A- A+
Geopolitica
Thailandia: chiesto lo scioglimento del partito che candidò la principessa
Foto: LaPresse
Advertisement

Chiesto lo scioglimento alla Corte Costituzionale del partito che candidò la principessa thailandese

La Commissione Elettorale della Thailandia, a un mese e mezzo dalle elezioni, ha chiesto alla Corte Costituzionale di valutare lo scioglimento del partito Thai Raksa Chart, la formazione legata al magnate in esilio ed ex premier Thaksin Shinawatra con cui si era candidata la principessa Ubolratana, sorella del re . In una nota, la Commissione ha definito la candidatura della principessa "un atto di sfida alla monarchia" e ha accusato il partito di avere violato la legge elettorale.

“Lo scioglimento colpirebbe i diritti della forza politica e dei suoi sostenitori, protetti dalla Costituzione” dice il consulente legale del partito

Il consulente legale del partito, Surachai Chinchai, ha chiesto alla Commissione Elettorale un "trattamento equo" per il Thai Raksa Chart, spiegando che lo scioglimento colpirebbe i diritti della forza politica e dei suoi sostenitori, protetti dalla Costituzione. Il partito ha presentato ricorso contro l'ipotesi di scioglimento. La candidatura della principessa alla carica di primo ministro, come sfidante dell'attuale premier, Prayut Chan-ocha, sostenuto dalla giunta militare al governo, era stata bocciata dal re, Maha Vajiralongkorn, settimana scorsa, perché incostituzionale. La principessa Ubolratana aveva rinunciato ai titoli reali nel 1972, ma il palazzo reale di Bangkok aveva precisato che l'appartenenza della principessa alla famiglia reale rendeva "estremamente inappropriata" una sua candidatura.

La principessa era tornata sui suoi passi scusandosi e inviando un messaggio attraverso Instagram

Nei giorni scorsi, il nome della principessa era stato formalmente escluso dalla lista di candidati alla carica di primo ministro, e nella serata di ieri, Ubolratana aveva inviato un messaggio di scuse ai suoi sostenitori dal suo account Instagram dicendosi dispiaciuta che la sua intenzione di lavorare per il Paese e per il popolo thailandese abbia causato simili problemi "che non dovrebbero accadere in questa era". Le elezioni in Thailandia sono fissate per il 24 marzo prossimo. Sarà una data storica perché saranno le prime elezioni dal 2014, da quando i militari hanno preso il potere.

Commenti
    Tags:
    thailandiareprincipessaelezionithailandia newselezioni thailandiaelezioni thailandia candidatielezioni thailandia partiti
    in evidenza
    "Guede stuprò e uccise Meredith" Amanda Knox un fiume in piena

    "INCHIESTA CONTAMINATA"

    "Guede stuprò e uccise Meredith"
    Amanda Knox un fiume in piena

    i più visti
    in vetrina
    Asteroide gigante punta la Terra. Osservando la traiettoria...

    Asteroide gigante punta la Terra. Osservando la traiettoria...


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Nuova BMW Serie 3 Touring, ora anche ibrida plug-in

    Nuova BMW Serie 3 Touring, ora anche ibrida plug-in


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.