A- A+
Geopolitica
Russiagate, Conte: "Volevamo chiarimenti sui precedenti governi". E ora Renzi?


L'autorizzazione all'incontro tra il capo del Dis Gennaro Vecchione e il ministro della Giustizia dell'amministrazione Trump, William Pelham Barr, arrivò per cercare "nell'interesse dell'Italia di chiarire quali fossero le informazioni degli Stati Uniti sull'operato dei nostri Servizi all'epoca dei governi precedenti". E' questa la motivazione fornita a Repubblica da Palazzo Chigi sul via libera del premier Giuseppe Conte all'incontro avvenuto lo scorso Ferragosto a Roma tra il procuratore generale statunitense e il funzionario di intelligence italiano.

Una posizione che, spiega Repubblica, significa che il nostro governo voleva vederci chiaro sui comportamenti dei servizi segreti italiani dei governi precedenti dando quantomeno il beneficio del dubbio alla versione cospirazionista del Russiagate raccontata dall'ex consulente alla campagna elettorale di Trump George Papadopoulos. 

Da Palazzo Chigi fanno sapere anche che la procedura è stata del tutto conforme alla prassi diplomatica, con la richiesta di Barr "pervenuta tramite i canali diplomatici e non attraverso contatti diretti del presidente del Consiglio con l'amministrazione americana". I canali diplomatici Usa intermedi non si sarebbero dunque rivolti direttamente a Palazzo Chigi, semplicemente informato della richiesta stessa.

Non inchino alla richiesta degli Stati Uniti, dunque, ma la volontà di vederci chiaro sull'operato precedente. Una posizione legittima ma che mette a serio rischio il rapporto tra Conte e Matteo Renzi, già turbolento negli scorsi giorni per le uscite mediatiche dell'ex segretario del Pd ma anche e soprattutto per la sua richiesta di chiarire in fretta sulla vicenda Barr e rimettere la delega ai servizi segreti, cosa che Conte non avrebbe intenzione di fare. Gli ultimi sviluppi sul Russiagate non possono fare altro che avvelenare ulteriormente il clima.

Commenti
    Tags:
    russiagatecontebarrservizi segretitrumpobamarenzipapadapoulosmangiantemifsudciavecchione
    Loading...
    in evidenza
    Bill Gates supera Jeff Bezos E' la persona più ricca del pianeta

    Al terzo posto il magnate francese Bernard Arnault

    Bill Gates supera Jeff Bezos
    E' la persona più ricca del pianeta

    i più visti
    in vetrina
    Meteo inverno 2019-2020: neve in pianura? Sì ma non subito. Le previsioni fino a febbraio

    Meteo inverno 2019-2020: neve in pianura? Sì ma non subito. Le previsioni fino a febbraio


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    CITIGOe iV la prima auto elettrica di ŠKODA

    CITIGOe iV la prima auto elettrica di ŠKODA


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.