notevole distanza - e' la Coalizione democratica di sinistra (Dk) dell'ex primo ministro Ferenc Gyurcsany, con il 16% dei voti, lasciandosi indietro in maniera decisa gli altri partiti dell'opposizione. Tra questi, discreta l'affermazione del nuovo partito liberale Momentum, al 10% dei consensi, che ha battuto il partito di sinistra Mszp - fino ad adesso il primo partito dell'opposizione in Ungheria - precipitato al 6,7%, cosi' com'e' stato certamente al di sotto delle aspettative il risultato del partito di ultradestra Jobbik, crollato dal 15% al 6,4%. La sola Fidesz ottiene cosi' 13 dei complessivi 21 seggi destinati all'Ungheria, uno in piu' rispetto a quelli conquistati nel 2014. Fidesz qualche settimana fa era stata sospesa dal Ppe a causa delle posizioni ed una campagna elettorale decisamente anti-Ue. Per di piu' Orban, notoriamente su posizioni molto dure dal punto di vista del tema migranti, si era spinto a proporre un'alleanza con la compagine sovranista lanciata da Matteo Salvini. Proposta che pero' e' stato respinto con decisione dai vertici del Ppe, a cominciare dal candidato di punta dei popolari, il bavarese Manfred Weber. Dopo l'annuncio dei risultati, il premier ha affermato che "di sperare che si realizzi un cambiamento nell'arena pubblica europea a favore di quei partiti che vorrebbero fermare le migrazioni".

Europee, Polonia: vince Kaczynski ma europeisti vicini. Out gli alleati M5s

 In Polonia, il partito conservatore al governo Diritto e Giustizia (PiS) ha vinto le europee con oltre il 43% dei voti; si dice soddisfatto il presidente del partito Jaroslaw Kaczynski ammettendo però che lo scarto con l'opposizione richiede un duro lavoro per le elezioni politiche del prossimo ottobre: "Siamo la garanzia della sovranità, dell'indipendenza, del cammino verso l'alto della Polonia" ha detto. Il partito di Kaczynski infatti è tallonato dalla Coalizione europea Ke, al 38%. La coalizione è composta dai centristi di Piattaforma civica (Po), dal Partito popolare polacco, l'Alleanza della sinistra democratica e i Verdi. Grzegorz Schetyna, leader dell'opposizione, ha accolto i risultati con entusiasmo promettendo che è solo l'inizio verso le politiche di ottobre: "Questo è solo l'inizio, siamo sempre più vicini alla vittoria elettorale e vi prometto l'unione di tutto il fronte dell'opposizione. In ottobre vinceremo, è il nostro obbiettivo e la nostra promessa". 

Europee, Romania: testa a testa tra governo e opposizione. Boom affluenza

In Romania i primi exit poll sulle Europee di oggi danno testa a testa il partito socialdemocratico al governo (Psd) e il principale partito di opposizione, il Pnl (Partito nazionale liberale): entrambi si attestano, secondo i primi dati, al 25,8%. Ottimo risultato che va anche oltre le aspettative per la neoformazione (anche'essa di opposizione) dell'Usr (Unione Salvati Romania, una sorta di Movimento 5 stelle romeno), che secondo i primi exit poll della Curs-Avangarde, sfiorano il 24% delle preferenze. Molto piu' indietro le altre formazioni e crollo dell'Alde che, almeno per il momento, non ha toccato neppure il 5% delle preferenze. L'affluenza era del 46,34% un'ora prima della chiusura dei seggi alle 21 locali (20 italiane), oltre 20 punti in piu' rispetto alle Europee del 2014, quando l'affluenza finale fu del 25,5%. Anche il referendum su giustizia e anticorruzione, svoltosi in contemporanea al voto europeo, e' risultato valido, avendo registrato un'affluenza di circa il 40%, molto al di sopra del quorum minimo del 30% previsto dalla legge. 

Europee, Repubblica Ceca: vince il premier Babis, socialdemocratici out

Il partito del premier ceco Andrej Babis, ANO 2011, ha vinto le europee in Repubblica ceca, secondo i dati definitivi pubblicati dall'Europarlamento seggi. Il dato però è in calo rispetto al 26,09% dello spoglio parziale. Ano ha ottenuto il 21,18%, sei seggi, invece di sette. I Democratici civici dell'Ods, principale partito d'opposizione sono cresciuti, salendo a 14,54%, con quattro seggi, mentre i Pirati al 13,95% hanno ottenuto tre eurodeputati. Sorpasso dei centristi di TOP 09 + STAN - STAROSTOVÉ (STAN)11,65% e tre seggi, ai danni dei Comunisti che restano con un seggio (6,94%). I Cristianodemocratici (KDU-CSL) 7,24% ottengono due seggi. Il SPD 7,50% altrettanti. Esclusi dall'emiciclo i Socialdemocratici (Cssd). 

