A- A+
Geopolitica
Fao, sfida politica sulla nuova guida. In corsa Francia, Cina e Georgia

Fao: Cina, Francia e Georgia in corsa per la guida

I rappresentanti di Cina, Georgia e Francia si sfidano domenica per succedere al brasiliano Jose' Graziano da Silva nel prestigioso incarico di direttore generale della Fao, l'Agenzia delle Nazioni Unite per l'Agricoltura e l'alimentazione, che ha l'arduo compito di sradicare la fame nel mondo. L'elezione del nuovo direttore, che presiedera' l'agenzia Onu per i prossimi 4 anni, si terra' nella sede dell'organizzazione a Roma a scrutinio segreto. I rappresentanti di ben 194 Paesi parteciperanno a un voto chiave, in cui ogni paese rappresenta un voto, dal momento che il futuro Ceo dovra' affrontare una delle maggiori sfide per l'umanita' di fronte all'aumento della fame nel mondo a causa dell'effetto combinato del riscaldamento globale e dei conflitti, specialmente in Africa e nel Medio Oriente.

Secondo le Nazioni Unite, sara' necessaria una vera strategia per sfamare una popolazione mondiale che tocchera' i 10 miliardi di persone nel 2050, 2 miliardi in piu' rispetto a oggi. Sicurezza alimentare, sviluppo agricolo, agroindustria, commercio, biotecnologia, clima e ambiente sono alcune delle questioni sul tavolo, ha dichiarato Manuel Lafont Rapnouil, del Consiglio europeo delle relazioni internazionali (Ecfr). Il voto per il candidato della Cina, una potenza mondiale, o della Francia, rappresentante dell'Unione europea o della Georgia, piccolo Paese outsider, e' stato oggetto di intensi negoziati diplomatici. 

Il candidato cinese e' il vice ministro dell'agricoltura, Qu Dongyu, 55 anni, tra i favoriti dal momento che dovrebbe avere il sostegno dei Paesi del cosiddetto G77, tra questi diversi latinoamericani come il Brasile, di cui il gigante asiatico tradizionalmente fa parte. La Cina aspira "sempre piu' a posizioni di responsabilita'" all'interno dell'Onu, spiega Richard Gowan, analista di CrisisGroup, un centro di analisi degli affari internazionali non governativi. La Cina conosce bene anche la complessita' della questione, soprattutto ora che e' coinvolta in una guerra commerciale con gli Stati Uniti, che l'ha costretta a rifornirsi di cereali e soia in altri mercati, motivo per cui considera l'alimentazione una priorita' nella sua agenda. Qu Dongyu, biologo di formazione, ha lavorato per trent'anni nel settore agricolo e alimentare, nello sviluppo di tecnologie digitali per l'agricoltura e le aree rurali, dove ha anche introdotto il microcredito.

Il candidato georgiano, Davit Kirvalidze, ministro dell'agricoltura del suo Paese dal 2000 al 2004, crede nel "settore privato" per "produrre di piu' e meglio", ha spiegato in un'intervista. "Conosco la fame, ho sofferto personalmente e questo e' cio' con contribuisco", ha confessato durante una conferenza alla Fao in cui ha difeso "la lotta contro lo spreco di cibo", "gli investimenti nelle comunita' rurali" e la "digitalizzazione delle agricolture".

La Francia propone per l'elezione la prima donna alla carica nel 74esimo anno della Fao, Catherine Geslain-Lanéelle, 55 anni, ex direttore dell'Agenzia europea per la sicurezza alimentare (Efsa), che ha lavorato tutta la vita nei settori agricolo e agroalimentare ai massimi livelli. Con il motto "produrre di piu' e meglio", il rappresentante francese propone di "ridurre gli sprechi", "sviluppare catene del valore attorno ad agricoltura, pesca e foreste", migliorare lo stoccaggio, la lavorazione e la distribuzione del cibo. Per piu' di 40 anni, quando l'olandese Addeke Hendrik Boerma ha ricoperto la carica di direttore generale dal 1968 al 1975, non c'e' stato un responsabile europeo dell'organizzazione ne' una donna. 

Commenti
    Tags:
    faoguidanomina
    Loading...
    in evidenza
    Sanremo Young va in pensione Cancellato il talent della Clerici

    Rai

    Sanremo Young va in pensione
    Cancellato il talent della Clerici

    i più visti
    in vetrina
    BELEN, LA FARFALLINA TORNA PIU' BELLA CHE MAI... Le foto delle Vip

    BELEN, LA FARFALLINA TORNA PIU' BELLA CHE MAI... Le foto delle Vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Transit connect, il leggero di casa Ford è un concentrato di tecnologia

    Transit connect, il leggero di casa Ford è un concentrato di tecnologia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.