A- A+
Geopolitica
Europee, Germania: Merkel giù apre ai Verdi. Spd perde a Brema

Elezioni europee, risultati: in Germania sfondano i Verdi, Cdu al minimo storico. Ora la coalizione trema

In Germania, la coalizione di governo di Angela Merkel tiene oggi una serie di incontri per l'analisi del voto, dopo la sanzione subita nelle elezioni europee e che ha riaperto gli interrogativi sulla sua sopravvivenza. Gli elettori hanno assegnato alla Cdu-Csu della cancelliera e al loro alleato Spd il peggior risultato mai ottenuto nelle elezioni europee, mentre -sull'onda del buon risultato ottenuto in Europa- e' raddoppiato il bottino dei voti dei Verdi. L'Spd ha ottenuto poco piu' del 15 percento dietro dei voti dietro al partito di Robert Habeck e Annalena Baerbock (al 20,7%). I Grunen non solo raddoppiano il loro voti del 2014, ma - per la prima volta a livello federale - si distinguono come la seconda forza politica piu' forte dopo i conservatori Cdu-Csu, che arrivano in testa (28,4%), ma indeboliti. Il dato piu' importante e' che i Verdi hanno drenato piu' di un milione di voti da ciascuno dei due partiti della coalizione di governo, specialmente tra i piu' giovani. Ed ora la coalizione e' a rischio. Ci sara' un incontro dei due partiti della coalizione di governo gia' stamane per decidere cosa fare. I Verdi in Germania non sono un movimento di protesta ma sono spiccatamente europeisti, ma la lotta al cambiamento resta il motore della loro battaglia: in questa campagna elettorale hanno avuto un peso notevolissimo il tema della difesa del clima e le marce dei ragazzi di "FridaysForFuture". 

Elezioni regionali a Brema, risultati: Spd per la prima volta sorpassata dalla Cdu dopo 73 anni

Per i socialdemocratici, la giornata di oggi e' doppiamente amara. Si votava anche per rinnovare il parlamento del Land di Brema, il piu' piccolo della Germania, storica roccaforte dell'Spd: hanno dovuto lasciare il posto di prima forza politica a favore della Cdu, cosa che non accadeva da 73 anni. In sostanza, il partito che fu di Brandt e di Schmidt si ferma al 24,5%, una debacle di otto punti rispetto al 2015, la Cdu cresce di quattro punti al 26,5%. Ottimo risultato per i Verdi, al 18,5%: praticamente hanno il cerino in mano, senza di loro nessuna coalizione e' possibile a Brema. Poco piu' che irrilevante l'Afd, bloccata ad un risultato che oscilla tra il 5 e il 7%. Difficile dire cosa accade qui: un'alleanza con Spd-Cdu e' stata esclusa, la coalizione rosso-verde e' stata punita dalle urne. 

Germania, cambio di marcia nella Grande Coalizione: la Merkel apre ai Verdi

Che il doppio voto di oggi avra' un impatto sulla Grosse Koalition di Frau Merkel e' certo: gli osservatori ritengono che la Spd non regga allo tsunami e decida di fare le valigie sotto la spinta dell'ala sinistra del partito - storicamente ostile alla Groko - cercando di riscostruirsi un'identita' ed un nuovo profilo all'opposizione. La conseguenza potrebbero essere elezioni anticipate ed un addio prima del tempo di Merkel alla cancelleria (il mandato scadrebbe nel 2021), mettendo in moto anche il tema di una eventuale collocazione europea dell'attuale cancelliera, vera convitata di pietra del valzer delle poltrone che si aprira' tra Bruxelles e Strasburgo. D'altronde, non e' che le cose siano semplici per la leader della Cdu, Annegret Kramp-Karrenbauer: troppo debole per imporre il proprio verbo e fragile nei sondaggi, nei quali Merkel e' ancora prediletta sullo scranno della cancelleria. Peraltro, un rimpasto di governo e' comunque necessario, dato che la ministra alla Giustizia Katarina Barley lascia il suo posto, essendo eletta all'Europarlamento come candidata di punta dell'Spd. Si cogliera' l'occasione, date le emorragie elettorali, per riposizionare il governo in diverse caselle oggi considerate deboli, o ci si limitera' a sostituire Barley? Da parte sua, Kramp-Karrenbauer aveva gia' annunciato per inizio giugno un vertice a porte chiuse della Cdu, annuncio che da solo aveva gia' scatenato mille speculazioni sul futuro della stessa cancelliera. Nei primi commenti a caldo, gli osservatori in Germania sono concordi su una cosa: in questa campagna elettorale ha avuto un peso notevolissimo il tema della difesa del clima e le marce dei ragazzi di "FridaysForFuture". I Verdi hanno sottratto rispettivamente oltre un milione di voti, secondo i primi calcoli, sia a Spd che a Cdu/Csu. Tra gli elettori compresi fra i 18 e i 24 anni il partito ambientalista e' stato di gran lunga il piu' votato, con un risultato che supera il 34%. Afferma il segretario generale dei socialdemocratici, Lars Klingbeil: "Questo voto non puo' restare senza conseguenze". Non c'e' nessuno, tra Berlino e Bruxelles, che non sia disposto a dargli ragione.

Commenti
    Tags:
    elezioni europee 2019europee 2019elezioni europee 2019 risultatielezioni europee risultatielezioni europee 2019 risultati germaniaelezioni europee risultati germaniaelezioni europee germaniavotazioni europee 2019votazioni europee germania 2019elezioni europee 2019 germaniadie parteipartiti tedeschiafd germaniacdu germaniacsufrank walter steinmeierdie linkejoachim gauckkulturkampfspd germaniafreie waehlerangela merkelannalena baerbockgrunenrisultati europee 2019risultati elezioni europee 2019 germaniarisultati europee germaniarisultati elezioni europee germaniarisultati elezioni europee 2019germania elezioni europeegermania elezioni europee 2019germania elezioni europee risultatigermania elezioni europee 2019 risultatigermania europee 2019 risultati
    in evidenza
    Faceapp, l'app che invecchia Ecco i vip con 30 anni in più. FOTO

    Costume

    Faceapp, l'app che invecchia
    Ecco i vip con 30 anni in più. FOTO

    i più visti
    in vetrina
    Wanda Nara, Tiki Taka e Amici Vip! I rumors su lady Icardi

    Wanda Nara, Tiki Taka e Amici Vip! I rumors su lady Icardi


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Furti auto: le auto a noleggio piacciono di più

    Furti auto: le auto a noleggio piacciono di più


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.