Europee, Slovacchia: vince la coalizione europeista di Caputova. Sovranisti ko

Il partito liberale e europeista Slovacchia Progressista dovrebbe conquistare il primo posto nelle elezioni europee in Slovacchia, secondo dati non ufficiali pubblicati da Dennikn. Il partito SlovacchiaProgressista, che fa riferimento alla nuova presidente Zuzana Caputova, avrebbe ottenuto oltre il 20%, ben al di sopra delle stime di aprile quando le proiezioni dell'Europarlamento gli attribuivano appena l'8%. In seconda posizione c'e' il partito socialdemocratico Smer dell'attuale primo ministro Peter Pellegrini, che con il 15,7% tocca il risultato piu' basso della sua storia alle elezioni europee. Solo terzo con il 12,1% il partito di estrema estrema destra "Nostra Slovacchia", che alcuni sondaggi consideravano come il favorito. Un partito euroscettico, Liberta' e Solidarieta', ha ottenuto quasi il 10%. Molto indietro con il 3,2 per cento l'altro partito di estrema destra Sme Rodina, che le proiezioni davano quasi al 10 per cento. 

Elezioni europee 2019 risultati Bulgaria: vince il governo Borissov

Alle elezioni europee in Bulgaria affermazione del partito conservatore Gerb del premier Boyko Borissov. Stando all'exit poll della Gallup la forza politica al governo avrebbe ottenuto il 31% dei voti e sette dei 17 seggi della Bulgaria al Parlamento europeo. Il partito socialista di opposizione e' dato al 23,5% (5 seggi) il partito della minoranza turca (Dps) al 14% (3 seggi) e il partito nazionalista Vmro quarto (7,2%) e un seggio. Sopra la soglia di sbarramento e' data anche la coalizione di centrodestra 'Bulgaria democratica' (5,88%). 

Europee, Croazia: conservatori in calo ma vincono. Un seggio al Zivi Zid (M5s)

Il partito di governo croato, il gruppo di centro-destra Hdz, ha vinto le elezioni europee in Croazia anche se ha registrato un calo rispetto alle stime iniziali e ha ottenuto lo stesso numero di seggi, quattro, del principale partito di opposizione, i Socialdemocratici (Sdp). Quando il 99% delle schede è stato scrutinato l'Hdz ha ottenuto il 22,71% dei voti, mentre il Sdp il 18,69%. Inizialmente i Conservatori dovevano ottenere tra 5 e 6 seggi e i Socialdemocratici 3, ma gli equilibri sono cambiati. La Coalizione di Amsterdam, ha ottenuto un seggio, come Zivi zid, gli Indipendenti per la Croazia, formazione di estrema destra, la Lista Mislav Kolaku?ic e i sovranisti. 

Svolta a destra della Slovenia nelle elezioni europee 2019

Svolta a destra della Slovenia nelle elezioni europee 2019. Ha vinto la coalizione Sds-Sls dell'ex premier nazionalista Janez Jansa che secondo i primi exit poll resi noti poco fa avrebbe il 26,48% dei voti dell'elettorato (1.700.00 votanti di cui pero' solo il 28,1% si e' recato ai seggi contro il 24,55% di cinque anni fa) conquistando cosi' tre rappresentanti al parlamento europeo. Segue la Sd con il 18.57% dei voti (2 rappresentanti in Europa), quindi Lms con il 15,61% per cento dei voti (2 rappresentanti), infine la Nova Slovenja con l'11,1% dei voti (1 rappresentante in Europa). "E' positivo - ha detto Jansa al quotidiano sloveno Delo - che la partecipazione sia stata leggermente migliore rispetto a cinque anni fa, e noi non possiamo che essere soddisfatti". Poi ha ringraziato la sua "meravigliosa squadra che ha lavorato sodo. Nel Parlamento europeo ci saranno persone che sanno che si deve lottare per gli interessi sloveni e in grado di sfruttare le potenzialita' del nostro Paese". 

Commenti
    Tags:
    elezioni europee 2019elezioni europee risultatieuropa estungheriabulgariaromaniarepubblica cecaslovacchiasloveniacroaziapolonia
    in evidenza
    JENNIFER LOPEZ NUDA LANCIA 'BAILA CONMIGO

    Le foto delle Vip

    JENNIFER LOPEZ NUDA LANCIA 'BAILA CONMIGO

    i più visti
    in vetrina
    Marianna Aprile come il premio Nobel Esther Duflo: separate alla nascita

    Marianna Aprile come il premio Nobel Esther Duflo: separate alla nascita


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Fantic Motor presenta un concept davvero… ISSIMO

    Fantic Motor presenta un concept davvero… ISSIMO


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.