A- A+
Geopolitica
Europee, verso la grande coalizione Ppe-Pse-Alde. Sovranisti: sogni svaniti?
La proiezione sul prossimo Europarlamento (Politico)
Advertisement

E' pronta la Grande Coalizione in salsa europea. Questa è la deduzione che si può fare dalle ultimissime proiezioni sul prossimo Parlamento europeo derivanti dai sondaggi del sito Politico. Il Ppe di Angela Merkel e di Silvio Berlusconi sarà, ancora una volta, l'ago della bilancia ma tutto lascia pensare che tra europeisti e sovranisti la cancelliera opterà per i primi, confortata anche dai numeri. Rispetto però alle due precedenti legislature, al governo Ppe-Pse si dovrà aggiungere per forza di cose l'Alde di cui fa parte Emmanuel Macron, andando a rinsaldare quell'asse franco-tedesco che i sovranisti riusciranno solo a scalfire ma non a rovesciare.

LA POLARIZZAZIONE DELL'EUROPARLAMENTO

Un Europarlamento fortemente polarizzato, dunque, tra europeisti e sovranisti o, secondo altri, tra establishment e anti establishment. Il sogno di sovranisti e conservatori, oltre che quello del Movimento Cinque Stelle "né di destra né di sinistra", di governare subito l'Europa e rompere l'asse Ppe-Pse sarà con ogni probabiltà deluso, ma i dati suggeriscono che otterranno l'importante risultato di "ridurre" lo scontro tra due grandi schieramenti: coloro che vogliono "difendere" l'Europa e chi vuole "cambiarla" o, secondo altri, "distruggerla.

Uno scenario molto semplificato rispetto alla grande frammentarietà del passato, favorita proprio dalla crescita di voti per l'Alleanza europea dei popoli e delle nazioni (ex Enf) di cui fa parte la Lega e dei Conservatori e riformisti europei (Ecr) di cui fa parte Fratelli d'Italia di Giorgia Meloni. 

PPE+PSE+ALDE OLTRE I 400 SEGGI ANCHE SENZA ORBAN

Veniamo alla lettura dei numeri. Secondo gli ultimi sondaggi dei 27 paesi a parte l'Italia (sulla quale ci si è basati sugli ultimi dati a disposizione prima del silenzio elettorale, un unicum del nostro paese a livello europeo), il Ppe dovrebbe otterrebbe 169 seggi, i socialisti 150 e i liberali dell'Alde 105. Per un totale di 424 seggi, ben al di sopra del minimo di 376 per formare una maggioranza all'interno dell'Europarlamento (che ha un totale di 750 seggi). E' questa l'ipotesi più probabile e quella preferita dalla Merkel. Se questi dati si rivelassero veritieri, anche un'ipotetica fuoriuscita di Fidesz di Viktor Orban non comprometterebbe i numeri della Grande Coalizione, visto che il premier ungherese dovrebbe portare in dote "solo" 14 seggi.

La cancelliera sembra aver rotto gli indugi negli ultimi mesi mentre per qualche tempo aveva tenuto in piedi l'ipotesi dell'alleanza post elettorale coi sovranisti, complice anche la scelta di Manfred Weber, conosciuto per essere un "falco" tedesco, come candidato alla presidenza della Commissione europea del post Juncker. Un nome che nei programmi avrebbe potuto fungere da tramite coi sovranisti.

Senza titolo 1I dati di Politico
 

PPE+SOVRANISTI+CONSERVATORI+FARAGE? POTREBBE NON BASTARE

Ma avrebbe i numeri un'ipotetica alleanza tra il Ppe e i sovranisti? Più no che sì. Secondo le ultime proiezioni un'ipotesi alternativa di coalizione sarebbe realizzabile solo con una complicata alleanza tra Ppe, sovranisti di Salvini (73 seggi), conservatori di Kaczynski e Meloni (58 seggi), l'ex Efdd di cui facevano parte Nigel Farage e il M5s (48 seggi) per un totale di 348 seggi. Fermo restando che il M5s non pare avere nessuna intenzione di allearsi coi sovranisti, ci sarebbe comunque bisogno di almeno altri 28 seggi da recuperare tra i nuovi partiti o i partiti senza affiliazione, che rappresentano un panorama molto variegato che va dalla destra radicale alla sinistra radicale.

Da decifrare anche il ruolo dei Verdi, che dovrebbero conquistare 54 seggi mentre la Sinistra unitaria europea/sinistra verde nordica del Gue/Ngl dovrebbe portare a casa 50 seggi.

L'ITALIA RISCHIA L'IRRILEVANZA NELLA CORSA ALLE NOMINE

Secondo queste proiezioni, l'Italia sarebbe nell'anomala situazione di avere entrambi i partiti di governo all'opposizione. Forza Italia nel Ppe, il Pd nei socialisti e +Europa (sempre che superi lo sbarramento) nell'Alde sarebbero invece nella maggioranza ma avrebbero un peso specifico limitato secondo i sondaggi. Gli azionisti di maggioranza della Grande Coalizione europea sarebbero dunque Angela Merkel, Emmanuel Macron e Pedro Sanchez. Rapporti di forza che con ogni probabilità si andrebbero a ripercuotere nella partita delle nomine, con la Spagna pronta a scalzare l'Italia sul podio della rappresentanza continentale.

twitter11@LorenzoLamperti

Commenti
    Tags:
    elezioni europeeelezioni europee ultimi sondaggielezioni europee risultatippepsealdemerkelmacronrenzisovranistimatteo salvinispagnaregno unitogermaniafranciaitaliaaustriasvezia immigratielezioni europee proiezioni
    in evidenza
    "Guede stuprò e uccise Meredith" Amanda Knox un fiume in piena

    "INCHIESTA CONTAMINATA"

    "Guede stuprò e uccise Meredith"
    Amanda Knox un fiume in piena

    i più visti
    in vetrina
    Asteroide gigante punta la Terra. Osservando la traiettoria...

    Asteroide gigante punta la Terra. Osservando la traiettoria...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova BMW Serie 3 Touring, ora anche ibrida plug-in

    Nuova BMW Serie 3 Touring, ora anche ibrida plug-in


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.