A- A+
Geopolitica
Via della Seta, l'agenda della visita di Xi Jinping tra Roma e Palermo

Ormai è tutto pronto. La prima visita di Stato in Italia di Xi Jinping da quando è presidente della Repubblica Popolare Cinese si avvicina. Pechino, sempre molto riservata sui dettagli dell'agenda presidenziale, non ha ancora annunciato i dettagli della missione (anche in attesa della definitiva distensione politica sull'adesione dell'Italia alla Nuova Via della Seta), ma nel frattempo l'agenda si sta riempiendo di appuntamenti importanti. 

XI JINPING IN ITALIA 10 ANNI DOPO HU JINTAO: L'AGENDA DELLA VISITA

Finora il ministero degli Esteri cinese ha sempre parlato di viaggio "in Europa", senza specificare la destinazione, che comunque si sa essere in primis l'Italia e poi la Francia. Xi Jinping è atteso a Roma nel pomeriggio di giovedì 21 marzo, due giorni dopo il discorso del premier italiano Giuseppe Conte in Parlamento sul memorandum of understanding che il governo firmerà con Pechino nell'ambito della Belt and Road Initiative. Saranno passati quasi dieci anni dalla precedente visita ufficiale di un capo di Stato cinese in Italia e dalla cena tra Hu Jintao e Silvio Berlusconi.

A ROMA INCONTRO CON MATTARELLA, VISITA A COLOSSEO E CAMPIDOGLIO E FIRMA DI 50 ACCORDI COMMERCIALI E DEL MEMORANDUM SULLA NUOVA VIA DELLA SETA CON CONTE

Venerdì 22 marzo in programma un incontro con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che condivide il piano del governo in merito all'adesione alla Bri.  In serata prevista la cena di benvenuto, con al seguito la moglie Peng Liyuan, insieme alla quale il presidente cinese si concederà qualche momento turistico, con visite al Colosseo e al Campidoglio. Tra il pomeriggio di venerdì e la mattinata di sabato 23 marzo il momento clou, l'incontro con il premier Giuseppe Conte durante il quale dovrebbero essere sottoscritti circa 50 accordi commerciali e soprattutto il memorandum of understanding che segnerà l'ingresso dell'Italia nella Nuova Via della Seta.

TAPPA "PRIVATA" A PALERMO, PREFERITA A VENEZIA E FIRENZE

Sabato 23 marzo Xi Jinping si trasferirà a Palermo, in quella che viene descritta come "forma privata". Il passaggio in Sicilia sarebbe una precisa decisione del presidente cinese, che ha preferito il capoluogo siciliano alle altre mete che gli erano state prospettate, vale a dire Venezia, Firenze e Milano. Sul passaggio in Sicilia regge il più stretto riserbo, ma quanto emerge è che il presidente cinese dovrebbe soggiornare al Grand Hotel Villa Igiea, a poca distanza dal porto. 

L'INTERESSE PER IL PORTO, SICILIA HUB PER L'AFRICA DEL NORD? INCONTRO CON INDUSTRIALI E COMUNITA' CINESE, VISITA A TEATRO MASSIMO E PALAZZO DEI NORMANNI

E proprio il porto potrebbe essere uno dei motivi di interesse della visita di Xi. Non a caso negli scorsi giorni rappresentanti di un fondo d'investimento di Shanghai hanno incontrato nei giorni scorsi i vertici di Eurispes, che negli scorsi mesi hanno presentato un progetto per la realizzazione di una grande piattaforma marittima per il trasporto merci a Palermo. Un progetto che potrebbe interessare ai cinesi per creare un hub sulla rotta tra Asia, Mediterraneo e Africa settentrionale. Durante la permanenza a Palermo Xi Jinping potrebbe incontrare le associazioni degli industriali siciliane ma anche esponenti della numerosa comunità cinese presente nel capoluogo siciliano. Possibili passaggi al Teatro Massimo e a Palazzo dei Normanni.

XI JINPING IN ITALIA CON 200 PERSONE AL SEGUITO TRA STAFF, SECURITY E 70 MANAGER

Il presidente cinese arriverà in Italia con circa 200 persone al seguito, tra cui membri dello staff, sicurezza e soprattutto circa 70 capi di industria, pronti a firmare gli accordi commerciali con l'Italia. Tra di loro dovrebbero figurare i vertici di diverse compagnie di Stato come China Railway Construction (ferrovie), China Communications Construction Company (infrastrutture), Dongfang Electric (energia) e Sinosure (il braccio finanziario della Belt and Road Initiative). Segno che si farà sul serio.

DOPO L'ITALIA XI JINPING FA TAPPA IN FRANCIA: PRIMA NIZZA, POI MONACO. NIENTE SUMMIT CON TRUMP IN FLORIDA

Domenica 24 marzo Xi Jinping si trasferirà in Francia, dove dovrebbe fermarsi altri due giorni. Mete del suo viaggio dovrebbero essere Nizza e il Principato di Monaco, dove potrebbe incontrare prima il presidente francese Emmanuel Macron e poi il principe Alberto II. Nell'agenda possibili accordi commerciali con Parigi ma non la firma del memorandum della Belt and Road. Saltato invece il successivo appuntamento negli Stati Uniti di cui si era parlato. Il ventilato incontro con Donald Trump a Mar-a-Lago in Florida, che avrebbe dovuto portare a un possibile accordo sui dazi, è stato quantomeno rimandato ad aprile., quando però è già in programma il cruciale appuntamento del secondo forum sulla Belt and Road a Pechino.

twitter11@LorenzoLamperti

Commenti
    Tags:
    via della setaxi jinpingpalermonizzavisita xi jinping
    Loading...
    in evidenza
    Indonesia, un governo nerazzurro A Erik Thohir gli affari economici

    Inter

    Indonesia, un governo nerazzurro
    A Erik Thohir gli affari economici

    i più visti
    in vetrina
    X Factor 2019, Achille Lauro: "Su Anastasio ho sbagliato. Mara Maionchi non mi ascolti più"

    X Factor 2019, Achille Lauro: "Su Anastasio ho sbagliato. Mara Maionchi non mi ascolti più"


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Tokyo Motor Show 2019, Nissan svela il concept Ariya

    Tokyo Motor Show 2019, Nissan svela il concept Ariya


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2019 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.