A- A+
Geopolitica
5G, Merkel non cede a Trump: porta aperta alla Cina e niente ban per Huawei

Il diktat degli Stati Uniti non viene raccolto dalla Germania. La cancelliera tedesca Angela Merkel non chiude le porte alla Cina, e in particolare al suo colosso Huawei, per lo sviluppo del 5G. Una notizia importante, che arriva pochi giorni dopo la pubblicazione del Risk Assessment sulle reti 5G da parte dell'Unione europea e due giorni prima il convegno che si terrà il 16 ottobre al Parlamento europeo e che vedrà l'azienda di Shenzhen protagonista alla presenza di politici e alti funzionari Ue. L'indiscrezione, svelata dal quotidiano tedesco Handesblatt, può avere una ricaduta importante sulla presenza di Huawei in Europa e costituire un case study come può diventare anche il golden power introdotto dal governo italiano.

Secondo Handesblatt la Merkel avrebbe deciso di autorizzare Huawei a fornire componenti per la realizzazione del 5G in Germania, conformemente all'attuale "catalogo di sicurezza" dell'esecutivo tedesco sui requisiti per le reti di telecomunicazione dell'Agenzia di rete federale che sarà pubblicato nei prossimi giorni. Una clausola inizialmente discussa su indicazione di Washington agli alleati sui presunti rischi della tecnologia cinese, non è stata inclusa nel documento finale sulla sicurezza delle reti. 

Il documento finale prevederebbe una sorta di prerequisiti per garantire avanzati standard di sicurezza da applicare dagli operatori tedeschi, mentre i fornitori dovranno ricevere un via libera che dipenderà da una serie di test di certificazione. Ma, e questo è il punto fondamentale, Huawei sarebbe trattata alla pari degli altri fornitori senza ban o discriminazioni a monte.

Una scelta che arriva dopo il report comunitario sul 5G, che è stato accolto con favore dall'azienda cinese, che a tal proposito aveva dichiarato: "Siamo lieti di notare che l'Ue ha rispettato il suo impegno ad adottare un approccio basato sull'evidenza. Siamo una società privata al 100% interamente posseduta dai suoi dipendenti e la sicurezza informatica è una priorità assoluta". E ancora: Mentre l'UE passa dall'individuazione dei rischi all'elaborazione del quadro di sicurezza comune necessario per gestire e mitigare tali rischi, speriamo che questo lavoro continui a essere guidato dallo stesso approccio basato sui fatti. Siamo pronti a lavorare con i partner europei per aiutare a sviluppare questo quadro e fornire una connettività sicura e rapida per le esigenze future dell'Europa".

Una scelta, quella della cancelliera, motivata anche dagli importanti rapporti commerciali in essere tra Germania e Cina. L'economia tedesca è infatti strettamente correlata a quella del Dragone, come hanno dimostrato gli ultimi mesi nei quali gli effetti della trade war e del tentativo di Washington di creare una sorta di cortina di ferro tecnologica si sono fatti sentire soprattutto in Germania. Ma è una scelta basata anche sull'operatività, visto che Huawei è ben radicata nel paese, dove tra le altre cose ha siglato un memorandum of understanding in materia di smart city con la città di Gelsenkirchen.

Commenti
    Tags:
    huaweigermaniaangela merkel5gbancina5g huaweihuawei merkel5g trump5g germania5g germany huawei5g germania huawei5g germania cinahuawei germaniatrump germania huaweitrump germaniatrump merkel
    Loading...
    in evidenza
    "Renzo Arbore? Una leggenda E quella volta che Ed Sheeran..."

    Nick The Nightfly racconta 30 anni di radio ad Affari

    "Renzo Arbore? Una leggenda
    E quella volta che Ed Sheeran..."

    i più visti
    in vetrina
    ALESSIA MARCUZZI SENZA REGGISENO E CHE LATO B! Le foto delle vip

    ALESSIA MARCUZZI SENZA REGGISENO E CHE LATO B! Le foto delle vip


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Alfa Romeo rinnova la Giulia e Stelvio MY 2020

    Alfa Romeo rinnova la Giulia e Stelvio MY 2020


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.